Indoor: Bouih vince i 1500 a Vienna

28 Gennaio 2017

Record personale per il ventenne mezzofondista con 3:42.78. Nell'alto di Sainte-Croix (Svizzera), Furlani seconda con 1,86.


 

Successo in un meeting internazionale per Yassin Bouih. Il giovane mezzofondista delle Fiamme Gialle conquista la vittoria nei 1500 metri all’Indoor Track & Field di Vienna con il tempo di 3:42.78, che rappresenta il suo nuovo personal best. Per il ventenne reggiano è il miglior crono di sempre sulla distanza, inferiore anche al suo limite all’aperto (3:44.74), e un risultato in linea con lo standard richiesto di 3:44.00 per gli Europei indoor di Belgrado (3-5 marzo). Alle sue spalle per appena tre centesimi il britannico James West in 3:42.81, terzo l’atleta di casa Andreas Vojta con 3:43.44 mentre finisce sesto Goran Nava (Cus Pro Patria Milano, 3:45.15), in gara per la Serbia. Nel mese di dicembre Bouih si è laureato campione continentale under 23 a squadre di corsa campestre, a Chia, con il team italiano. Sugli 800 femminili 2:08.51 nella capitale austriaca per Joyce Mattagliano (Esercito), mentre nei 400 metri record personale indoor di Caren Agreiter (Bruneck Volksbank) in 56.10, con Valentina Cavalleri (Esercito) che chiude in 56.39. Nell’asta 3,96 di Tatiane Carne (Fiamme Azzurre). [RISULTATI/Results]

VIDEO | YASSIN BOUIH VINCE IN 3:42.78 SUI 1500 A VIENNA

FURLANI 1,86 IN SVIZZERA - Secondo posto all’esordio stagionale per Erika Furlani al meeting Hauteur & Musique di Sainte-Croix, in Svizzera, con il record personale indoor eguagliato. La 21enne delle Fiamme Oro ha superato 1,86 al primo tentativo, con un percorso netto anche alle precedenti misure (1,75-1,79-1,83), commettendo poi tre errori alla successiva quota di 1,89 mentre il suo miglior risultato all’aperto in carriera è di 1,91. Nella riunione elvetica si è imposta con 1,91 la tedesca Jossie Graumann. Al maschile 2,16 del francese Mickael Hanany con la settima posizione di Andrea Lemmi (Atl. Livorno) a 2,08 e la nona per Stefano Sottile (Fiamme Azzurre), campione mondiale under 18 nel 2015, con 2,04. [RISULTATI/Results]

VIDEO | ERIKA FURLANI EGUAGLIA IL PB INDOOR CON 1,86 A SAINTE-CROIX

DAGLI USA: OMOREGIE 1,85 - Nella seconda giornata del Bob Pollock Invitational a Clemson in South Carolina (USA), all’indomani della gara di Gloria Hooper sui 400 metri, vittoria nel salto in alto di Eleonora Omoregie (Atl. Malignani Libertas Udine) con 1,85. La ventenne friulana arriva a un solo centimetro dal record personale e poi tenta 1,90 senza successo. Sugli 800 metri terzo posto di Jacopo Lahbi (Atl. Mogliano) in 1:51.82. [RISULTATI/Results] A Norman (Oklahoma), nel J. D. Martin Invitational, l’astista piemontese Helen Falda (Cus Pisa) salta 4,10 per il secondo posto in gara, una settimana dopo aver valicato 4,17. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: