Weekend post-Mondiali con Zurigo e Padova




 

Da Berlino a Zurigo. Ci saranno anche Antonietta Di Martino e Fabrizio Schembri stasera sulle pedane del Weltklasse di Zurigo, prestigiosa tappa della AF Golden League che, una settimana dopo i Mondiali di Berlino, riproporrà un nuovo atto delle tante sfide simbolo della rassegna iridata. Per la Di Martino, in gara alle 18:40, si tratterà praticamente di un'altra finale mondiale, in cui, oltre che con le tre medagliate Vlasic, Friedrich e Chicherova, dovrà vedersela con la Beitia e la Shkolina. Non meno semplice il compito di Schembri che, alle 20:35, a parte il campione del mondo Idowu, si troverà di fronte avversari del calibro di Evora, Gregorio, Giralt e Martinez. Toccherà, invece, al fenomeno Usain Bolt il ruolo di protagonista annunciato dello sprint e di personaggio più atteso del meeting, affiancato sui 100 dal connazionale, bronzo a Berlino, Asafa Powell. Nell'asta femminile, infine, la primatista mondiale Yelena Isinbaeva, ancora in corsa per il jackpot da 1 milione di dollari insieme a Bekele, Stewart, Richards, cercherà il salto del riscatto dalla delusione della finale mondiale. Diretta TV su Rai Sport Più (ore 20-22) con replica sabato dalle 9:05.     

Domenica sarà, invece, il giorno del XXIII Meeting Città di Padova. Fari puntati sulla pedana del lungo dove, al femminile, salterà Tatyana Lebedeva, cinque volte a medaglia alle Olimpiadi tra lungo e triplo e altrettante ai Mondiali, e Godfrey Mokoena, argento sia ai Giochi olimpici di Pechino 2008 che a Berlino 2009. Nei 400 in cui sarà al via anche il sudafricano Oscar Pistorius, la parte del favorito toccherà allo statunitense David Neville, oro con la staffetta 4x400 e bronzo sul giro di pista alle Olimpiadi di Pechino. Sempre sui 400 annunciati pure i nomi della primatista italiana Libania Grenot e del giovane Matteo Galvan, mentre sul doppio giro di pista dovrebbero cimentarsi Elisa Cusma, Daniela Reina e Lukas Rifesser. Nei 100 femminili tornerà sui blocchi di partenza dello Stadio Euganeo la giamaicana Sherone Simpson vicecampionessa olimpica con un PB di 10.82. Asta per l'italiana dei record Anna Giordano Bruno ed Elena Scarpellini che dovranno fare i conti con l'olimpionica di Sidney Stacy Dragila. A Padova si rivedrà, quindi, anche la coppia d’oro del getto del peso formata dai bielorussi Andrei e Natallia Mikhnevich, rispettivamente bronzo e argento ai Giochi di Pechino. Andrei, in particolare, dovrà vedersela con il russo Pavel Sofyin, forte di un personale di 20.80 metri realizzato in questa stagione; Natallia si confronterà invece con Nadzeya Ostapchuk che, in Cina, le arrivò subito dietro, e con la primatista italiana Chiara Rosa. Già sabato, però, alle ore 18 allo Stadio Colbachini, tutta da seguire la sfida nel martello femminile con le azzurre Clarissa Claretti e Sivia Salis impegnate contro avversarie di prim'ordine come Lysenko, Klaas, Falzon e Campbell. Diretta TV su Rai Sport Più (19.30-21.30), e replica su Rai Tre il giorno dopo, lunedì, dalle 16.30 alle 17.15.

PISTA: sabato punta soprattutto sui giovani il 32° Trofeo Marzola 80 di Trento. Al Campo Scuola Carlo Covi-Ezio Postal, la manifestazione sarà valevole anche come 20° Meeting Città di Trento, 24° Memorial Massimo Eccher, 11° Oscar Degasperi, e 2°  Memorial Federica Bampi. [Iscritti/Entries] 

MONTAGNA: Sarà di alto profilo anche quest’anno il Memorial Partigiani “Stellina” Valsusa di corsa in montagna che, al maschile, il neozelandese Jonathan Wyatt ha sempre vinto, dal 1999 ad oggi. Su di un tracciato modificato nella sua seconda parte, causa slavina invernale, il sei volte campione del mondo dovrà vedersela soprattutto con gli africani: il keniano Mathew Rugut, qui secondo nel 2008, e il ruandese Jean Baptiste Simukeka, vincitore delle ultime due prove tricolori. Alla vigilia del Mondiale di Campodolcino, mancheranno le punte azzurre ma ci sarà il giovane più interessante del panorama italiano, il non ancora ventenne triestino Riccardo Sterni, passato dall’argento iridato juniores 2008 ad un bel nono posto continentale all’esordio nel settore assoluto. Pronostico aperto anche nella prova femminile, dove la due volte iridata Melissa Moon (Nuova Zelanda), a Susa già vincitrice nel 2006, dovrà vedersela con l’etiope Meseret Dugo e con la russa Janna Vokueva, settima ai recenti Europei. Fari puntati anche sull’azzurra Elena Riva, anche quest’anno costantemente fra le migliori a livello nazionale. Partenza alle ore 8.45 di domenica 30 agosto, da Susa in piazza Savoia, arrivo a Costa Rossa.

STRADA: si va di corsa sabato sera con il 21° Giro delle Mura Città di Feltre (BL), gara su strada in notturna di 10 km. Sabato, in provincia di Trapani, taglierà il traguardo delle 13 edizioni la Volata Napola-Mokarta. Tra gli stranieri annunciati spiccano i nomi dell’ugandese Martin Kitio Toroitich, finalista nella gara dei 10.000 ai Campionati del Mondo di Berlino, degli etiopi Gadisa Gurmu Beyene, Tolosa Gedefa Fufi e Bilusuma Shugi Gelesa, dei keniani Vincent Kipchichir e Rugut Nahashon e del ruandese Silvain Rukundo. Tra gli atleti italiani da segnalare, in particolare, la presenza dei finanzieri Andrea Lalli, Cosimo Caliandro, Daniele Caimmi e Yuri Floriani  e del carabiniere Denis Curzi. 

a.g.

Nella foto, Antonietta Di Martino (Giancarlo Colombo per Omega/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: