Strada, Pertile terzo ad Arezzo




 

Pioggia sulle corse dell'ultimo week-end di ottobre. Domenica, alla XII Maratonina Città di Arezzo, una lunga volata ha visto imporsi il 24enne marocchino Aziz El Idrissi Ennaji (1h03:12) precendendo il keniano Erik Kipkemei Chirchir (1h03:21). La svolta della gara negli ultimi due chilometri quando, dopo aver tirato e condotto a lungo il ritmo, Ruggero Pertile (Assindustria Padova) ha chiuso al terzo posto in 1h03:32. Il maratoneta azzurro, quarto agli Europei di Barcellona, è da poco rientrato da uno stage in Kenia in preperazione della maratona di Torino del prossimo 14 novembre. Ad Arezzo, invece, tra le donne successo in 1h15:40 dell’ugandese, ex iridata dei 3000 siepi, Docus Inzikuru davanti alla maraocchina Janat Hanane (1h15:55) e alla ruandese Claudette Musakakindi (1h16:57). Quinta e prima italiana la forestale Silvia La Barbera (1h17:34). In Abruzzo, invece, alla III Mezza Maratona del Fucino di Avezzano vittoria di Antonello Petrei (Ecomaratona dei Marsi/1h09:33) davanti al compagno di squadra Mohammed Lamiri (1h10:23) e Alessandro Di Lello (Atl. Gonnesa/1h10:32). Nella prova femminile, invece, affermazione di Ewa Kepa (Running Club Futura/1h24:22) su Virginia Petrei (CUS Tirreno Atl./1h24:54) e Paola Salvatori (US Roma 83/1h25:34).

Il 1° novembre in migliaia, nonostante il maltempo, a Roma per la terza edizione della Corsa dei Santi. 4000 erano, infatti, tra competitiva e non, i podisti attesi in mattinata di fronte a Piazza San Pietro che, ancora una volta, ha fatto da sfondo alla partenza e all'arrivo della gara. Oltre al senso sportivo, finalità della manifestazione è stata quella di portare in primo piano, nel giorno della festa di Ognissanti, una grave emergenza umanitaria come quella dell’alluvione in Pakistan che ha costretto 13 milioni di persone ad abbandonare la propria casa per sfuggire all’acqua e al fango. Per la cronaca ad aggiudicarsi la corsa è stato, in campo maschile, il keniano Erastus Kipkorir Chirchir (E. Servizi Atl. Futura Roma/31:20) davanti al marocchino Samir Jouaher (Nuova Atl. Lariano/31:21) e al finanziere Marco Mazza (31:26). Tra le donne successo della marocchina Meriyem Lamachi (Montemiletto Team Runners/35:59) su Judit Varga (Assindustria Sport Padova/37:07) e sulla primatista nazionale juniores dei 3000 siepi, Giulia Martinelli (Studentesca CaRiRi/37:34). 

57 staffette al via del XXIV Trofeo 7 Torri di Aosta con la doppietta vincente del CUS Torino, senza rivali sia con la squadra maschile (Scoleri-Guidotti-Razine), 38:14.1 al termine delle tre frazioni da 4km, che con quella femminile (Merlo-Brogiato-Barale), 45:35.5. Al secondo posto, in entrambi i casi, gli uomini (Cuneaz-Vizzardelli-Slimani/38:57.0) e le donne (Slimani-Bertone-Soltane/45:51.6) dell'Atletica Sandro Calvesi. Terzi in campo maschile l'Atletica Pont Saint Martin (Turcotti-Rosaire-Chevrier/39:27.3) e, in quello femminile, l'Atletica Comense (Ramundo-Clerici-Sanpietro/46:18.5).

a.g.

Nella foto, il maratoneta azzurro Ruggero Pertile (Giancarlo Colombo/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: