Strada: i protagonisti del 18 marzo

19 Marzo 2012

I vincitori della StraVicenza, della Scarpa d'Oro Half Marathon e della Maratonina di Brugnera-Alto Livenza

 

Oltre alla Maratona di Roma sono stati altri gli eventi di corsa di domenica 18 marzo. L'edizione numero dodici della StraVicenza - Trofeo Centro Commerciale Palladio consegna alle cronache il numero complessivo di 10.042 iscritti suddivisi tra i 733 agonisti impegnati sui 10km e 9.309 della non competitiva strutturata su tre percorsi da 2 a 10 km. Sono state le Scuole primarie le assolute protagoniste di un traguardo così ragguardevole che nel loro insieme hanno totalizzato 4.959 tagliandini dando il contributo determinante al record di partecipazione. Al maschile la vittoria è andata al favorito atleta marocchino Lhoussaine Oukhrid (CUS Pro Patria Milano) con il crono 30:36 davanti all'aviere, tricolore Promesse di cross, Michele Fontana (30:53) che ha avuto la meglio sul filo di lana su Paolo Zanatta (Fiamme Oro/30:53). Nella gara femminile ha fatto il tris la veneziana Giovanna Epis che dal 2010 non si lascia scappare la vittoria sul traguardo di Campo Marzo: 35:07 il crono della forestale davanti a Giovanna Ricotta (Salcus/35:19), alla prmatista italiana under 23 dei 3000 siepi Giulia Martinelli (Forestale/35:27) e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre/35:35).
 
A Vigevano (PV), teatro della Scarpa d'Oro Half Marathon, a spuntarla, dopo i classici 21,097 km, sono stati Taoufique El Barhoumi (Atleteca Casone Noceto) tra gli uomini ed Eliana Patelli (Atletica Valle Brembana) tra le donne.

Nella gara maschile, è stata sin da subito lotta a due tra El Barhoumi ed il beniamino di casa Corrado Mortillaro (Atletica Palzola), che hanno corso assieme fin oltre il 17° chilometro quando il marocchino ha dato lo strappo decisivo imponendosi con il tempo di 1h08:31 davanti a Mortillaro (1h08:49). Terzo classificato Matteo Pezzana dell'Atletica Vercelli in 1h10:44. Tra le donne, invece, è stato sin da subito un assolo di Eliana Patelli, che ha corso in solitaria gran parte della gara imponendosi alla fine in 1h19:18. Seconda è giunta Ana Nanu (GS Gabbi) in 1h21:35, terza l'atleta di casa Loretta Giarda (Cento Torri Pavia) in 1h24:29. Nelle categorie master record europeo di Remo Andreolli (Atl. Cinisello) 1h32:55 tra gli MM75. Successo anche per le tre gare non competitive come la Scarpa d'Oro Ability, dove assieme alla madrina Giusy Versace hanno corso quasi 100 ragazzi diversamente abili. Nella Scarpa d'Oro in Rosa a vincere è stata Silvia Meacci, mentre nella Stracittadina si è imposto il vigevanese Andrea Rossi.

In Friuli Venezia Giulia, la XIII Maratonina del Comune di Brugnera - Alto Livenza ha visto il successo, tra gli uomini, del keniano Daniel Ngeno (Running Club Futura) in 1h05:48, a due secondi dal connazionale Peter Bii (Athletic Terni/1h05:50) con l'italo-marocchino Said Boudalia (Biotekna Marcon) terzo in 1h06:48. La prova femminile è andata, invece, alla ruandese Claudette Mukasakindi (Atletica 2005) con un 1h16:12 senza rivali. Sugli altri due gradini del podio le portacolori del club di casa, l'Atletica Brugnera Friulintagli, Silvia Serafini (1h21:22) e Elisa Gabrielli (1h24:19). 

(da comunicati stampa Organizzatori)



Condividi con
Seguici su: