Weekend di marcia tra Portogallo e Rosignano




 
C’è grande fermento nel mondo della marcia. Con l’avvicinarsi dell’appuntamento della Coppa del Mondo, nella quale l’Italia mai come quest’anno ha intenzione di ben figurare, l’attività si intensifica per tutti i suoi cavalli di razza. L’unico che rimane ancora alla finestra è l’olimpionico Ivano Brugnetti, che però sta lavorando molto alacremente e che farà il suo esordio alla prova di Grand Prix Iaaf di Sesto San Giovanni del 1° maggio. Sabato Elisa Rigaudo, Alessandro Gandellini, Giorgio Rubino ed Alex Schwazer gareggeranno nella seconda tappa del circuito Iaaf a Rio Major, in Portogallo: la 20 km femminile partirà alle 16,30, alle 17,30 il via alla gara maschile. Un test importante, una prima verifica internazionale per i quattro atleti che vengono da differenti trascorsi invernali: la Rigaudo è stata già molto attiva e positiva sia nelle sue uscite su strada che indoor, Schwazer è stato subito vincente a Livorno nella prova dei Societari, Gandellini si sta riaffacciando all’agonismo dopo svariati problemi fisici. Per Rubino poi c’è grande curiosità, in quanto il giovane azzurro affronta in terra lusitana il suo primo esame internazionale contro i maggiori nomi della categoria assoluta. Molti altri italiani di punta saranno invece in gara domenica a Rosignano Solvay (Li) per la prima prova del Grand Prix di marcia, abbinata al Campionato di Società Master. Gli organizzatori del locale Circolo Giovanile hanno predisposto un circuito cittadino di 1.500 metri ad andata e ritorno che i partecipanti copriranno per un totale di 20 km. In campo femminile ci sarà da seguire soprattutto il rientro alle gare di Rossella Giordano, che ha finalmente risolto i guai fisici che l’hanno tenuta ferma per tutta la scorsa stagione e l’esordio sulla distanza dei 20 km di Martina Gabrielli, il bronzo degli Eurojuniores 2005 che dopo il passaggio di categoria è tenuta sotto osservazione in vista di un possibile impiego in nazionale anche agli Europei di Goteborg. Nella prova maschile saranno da seguire soprattutto Cafagna e De Luca, in gara sui 20 km pensando però alla 50 di La Coruna, poi Trombetti (Virtus Bologna, terzo a Livorno), D’Onofrio (Carichieti, secondo a Formia), Nkoloukidi (FF.GG., quinto a Formia). Possibile anche la presenza dell’ex iridato Michele Didoni (Carabinieri). La gara femminile partirà alle 9,05, quella maschile alle 10,05. In Toscana mancheranno Civallero e la Orsini, che sono stati invitati a partecipare alla tappa cinese del Grand Prix Iaaf del 23 aprile, mentre per quanto riguarda la squadra juniores il settore tecnico ha richiesto espressamente l'inserimento nella prova del Grand Prix giovanile d'Italia del 1° maggio ad Alessandria una prova sui 10 km a tre atleti-gara per valutare le forze in campo. Un insieme di competizioni al termine del quale le idee per la composizione dell’ambiziosa squadra azzurra per la Coppa del Mondo saranno più chiare. g.g. Nella foto: Giorgio Rubino, all’esordio internazionale in Portogallo (foto Omega/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: