Strada: le gare del week-end

30 Marzo 2012

Tutti gli eventi del calendario nazionale di domenica 1° aprile

 

Sarà un altro fine settimana ricco di appuntamenti sulle strade di tutta Italia per gli appassionati del running. Domenica 1° aprile a Russi, in provincia di Ravenna, si corre l’edizione numero 36 della Maratona del Lamone, prima tappa del 4° Trittico di Romagna di cui fanno parte anche la 50 km di Romagna e la 100 km del Passatore. Il via alle ore 9 da piazza Farini, con il tradizionale tracciato che passa da Boncellino, Bagnacavallo, Traversara, Villanova, Santerno, San Michele e Godo per poi tornare a Russi. Attesa la trentina Monica Carlin, specialista delle lunghe distanze e plurimedagliata mondiale della 100 km, che andrà in caccia della terza vittoria nella manifestazione dopo quelle del 2007 e dell’anno scorso. Oltre 500 gli iscritti alla gara sui 42,195 chilometri, ma sono in programma anche diverse prove non competitive e giovanili. Il calendario nazionale dell’ultima domenica prima di Pasqua offre quindi tre mezze maratone. A San Benedetto del Tronto (AP) va in scena la XIV Maratonina dei Fiori, che sulla Riviera delle Palme vede iscritta tra le altre Marcella Mancini, ex tricolore assoluta di maratona. In Campania invece la sfida è per la XIII Agropoli Half Marathon, in provincia di Salerno, attraversando la zona dei templi di Paestum. E in Sardegna si disputa la III Mezza Maratona Golfo dell’Asinara, a Platamona (SS). Per le distanze più lunghe, domenica tocca alla Self Transcendence 6h Race di San Vito di Gaggiano (MI), ultramaratona di 6 ore nel parco dei Cento Passi, mentre a Nicolosi (CT) si assegnano i titoli ASI di corsa campestre.

Tanti gli eventi podistici anche nello scorso week-end. Quasi duemila si sono presentati ai nastri di partenza domenica 25 marzo, tra la II Ferrara Marathon e la XX Half Marathon. In quest’ultima c’è stato un totale dominio keniano: ben cinque atleti ai primi cinque posti della gara maschile e doppietta in quella femminile, con un risultato di valore da parte di Solomon Kirwa Yego (La Fratellanza 1874 Modena) che vince per distacco in 1h01:49 a soli 15 secondi dal record della corsa, alle sue spalle il connazionale Philemon Kisang in 1h02:15 e Hosea Kisorio (Atl. Castello/1h03:48). Sesto e primo italiano Giuliano Battocletti (Gs Valsugana Trentino), 1h08:50. Nella prova femminile netto successo di Emily Perpetua Chepkorir (Atl. Insieme New Foods/1h18:03), che però arriva camminando a causa dei crampi, seguita dalla connazionale Fancy Jerop (Atl. Gavardo ’90/1h21:11), terza Daniela Pontieri (Us Roma 83) in 1h24:38. Poi la Ferrara Marathon con l’affermazione dell’avvocato parmense Pietro Cabassi (Circolo Minerva/2h35:34) che prende il comando della gara dopo il ritiro di Igor Rizzi che aveva condotto sin dall’avvio. Alle sue spalle duello per il secondo e terzo posto dove prevale il romagnolo Andrea Bernabei (Pol. Zola/2h36:39) su Alberto Felloni (Cus Ferrara/2h37:06). Tra le donne battaglia sino quasi al termine, vinta da Ilaria Zaccagni (Pietro Micca Biella/2h58:28) nel finale sulla croata Ingrid Nikolesic (2h58:51) e la slovena Aleksandra Fortin (Jalmicco Corse/3h00:01). Nonostante il primo caldo stagionale, le cifre della manifestazione sono positive con 986 arrivati nella mezza maratona e 765 nella maratona.

La V Belluno-Feltre ha il volto felice di Said Boudalia e Giovanna Ricotta, dominatori della 30 km lungo le strade della Valbelluna. Il vincitore maschile ha bissato il successo dell’ultima edizione: classe 1968, marocchino naturalizzato italiano dal 2008, risiede proprio da questi parti, nel paesino di Vas al confine con la provincia di Treviso. Boudalia, una delle punte di diamante della Biotekna Marcon, ha chiuso in 1h36:55, dopo essere transitato alla mezza maratona in 1h06:55. A 42 secondi il giovane trentino della Silca Ultralite Vittorio Veneto, Giancarlo Simion, autore di un ottimo finale. Terzo Tommaso Vaccina (Athletic Terni), giunto a 1:52 di distacco. Se la gara maschile ha rispettato pienamente il pronostico, non altrettanto è successo in quella femminile, dove la toscana Martina Celi (Calcestruzzi Corradini Excelsior), campionessa italiana di maratona, è stata sconfitta dalla padovana Giovanna Ricotta. Quarant’anni, infermiera di Teolo, mamma di due bambini, da quest’anno tesserata per una società rodigina, l’Atletica Salcus, la Ricotta ha dominato la gara, staccando la Celi all’ottavo chilometro e poi ampliando progressivamente il vantaggio, che alla fine ha superato i tre minuti (1h51:24 contro 1h54:38). Terza la trevigiana della Brugnera Friulintagli, Silvia Serafini (1h57:18). Seicento gli atleti al via a Belluno, ai quali si sono aggiunti i 300 partecipanti alla prova non competitiva. Ben 102, invece, le staffette 3x10 km.

Nella II Mezza Maratona “Corri a Lecce”, successo del marocchino Issam Zaid (Pol. Rocco Scotellaro Matera) in 1h04:42, davanti a Giammarco Buttazzo (Esercito/1h05:30) e Ottavio Andriani (Fiamme Oro), 1h08:16. Tra le donne si è imposta la ruandese Angeline Nyiransabimana (Atletica 2005) con il tempo di 1h18:26, su Alessandra Resta (Alteratletica Locorotondo/1h24:52) e Francesca Labianca (Nuova Atl. Femm. Acquaviva/1h26:39).

La Maratonina Città di Pistoia ha tagliato il traguardo del quarto di secolo: nell’edizione numero 25 a spuntarla è stato il keniano Julius Kipkurgat Too (Toscana Atl. Caripit) in 1h05:36 per un solo secondo nei confronti di Peter Bii (Athletic Terni/1h05:37). Terzo posto a Joachim Nshimirimana (Toscana Atl. Caripit/1h06:56), mentre anche il Kenia ha trionfato anche nella gara femminile con Divina Jepkosgei (Running Club Futura), 1h14:45.

Si è svolta a Martinsicuro (TE) la XII Maratona dell’Adriatico d’Abruzzo, dove si è imposto il veterano Giorgio Calcaterra (Running Club Futura) nel tempo di 2h29:28, precedendo il compagno di società Marco Romano (2h 29:50) e Cherkaoui El Makhrout (2h31:48). Quarto il marsicano Antonello Petrei (Atl. Teramo) in 2h32:23. Al femminile primo posto di Rita Mascitti (Atl. Avis San Benedetto del Tronto) in 3h19:58.

Infine nella XXIII Marcialonga di San Giuseppe, gara nazionale di 10,8 km a Putignano (BA), vittoria per Ivano Musardo (Taranto Sportiva) in 34:32 e tra le donne di Mirela Nano (Atl. Disfida di Barletta) con 43:04.



Condividi con
Seguici su: