Giorgi e la 50 km: ''Una gara di sopravvivenza''

27 Settembre 2019

La marciatrice primatista europea alla vigilia della prova mondiale di Doha, che scatta alle 22.30 italiane di sabato: "Dormo di giorno e vivo di notte". Desalu: "Qui per il personale sui 200". Stecchi: "Livello altissimo nell'asta"


 

Le parole degli azzurri in conferenza stampa a Casa Atletica Italiana nella prima giornata dei Mondiali di Doha. 

Eleonora Giorgi (marcia 50 km): “Sto vivendo di notte e sto cercando di dormire di giorno. Sicuramente la gara sarà diversa dalle solite, una gara di sopravvivenza e poter completare una 50 km la vedo come un’impresa. Mi sono allenata bene e ho fatto bei periodi di ritiro tra agosto e settembre a Vipiteno dove ho macinato tanti chilometri. Oltre alle avversarie, ci metto anche il caldo e l’umidità che ci terranno compagnia per quattro ore domani. Siamo arrivati a Doha il 25 settembre e con il passare dei giorni ho sentito l’umidità che mi si appiccicava addosso. Non partirò fortissimo, se qualcuna comincerà con un ritmo di 5 minuti al km la lasceremo andare perché si può recuperare durante la gara: credo non farò partire neanche il cronometro, guarderò la posizione. Abbiamo stimato che berrò 8-10 litri di acqua. Stanotte andrò a vedere la maratona femminile e mi farò un’idea ancora meglio. Sono carica e nonostante queste condizioni non vedo l’ora di gareggiare. Da una parte ho un po’ di paura, non solo per il caldo, ma mi resta timore reverenziale nei confronti di questa distanza. Questa è la mia seconda ‘cinquanta’ e anche nella prima ho avuto rispetto di una distanza così insidiosa, perché un momento stai bene, e il giro dopo hai finito gli zuccheri. Ci sarà da curare tanto i rifornimenti. Probabilmente sarà una delle ultime 50 km che si disputeranno. Ho riflettuto tanto prima di passare dalla 20 km alla 50 km perché avrebbe significato raddoppiare i chilometri in allenamento. È stata una bella sfida perché lasciavo una terra sicura come la ‘venti’. Un salto nel vuoto, un’incognita. Anche il mio tecnico Gianni Perricelli era scettico, e sono stata contenta di averlo smentito in Coppa Europa”.

Fausto Desalu (200 metri): “L’ultimo allenamento prima di partire è andato molto bene e questo mi ha dato ancora più grinta e carica. Mi è piaciuto sentire le gambe girare, ogni singolo muscolo sciolto e i piedi che rimbalzano sulla pista. Il primo impatto con il clima di Doha è stato abbastanza pesante, però stamattina sto bene e sento che mi sto adattando. Con la 4x100 sicuramente abbiamo i numeri per fare buone cose, come già dimostrato a Yokohama. Speriamo di replicare qui a Doha perché non abbiamo mai avuto tanti elementi forti tutti insieme. Rispetto al 2018 sono cambiate tante cose, con il mio nuovo allenatore Sebastian Bacchieri abbiamo lavorato principalmente sulla testa e su come approcciare le gare internazionali senza che siano un’incognita. Quello che mi piacerebbe qui a Doha è fare tre turni: voglio dare il meglio di me, non sono più un ragazzino e non posso andare in pista per accontentarmi. Non nascondo di essere qui per fare il primato personale di 20.13. Abbiamo fatto un patto con Sebastian: se non abbatto il muro dei 20 secondi entro i Giochi di Tokyo, raddoppiamo la distanza. Il favorito? È Noah Lyles, lo sanno tutti. Vedo bene Guliyev e De Grasse da 19.80 in giù”.

Claudio Stecchi (asta): “Dopo gli Europei a squadre ho avuto un problema a un tendine, e c’è voluto un po’ per risolverli, ma penso di essere arrivato qui nella migliore condizione possibile, come visto anche la settimana scorsa nella bella gara di Castelporziano. Con la qualificazione fissata a 5,75 sarebbe ottimo riuscire a entrare a 5,60 per fare meno salti possibili, ma se ci sarà bisogno comincerò a 5,45. Il salto con l’asta in questo momento ha un livello altissimo perché tutto il mondo sta saltando misure assurde: 5,80 non basta più, bisogna puntare molto più in alto per stare insieme ai grandi. Un giorno arriverò a 6 metri? Non penso sia impossibile, il primo step è il record italiano indoor di 5,82”.

START LIST E RISULTATI/Results - FOTO/PhotosISCRITTI/Entries - ORARIO E AZZURRI IN GARA - LA SQUADRA ITALIANA/Italian Team - TV E STREAMINGTUTTE LE NOTIZIE/News - LE PAGINE IAAF SUI MONDIALI

TEAM GUIDE CON SCHEDE DEGLI AZZURRI (PDF)

LE PRESENTAZIONI GARA PER GARA: SPRINTMEZZOFONDO - MARATONA E MARCIA - OSTACOLI E MULTIPLESALTILANCI

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Claudio Stecchi e Fausto Desalu (foto Bizzotto/Casa Atletica Italiana)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 CAMPIONATI MONDIALI su PISTA