Strada, in migliaia di corsa per il 1° maggio




 

Tantissimi e su tutte le distanze gli eventi del 1° maggio dedicati alle corse su strada con migliaia di runners in gara in ogni parte d'Italia. La Trecastagni Star (10,2 km) è tornata ad incoronare un keniano. A vincere la XXVI edizione della classica siciliana è stato Chirchir Erik Kipkemei, atleta dell’APB Bagheria, con il tempo di 30:55. Alle sue spalle, i marocchini Ahmed Nasef (Fanfulla Lodigiana/31:05) Mokraji Iahcen (Daini C. Brianza/31:11). Sesto e primo degli italiani il finanziere Lorenzo Perrone (Fiamme Gialle/31:46). Grande partecipazione anche per la "Mille al via" dedicata agli studenti delle scuole locali. A Vercelli, l'VIII Maratona del Riso è stata vinta da Vito Sardella (Violettaclub) in 2h26:22 davanti a Stefano Ripamonti (CTL 3 Atletica) con 2h31:06 e a Pietro Colnaghi (CTL 3 Atletica) con 2h37:42. La prova femminile è andata invece a Catherine Bertone (Atl. Sandro Calvesi) con il tempo di 2h45:40; alle sue spalle la corata Marjia Vrajic con 3h01:38 e Monica Casiraghi (Team Cellfood) con 3h11:22. A Merano quasi 1500 al via e Africa sugli scudi alla XIX Mezza Maratona di Primavera dell'Alto Adige. Il primo degli uomini è stato Edwin Kipyego (1h04:11) che ha preceduto i marocchini Hicham Abou El Abbas (1h04:44) e Abdelhadi El Hachimi (1h05:08). Tra le donne si è imposta la marocchina Soumiya Labani (1h13:51). Dietro di lei la keniana Rebby Koech (1h13:56) e la tanzaniana Zakia Mrisho (1h14:41). A Cosenza la II Maratonina dell'Area Urbana - Memorial "Gaetano Aiello" è stata vinta dal keniano Mathew Kiprotich Rugut (Atl. Potenza Picena/1h05:41) sul connazionale Edwin Kiptanui Kichwen (Farnese Vini/1h07:27) e l'aviere Domenico Ricatti (1h08:54). Al femminile successo di Loredana Scorza (Hobby Marathon Catanzaro/1h41:43) davanti alle due portacolori del ViolettaClub, Lucia Napoli (1h45:54) e Silvana Gigante (1h45:55). In Puglia alla XVI Barincorsa - Maratonina del Levante successi di Francesco Minerva (Athletica Terni) e Daniela Fontanarosa (Amici Strada del tesoro). A Sassari la II Mezza Maratona del Golfo dell'Asinara è andata a Pasquale Rutigliano (Esercito), primo in 1h08:41 davanti al marocchino Eddin Nour Bahi (Civitas Olbia/1h09:46) e Salvatore Orgiana (Atl. Goceano/1h12:02). In campo femminile, affermazione di Manuela Manca (SG Amsicora) in 1h23:12 su Alice Capone (Athletic Team Sassari/1h24:15) e Paola Sogos (SG Amsicora/1h26:46).

A Teramo ad aggiudicarsi la XXXII Maratonina Pretuziana (9,6 km) è stato Matteo Pio Notarangelo (Bruni Pubblicità Vomano) che ha concluso la gara nel tempo di 29:05. Secondo Alberto Di Basilio (Gran Sasso Teramo/29:29) e terzo Daniele D’Onofrio (Gran Sasso Teramo/30:07). Prima donna al traguardo Touria Samiri (Fanfulla Lodigiana/34:13) seguita da Virginia Petrei (Atletica Teramo/35:21) e Martina Petrini (Gran Sasso Teramo/36:22). Alla XX StraBenevento (10 km), secondo posto per il maratoneta azzurro Ottavio Andriani (Fiamme Oro/30:40) dietro al keniano Ezekiel Kiprotic Meli (Virtus CR Lucca), leader della corsa in 28:49. Terzo il finanziere Cosimo Caliandro (31:00). La prova femminile ha, quindi, visto il successo della marocchina Meriyem Lamachi (Running Club Futura) in 34:11 davanti alla ruandese Claudette Mukasakindi (Running Club Futura/34:53) e Laila Soufyane (Esercito/35:34). Ancora una vittoria per la campionessa italiana di maratona Marcella Mancini (Runner Team 99) che sui 10 km della Maratonina del Serpente Aureo di Offida (AP) ha avuto la meglio in 36:18 su Laura Giordano (Industriali Conegliano/36:48) e Sonia Cionna (Atl. Potenza Picena/40:37). Al maschile, volata vincente per il keniano Solomon Kirwa Yego (SEF Stamura Ancona/31:20) che mette in fila il connazionale Kipsang Zakayo Biwott (Avis Macerata/31:21) e il maratoneta Denis Curzi (Carabinieri/31:23). In Campania la settima edizione dell'Ora di corsa intorno al lago d'Averno è stata dominata da Domenico Felaco (Atl. Marano) con 17.839 metri percorsi, e Martina Rocco (Running Club Futura), 15.605 m. Completano il podio maschile Adolfo Squitieri (Atl. Isaura Valle dell'Irno/16.890) e Alfredo Norvello (ASD Bartolo Longo/16.643), mentre su quello femminile salgono anche Ania Paniak (Enterprise & Service/14.311) e Carmela Febbraio (Stufe di Nerone/13.808).

MONTAGNA - Si è disputato sabato 30 aprile a Leffe (BG) il VIII Trofeo Valli Bergamasche, gara di corsa in montagna a staffetta maschile e individuale femminile su tracciato di 8,2 km. Nella staffetta maschile vittoria della squadra di casa l’Atletica Valli Bergamasche con Massimiliano Zanaboni (31:44.2), Andrea Regazzoni (32:25.4) e Mauro Lanfranchi (32:23.0) per un crono totale di 1h36:32.6 davanti alla Podistica Valle Varaita (1h36:32.8) dei gemelli Martin e Bernard Dematteis e alla Pol. Hyppodrom ‘99 Pontoglio (1h37:20.3). A livello individuale, il più veloce tra gli uomini è stato il forestale Marco De Gasperi che con 30:37.9 ha riscritto anche il primato del percorso. Tra le donne, successo della valtellinese Alice Gaggi (GS Valgerola Ciapparelli) in 37:25.2 davanti alla vicecampionessa iridata Valentina Belotti (Runner Team 99) in 37:36.5 e ad Angela Serena (Free Zone) in 38:53.5.

a.g.




Condividi con
Seguici su: