Euroindoor, Folorunso: ''Quanta energia''

01 Marzo 2019

Le parole degli azzurri nella prima mattinata di Glasgow. Tamberi: "Domani in finale niente scuse". Lukudo: "Voglio stupirmi di nuovo". La delusione di Jacobs e Fabbri


 

di Nazareno Orlandi

Sessione mattutina dei Campionati Europei indoor di Glasgow con cinque italiani impegnati, ecco le parole degli azzurri.

Missione compiuta per Gianmarco Tamberi, in finale nell'alto con 2,25: “La pedana è pazzesca, una delle migliori per le mie caratteristiche e quindi domani non avremo scuse... mi piace mettermi un po’ di pressione addosso! L’unico salto che ho veramente sbagliato è stato il 2,25 alla prima prova, l'ho voluto forzare un po’. È stata una giornata particolare perché fino alla fine non sapevamo con che misura si potesse andare in finale. Eravamo indecisi se saltare o non saltare a 2,28, dopo il 2,25, perché a quel punto ero terzo in classifica e la probabilità che tutti gli altri potessero farcela a 2,28 era molto bassa. E infatti ci siamo praticamente fermati, dicendoci che se ci fosse stato bisogno l'avremmo saltato alla terza prova. Sensazioni? Qualificazione e finale non c’entrano nulla, di solito nel primo turno faccio sempre tanta fatica. So che in finale si avranno sensazioni molto più positive. Oggi mi sentivo molto rilassato, molto tranquillo… quindi fly down per ora, e domani fly high”.

VIDEO | TAMBERI: "QUANTO MI PIACE QUESTA PEDANA"

Un sorriso per Raphaela “Raffa” Lukudo, "Q" maiuscola nei 400 metri: “Bene, sono soddisfatta, non mi aspettavo di vincere la serie perché i tempi di accredito erano di molto inferiori al mio stagionale. Sono contenta di essere riuscita a sfruttare quel piccolo spazietto per trovarmi davanti a tutte. Speriamo di avere la stessa grinta stasera in semifinale e spero di stupirmi nuovamente. L’obiettivo è ritoccare il personale, mi ci sono avvicinata con questo 52.99 e so di averlo nelle gambe”. Contenta, ma non del tutto, Ayomide Folorunso: con il terzo posto nella quarta batteria ha dovuto attendere che terminasse il primo turno per la certezza di qualificarsi alla semifinale con 52.75. ”Avevo tanta energia negli ultimi metri per chiudere tra le prime due. Quando ho visto che ero terza mi sono disperata perché pensavo sarei finita fuori. E allora sono ancora più carica per la semifinale di stasera”.

VIDEO | LUKUDO: "HO SFRUTTATO UNO SPAZIETTO..."

Leonardo Fabbri lascia la Emirates Arena con l’amaro in bocca: “La misura non è arrivata, vuol dire che ho ancora molto su cui lavorare. Nel primo lancio non ho 'sentito' il finale, nel secondo ero un po’ in tilt, nel terzo ho voluto strafare ed è uscito un 19,71 che fino a qualche tempo fa sarebbe stato un risultato eccezionale, adesso meno. È stata una gara pazzesca, con un livello incredibile. Peccato perché ci arrivavo dopo la bellissima gara di Ancona e buoni allenamenti. Devo crescere tanto e questa esperienza mi servirà da lezione”.

VIDEO | FABBRI: "DEVO CRESCERE ANCORA"

Poca voglia di parlare e tanta delusione sul volto di Marcell Jacobs dopo i tre nulli nella qualificazione del lungo: “Mi dispiace tanto per come sia andata, ero qui con altri obiettivi, cioè qualificarmi alla finale con un solo salto. Il primo era lungo e nullo di poco, poi nell’ultimo tentativo sono tornato ad avvertire un po’ il problema al ginocchio sinistro”.

RISULTATI/Results - FOTO/PhotosISCRITTI/Entries - LA SQUADRA ITALIANA/Italian Team - ORARIO/Timetable - TUTTE LE NOTIZIE/News - GLI ORARI DEGLI AZZURRILA PAGINA EA SUGLI EUROPEI - STATISTICS HANDBOOK (PDF) - IL SITO DEL COMITATO ORGANIZZATORE

LE SCHEDE DELLA SQUADRA ITALIANA (PDF)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 CAMPIONATI EUROPEI INDOOR