Strada: Ejjafini ed Incerti in trasferta




 

Domenica 30 ottobre torna in gara Nadia Ejjafini. L'azzurra di origine marocchina, dopo il titolo e il record italiano, 1h08:27, ottenuto due settimane fa alla mezza maratona di Cremona è pronta alla sfida dei 42,195 km della BMW Frankfurt Marathon. Per la portacolori dell'Esercito, proveniente dal Runner Team 99, si tratta della quinta volta in maratona, distanza sulla quale aveva esordito ai Mondiali di Parigi del 2003 (44ª/2h38:39) fino alla più recente esperienza di Milano nel 2007 dove aveva stabilito anche il primato personale di 2h37:25. Di primissimo piano le avversarie che si troverà di fronte a Francoforte (Germania) con ben 13 atlete accreditate al di sotto delle 2h30 e tra le quali spiccano i nomi delle etiopi Merima Mohammed (2h23:06) e Mamitu Daska (2h24:18), delle keniane Rita Jeptoo (2h23:38) e Agnes Kiprop (2h24:07), della tedesca Sabrina Mockenhaupt (2h26:21), con l'esordiente keniana Flomena Chepchirchir. Non è da meno il cast maschile composto da 15 top-runners sotto le 2h10 con in testa Wilson Kipsang (2h04:57), Robert Kiprono Cheruiyot (2h05:52), Deriba Merga (2h06:38), Philip Kimutai Sanga (2h07:10), Levi Matebo (2h07:31). Obiettivo dichiarato della Ejjafini - che prima dell'exploit di Cremona aveva svolto un mese di allenamento in altura ad Ifrane in Marocco - è il minimo olimpico (2h30:00) per Londra 2012, già raggiunto da altre tre italiane a Berlino: Anna Incerti (2h25:32), Rosaria Console (2h26:10) e Valeria Straneo (2h26:33). Proprio la Incerti, domenica prossima prossima, sarà in gara alla Bupa Great South Run di Portsmouth (Gran Bretagna). Per la maratoneta delle Fiamme Azzurre, medaglia di bronzo agli Europei di Barcellona, è la seconda trasferta sulle 10 miglia (16.390km) di questa classica britannica che nel 2010 l'aveva vista chiudere al quarto posto (53:34).

a.g.

Nella foto in alto, Nadia Ejjafini (Giancarlo Colombo/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: