Taicang: un selfie dalla 20km azzurra

02 Maggio 2018

Cinque marciatori italiani per la gara di domenica 6 maggio ai Mondiali a squadre in Cina: De Luca, Rubino, Stano, Fortunato e Tontodonati


 

di Alessio Giovannini

Venti chilometri è impossibile farli stare tutti un selfie come quello che hanno scelto di fare i cinque azzurri che domenica 6 maggio a Taicang (ore 4:10 in Italia) affronteranno i Campionati del Mondo di marcia a squadre. L'Italia Team stavolta conta sul cinquantista Marco De Luca e sugli specialisti Giorgio Rubino, Massimo Stano e Francesco Fortunato, oltre a Federico Tontodonati, motivato a gareggiare, ma reduce da un virus influenzale che l'ha tenuto a letto nei giorni scorsi. La concorrenza sulla 20km maschile davvero non manca: 110 iscritti di 27 Paesi. Sarà l'ultima gara del programma della rassegna iridata, ma anche la più partecipata. A Roma nel 2016 era stata la Cina a dominare la scena sia a livello individuale (con la doppietta firmata da Zhen Wang e Zelin Cai) che a squadre.

DE LUCA - Marco De Luca è alla sua 27esima maglia azzurra. Il quasi 37enne romano è uno specialista della 50km con un PB di 3h44:47 (Roma 2016) e alle spalle 3 Olimpiadi e 7 Mondiali. Nella 20km il marciatore delle Fiamme Gialle ha al suo attivo un miglior crono di 1h22:01 (Rio Maior 2016). "Diciamo - esordisce l'azzurro che come Rubino si divide tra Roma e Pescara dove entrambi si allenano sotto la guida di Giovanni De Benedictis, bronzo olimpico della 20km a Barcellona 1992 - che come quattro anni fa, sempre qui a Taicang, sono in prestito alla 20km. Onestamente il clima cinese non è esattamente il mio preferito, ma se sono qui è perché conto di poter dare un bel contributo alla squadra. Questa gara sarà una tappa di costruzione nel percorso verso la 50km degli Europei di Berlino, il principale obiettivo del mio 2018. Qui il livello è molto competitivo con cinesi e giapponesi che partono senz'altro in pole position". A Taicang, De Luca riceverà la medaglia di bronzo di Roma 2016 con il podio individuale riscritto dopo la squalifica di Alex Schwazer.

RUBINO - 32 anni appena compiuti, Giorgio Rubino si prepara ad affrontare la sua sesta partecipazione in questa manifestazione: la prima risale al 2004 da junior sulla 10km. Il finanziere romano ha un personale di 1h19:37 nel 2009, ovvero la stagione che poi a distanza di anni gli avrebbe messo al collo il bronzo dei Mondiali di Berlino. Taicang 2018 sarà la sua 24esima presenza in Nazionale. "Spero che andrà meglio del 2014 (ventesimo e nono posto a squadre, ndr) - dichiara Giorgio che nel suo vocabolario può vantare anche un centinaio di parole cinesi -. Da dicembre 2016 vivo e mi alleno a Pescara. Inutile fare tanti calcoli, l'importante è lottare fino alla fine. Il clima? Da queste parti è una variabile imprevedibile, fino a ieri era caldo e umidissimo e oggi siamo sotto i 20 gradi. Ovviamente in base alle condizioni e alla temperatura cambierà la strategia di gara".

STANO - Massimo Stano ha iniziato il 2018 nel migliore dei modi. Primato personale abbattuto di oltre un minuto con 1h21:02 il 4 marzo a Roma dove ormai vive e dove si è laureato tricolore assoluto della 20km. Il 26enne pugliese fa parte del gruppo del tecnico Patrizio Parcesepe con cui nelle scorse settimane ha svolto un periodo di raduno federale a Tokyo. Poi il volo verso la Cina. "Questo Paese - racconta il marciatore pugliese delle Fiamme Oro - mi ha sempre portato bene. Nel 2014 qui avevo fatto l'esordio in Nazionale assoluta sulla 20km e tre anni fa sono arrivato 19esimo ai Mondiali di Pechino, riuscendo a migliorarmi a livello cronometrico in entrambe le occasioni. Adesso incrociamo le dita e concentriamoci sulla gara di domenica".

FORTUNATO - Un altro giovane pugliese, un altro atleta del "ParceTeam". Il 23enne delle Fiamme Gialle ha un feeling particolare con questa manifestazione: nel 2012 a Saransk si piazzò quinto nella 10km, miglior risultato di sempre per uno junior italiano. A Taicang 2014 ha debuttato con la Nazionale senior e due anni fa a Roma ha chiuso 48esimo. Nel 2017 ai Mondiali di Londra ha ritoccato anche il primato personale a 1h22:01. Quest'anno ha dato il La alla sua nuova stagione da ventista con 1h23:23 il 7 aprile a Rio Maior. "Si riparte da quel risultato - le parole del marciatore "peso piuma" (1,78x52kg) di Andria - con la speranza di fare meglio. Affronto questa trasferta con uno spirito e una consapevolezza molto diversi rispetto a quattro anni fa. Il livello è altissimo, ma personalmente ho sensazioni positive. Conto di far bene soprattutto per la squadra".

TONTODONATI - A Taicang il 28enne Federico Tontodonati prima che con gli avversari ha dovuto fare i conti con un virus influenzale che l'ha messo KO per tre giorni. Questa sarebbe la sua settima partecipazione alla rassegna iridata in cui vanta come miglior risultato il 12esimo posto e la vittoria a squadre nella 50km di Roma 2016. A marzo, in occasione dei Campionati Italiani della 20km, si è migliorato a 1h21:52 sulla 20km. "Peccato veramente - il commento del torinese dell'Aeronautica -. Sto meglio e non ho più la febbre. Nelle prossime 24 ore valuteremo con lo staff tecnico federale se gareggiare o meno".

VIDEO | TAICANG 2018: GLI AZZURRI DELLA 20KM DI MARCIA

CAMPIONATI DEL MONDO DI MARCIA A SQUADRE
Taicang (Cina), 5-6 maggio 2018
PROGRAMMA (orario italiano)
sabato 5 maggio
ore 2:00 50km uomini e donne
ore 9:30 10km U20 uomini
ore 10:30 20km donne

domenica 6 maggio
ore 3:00 10km U20 donne
ore 4:10 20km uomini

LA SQUADRA ITALIANA/Italian Team

ELENCO ISCRITTI/Provisional entry lists

TUTTE LE NOTIZIE/News

IL MINI-SITO IAAF SUI MONDIALI DI MARCIA A SQUADRE

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: