Un po' di atletica a Sochi 2014

03 Febbraio 2014

In partenza per l'Olimpiade invernale il decatleta Frullani e il velocista Costa, entrambi convocati nell'equipaggio azzurro del bob a quattro

 

Ci sono anche due volti dell’atletica tra i 113 atleti convocati per gli imminenti Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014. Si tratta di William Frullani e Francesco Costa che saranno i frenatori del bob a quattro azzurro, rispettivamente in quarta e terza posizione nell´equipaggio composto anche dal pilota Simone Bertazzo e dall´altro frenatore in seconda Simone Fontana. Oltre alla comuni origini toscane – Frullani è di Campi Bisenzio (FI), Costa è nato e vive sull’isola d’Elba a Porto Ferraio - entrambi sono alla prima esperienza olimpica. Frullani, atleta classe 1979 in forza ai Carabinieri, ha conquistato in carriera il bronzo agli Europei under 23 del 2001 e poi 4 titoli assoluti nel decathlon dove vanta un personale di 7.984 punti (2002). Il 28enne Costa, entrato in Fiamme Oro nel 2005, l’anno seguente è stato tricolore Promesse dei 200 metri, specialità che in precedenza l’aveva visto più volte sul podio delle rassegne nazionali giovanili.

"Atletica e bob sono due discipline molto diverse – le parole dei due azzurri nel corso della presentazione alla stampa avvenuta a Firenze sabato scorso - La prima è individuale, la seconda di squadra e in grado di regalare dosi massicce di adrenalina in quei 50-60 secondi di gara, dove si viaggia a una velocità tra i 125 e i 150 km/h. Nel bob la corsa è fondamentale, ma qui si tratta di correre senza usare le braccia, un altro stile, un altro allenamento. Diciamo che non è stato facile l'approccio iniziale, e poi ricordiamoci che si corre sul ghiaccio. E che oltre alla velocità è anche molto importante il gesto tecnico. Cosa ci aspettiamo da Sochi? Di fare bene. Stati Uniti, Germania, Svizzera e Russia si contenderanno il podio, noi vorremmo confermare i progressi raggiunti con l´ottavo posto conquistato in classifica europea. Puntiamo quindi a un piazzamento tra i top-ten". "All´inizio è stata dura - hanno spiegato entrambi - perchè abituati a gareggiare al caldo delle piste di atletica passare al freddo delle gare di bob ha creato qualche problema. Poi ci si fa l'abitudine e ora è tutto ok”. La loro avventura a Cinque Cerchi inizierà ufficialmente sabato 22 febbraio (ore 17 italiane) con la prima e la seconda manche, poi domenica 23 (ore 10:30 italiane) sono in programma le ultime due.

(da comunicato stampa CONI Toscana)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it 



Condividi con
Seguici su: