Studenteschi la festa Finale

06 Giugno 2013

Conclusi allo stadio della Farnesina di Roma i Giochi Sportivi Studenteschi 2013. SI aggiudicano il titolo l’IC Laverda di Breganze tra le Cadette mentre tra i cadetti si conferma l’IC Angelo Maria Ricci di Rieti

 

Ancora emozionati per l’incontro con Usain Bolt di ieri, gli oltre 800 ragazzi provenienti da tutta Italia e dalle Comunità Italiane all’Estero (CIE) di Argentina, Brasile, Canada, Stati Uniti, Svizzera e Venezuela sono stati protagonisti oggi dell’ultima giornata dei Giochi Sportivi Studenteschi per gli Istituti di 1° grado, conclusisi oggi allo Stadio della Farnesina di Roma per l’organizzazione congiunta di FIDAL e MIUR e con la collaborazione del Comitato Paralimpico Italiano (CIP) ed il supporto di Kinder+Sport.

La mattinata di oggi è stata un susseguirsi di finali, con il conseguente entusiasmo travolgente dei tredicenni e quattordicenni protagonisti delle gare e in lotta sia per una medaglia individuale che per la sentitissima classifica finale per Istituti. Alla fine a spuntarla sono state le cadette dell’IC Laverda di Breganze (Vicenza), vincitrici sull’IC Altipiano di Trieste e l’IC Tommaseo di Torino. La vittoria delle venete è stata netta (11 punti di vantaggio sulla seconda classificata) e curiosamente ottenuta senza nemmeno un podio individuale ma solo grazie alla compattezza della squadra. Al maschile invece si conferma primo Istituto in Italia l’IC Angelo Maria Ricci di Rieti (lo scorso anno vincitore in entrambe le categorie) che si aggiudica lo scudetto con 28 punti. Secondi i cadetti del Galileo Ferraris di Modena (35 punti) con l’IC Angelini di Almenno San Bartolomeo al terzo posto (38 punti).

La sessione di gare ha visto delle gare molto combattute anche a livello individuale. Ottimi risultati sono arrivati dai 1.000 metri: tra le cadette c’è stato l’assolo di Marta Zenoni, in testa dal colpo di pistola e in allungo costante fino al 2:51.42 finale. La bergamasca allenata da Saro Naso ha chiuso (senza le scarpette chiodate, non consentite) a un secondo e mezzo dalla MPI italiana. Molto buona anche la prestazione di Nadia Battocletti (il cognome non suona nuovo al mondo dell’atletica italiana: il papà è Giuliano Battocletti), seconda in 2:56.71 e di Giada Stanissa (2:58.50): nel complesso finiscono in cinque (tre sono al primo anno di categoria) al di sotto o a ridosso dei tre minuti. Di grande spessore tecnico i 1.000 metri maschili, con Vincenzo Grieco a fare da veloce battistrada e lo spezino Samuele Angelini incollato alle sue spalle fino alla volata finale, che incorona Angelini Campione Italiano con l’ottimo tempo di 2:39.31. Secondo Grieco, vincitore degli Italiani di cross all’Aquila, in 2.39.99 e terzo Tindaro Lisa (secondo all’Aquila) in  2:43.43.Sugli 80 piani si impone prepotentemente Zaynab Dosso, cadetta di Rubiera, che si aggiudica il titolo nazionale con il crono di 10.26 (-1.2) davanti a Mara Lavrencic (10.65) ed Elisabetta Vandi (sorella di Elenora) in 10.68. Tra i maschi si prende l’oro Gianpietro Fronteddu in 9.65 (+0.3). Molto  combattute le finali degli 80 ostacoli con il podio deciso, in entrambi i casi, dal fotofinish. Al femminile vince la friulana Anna Bionda in 12.32 (-0.3) di un centesimo davanti all’emiliana con origini nigeriane Madelaine Desola Oki. Terza in 12.35 Sofia Montagna. Tra i maschi si aggiudica il titolo il friulano Cristian Faidiga  in 11.40 davanti al rappresentante della Val d’Aosta Luca Merli (11.42) e a Pietro Vicentini (11.54).

Si fa notare dalla pedana del salto in alto Andrea Motta (Armando Diaz) di Cassano d’Adda che dopo aver valicato 1,90 alla prima prova tenta i due metri tra gli applausi del pubblico. Per il lombardo (PB 1,96) l’appuntamento è solo rimandato. Nella vicina pedana femminile è la veneta Anna Tronchin ad aggiudicarsi la gara con la misura di 1,61. Nel lungo sono ben in due oltre i cinque metri con Fanta Leila Kone a 5,19 (+1.1) e Eleonora Cardarelli a 5,04 (+1.5), mentre Fabio Santarelli (I.C. Nardi) atterra a 6,03 (-0.6) nella gara maschile. Nel peso si distinguono la cadetta Sydney Franc Giampietro (Ic Thouar-Gonzaga Sm Tabacchi) che getta l’attrezzo esattamente a 14,00 metri e il cadetto Andrea Proietti (dell’Istituto Ricci di Rieti) che lancia 15,84. Supera la fettuccia degli 80 metri (80,42) Lorenzo Nocelli (I.C. Mestica) con la collega Gloria Rigamonti a 57,37. 

Anna Chiara Spigarolo

LA MANIFESTAZIONE VIENE TRASMESSA INTEGRALMENTE IN STREAMING VIDEO ATTRAVERSO QUESTO LINK: http://www.fidal-live.tv

RISULTATI/Results

Le foto della prima giornata

Le foto della seconda giornata

seguici su Twitter [@atleticaitalia]  | Facebook

 

Giochi Sportivi Studenteschi - Finale Nazionale Istituti 1° grado

Roma, Stadio della Farnesina

I PODI DELLA SECONDA GIORNATA

CADETTI:

80: (+0.3)1. Gianpietro Fronteddu (IC Orgosolo Nuoro) 9.65, 2. Silvio Mauro Bortone (centro storico Lucca) 9.68, 3. Christian Hill (Canada) 9.69. 1.000: 1. Samuele Angelini (IC Vezzano ligure) 2:39.31, 2. Vincenzo Grieco (SS Moro-Fiore Terlizzi) 2.39.99, 3. Tindaro Lisa (Dante Alighieri Torregrotta) 2:43.43. 80hs: (-0.9) 1. Cristian Faidiga (I.C. Lingua slovena Doberdò del lago) 11.40, 2. Luca Merli (Comunità Montana Mont Rose Pont Saint Martin) 11.42, 3. Pietro Vicentini (IC Caprino Veronese) 11.54. Lungo: 1. Fabio Santerelli (IC Nardi Porto San Giorgio) 6,03 (-0.9), 2. Dario Schiavone Roatana (IC Fabrizio De Andrè Peschiera Borromeo) 5,86 (+0.2), 3. David Diop  (Galileo Ferraris Modena) 5,57 (0.0). Alto: 1. Andrea Motta (IC Armando Diaz Vaprio D’Adda) 1,90, 2. Massimo Carpel (Perco Lucinino) 1,76, 3. Lorenzo Naidon (IC2 Comenius Cognola) 1,74. Peso: 1. Andrea Proietti (Ricci Rieti) 15,84, 2. Calogero Marco Volo 13,15, 3, Davide Plebani 12,92. Vortex: 1. Lorenzo Nocelli (IC Mestica Cingoli) 80,42, 2. Habtamu Bertagnoli (IC Taio) 75,86, 3. Alessio Eritale (IC 5 Bolzano) 74,32. 2.000 marcia: 1. Nicolas Fanelli (IC Cisternino) 8:58.95, 2. Davide Marchesi (IC Gorle) 9:22.39, 3. Federico Lubiana (Ic Iqbal Masih Ss F.Rismondo Trieste) 10:09.51. 4x100: 1. l. Angelini Almenno San Bartolomeo (Locatelli-Riva-Gnoni-Locatelli) 48.72, 2. I.C. Angelo Maria Ricci Rieti (Iacoangeli - De Gennaro - Proietti - Fioravanti) 49.07, 3. Zanella Porcia (Bianchin - Perja - Humic - Appiah) 49.19.

CADETTE:

80: (-1.2) 1. Zaynab Dosso (IC Rubiera) 10.26, 2. Mara Lavrencic (IC in lingua slovena Doberdò del lago) 10.65, 3. Elisabetta Vandi (IC Dante Alighieri Pesaro) 10.68. 1.000: 1. Marta Zenoni (IC Scanzorosciate) 2:51.42, 2. Nadia Battocletti (IC Fondo) 2:56.71, 3. Giada Stanissa (IC ai Campi Elisi Trieste) 2:58.50. 80hs: (-0.3) 1. Anna Bionda (I.C. Giovanni Lucio Muggia) 12.32, 2. Desola Madelaine Oki (SS di primo grado statale Fidenza) 12.33, 3. Sofia Montagna (S.S.S. Donato Bramante Vigevano) 12.35. Lungo: 1. Fanta Leila Kone (IC Villanova d’Asti)  5,19 (+1.1), 2. Eleonora Cardarelli (Orsino Orsini Castiglione della Pescaia) 5,04 (+1.5), 3. Natalia Pereira (Brasile) 4,90 (0.0). Alto: 1. Anna Tronchin (IC Roncade) 1,61, 2. Flavia Maria Goletti (Luigi Fantappie Viterbo) 1,56, 3. Martina Neri (Dante Alighieri San Canziano d’Isonzo) 1,56. Peso: 1. Sydney Franc Giampietro(Ic Thouar-Gonzaga Sm Tabacchi Milano) 14,00, 2. Elena Varriale (IC Gandhi Zipoli Prato) 12.03, 3. Giorgia Romano (Dante Alighieri Bellona) 11,40. Vortex: 1.Gloria RIgamonti (IC Curno) 57,37, 2. Camilla Tinelli (D.Alighieri-G.Carducci Piacenza) 55,60, 3. Giorgia Fino (S.M. Bilotta Francavilla Fontana) 54,09. 2.000 marcia: 1. Francesca Gritti (S.S.S. Sacra Famiglia Seriate) 10:28.70, 2. Valentina Vardabasso (I.C. Dante Alighieri San Canziano d’Isonzo) 10:41.10 , 3. Ilenia Crupi (IC San Cesareo) 10:47.80. 4x100: 1. Canada (Marconi - Frigerio - Mclean - Di Cianna) 52.5, 2. I.C. Altipiano Trieste (Grandolfo - Giurco - Valente – Ralza) 52.81, 3. I.C. N. Tommaseo (Boffitto - Parisi - Rosina - Ferrero) 53.08.



Condividi con
Seguici su: