Un week-end con tanti chilometri di corsa




 

Calendario ricco di appuntamenti anche per la corsa su strada che domenica 30 gennaio ha visto andare in scena diversi eventi. Alla XIII Maratona Internazionale di Napoli erano in 400 con altrettanti che hanno preso parte alla staffetta a squadre. Il successo è andato al marocchino Abdelkrim Kabbouri(Atl. Recanati) che, nella pioggia, ha percorso i 42,195 km in 2h20:04. Del Marocco anche il secondo classificato Hicham El Barrouki (Hyppodrom 99 Pontoglio/2h20:53), mentre terzo si è piazzato il siciliano Massimo Lisitano (Podistica Messina/2h26:10). Vittoria femminile per la specialista delle lunghe distanze Monica Carlin (Running Tea Brema) che ha chiuso la gara in 2h53:24 precedendo al traguardo di Piazza Plebiscito Faustina Bianco (Alteratletica Locorotondo/2h56:12) e Monica Casiraghi (File Equipe/3h03:29). Alla XII Siracusa City Marathon affermazione di Vito Massimo Catania (Amatori Regalbuto/2h31:21) su Ivanyuk Oleh (Running Evolution/2h38:15) e Giuseppe Veletti (Universitas/2h39:30), mentre tra le donne prima Irene Susino (Sport Nuovi Eventi Sicilia/3h12:47) davanti a Rosa Maurici (Athlon Ribera/3h43:38) e Loredana Scorza (Hobby Marathon Catanzaro/3h48:00). Neppure il maltempo è riuscito a fermare la XXXII Maratonina dei Tre Comuni di Nepi (VT). Sfiorata quota 2000 arrivati con il nuovo record fissato a 1980 finisher. Davanti a tutti sui 22,3 km del percorso l'algerino Tayeb Filali (ACSI Campidoglio/1h08:54) che porta così a tre la sua collezione di vittorie in questa competizione. Secondo il marocchino Laalami Cherkaoui  (Futura Roma/1h09:34) e terzo Zain Jaouad (Running Evolution Colline Romane/1h09:34). Tra le donne si impone la marocchina Asmae Ghizlane (Runner Team 99/1h20:14) che precede la connazionale Hanane Janat (Audacia Record Atletica) e la campionessa italiana di maratona Marcella Mancini (Runner Team 99/1h23:17). Alla Puccini Half Marathon 2011 di Torre del Lago Puccini (LU), tradizionale avvio alle 10 in punto con un migliaio di partecipanti sulle note della romanza “Nessun Dorma” del Maestro Giacomo Puccini. Ha vinto il keniano Paul Segut (GP Parco Alpi Apuane/1h04:54) sul ruandese Eric Sebahir (Atletica Gonnesa/1h05:01) e sull'altro keniano  Edward Kiptanui Too (Libertas Catania/1h06:48). Tra le donne, successo di Ilaria Bianchi (Team Cellfood), già vincitrice nel 2007 e 2005, con il tempo di 1h18:18. Secondo Martina Celi (Esercito/1h19:28) e terza la campionessa italiana in carica dei 10.000 metri Claudia Finielli (Runner Team 99/1h20:06). Ieri, lunedì 31 gennaio, a Modena ha parlato ancora africano la Corrida di San Geminiano. La gara internazionale di corsa su strada di 13,350 chilometri, ha visto la partecipazione di circa 6000 runners in una cornice di pubblico come sempre chiassosa e affollata. Sul gradino più alto del podio il kenyano Paul Sugut Kipchumba (GP Parco Apuane/39:46) che in volta ha prevalso sull'etiope Niguse Seboka (39:46) e il marocchino Laalami Cherkaoui (Futura Roma/39:51). Quinto in 39:56, alle spalle del ruandese Eric Sebahire (Atl. Gonnesa/39:52), l'aviere 27enne Alberto Montorio. Leader della sfida femminile la ruandese Angeline Nyirasabimana (ACSI Campidoglio/46:41) seguita da Martina Facciani (Runner Team 99/46:33) e Fiorenza Pierli (Corradini Exclesior/49:21).

a.g.




Condividi con
Seguici su: