Societari, il recupero entro il 2 giugno




 

La Giunta esecutiva, nel corso della riunione odierna, ha affrontato anche il tema del rinvio per le avverse condizioni atmosferiche delle gare di alcune sedi della prima fase regionale del Campionato di Società. L'interpretazione che ne è scaturita è sintetizzata nella lettera inviata dal Segretario federale Gianfranco Carabelli ai Presidenti di Comitato Regionale e al Segretario del GGG. Fissato il termine ultimo per la disputa delle gare di recupero: si dovrà gareggiare entro il 2 giugno p.v. Di segutio, il testo della lettera.

Si fa riferimento al mancato svolgimento di alcune gare del campionato in oggetto a causa delle avverse condizioni atmosferiche e si richiamano gli art. 18.1 e 18.2.1 delle disposizioni generali delle norme 2008. Al riguardo, si precisa che la Giunta Esecutiva, nel corso della riunione del 22 maggio u.s., ha esaminato il problema ed ha fornito la corretta interpretazione della norma che nello spirito della stesura e nella sostanza esplicativa fornisce una sequenza di atti che devono essere posti in essere secondo la seguente gerarchia: 1.       il recupero delle gare non effettuate deve avvenire entro le 24 ore successive l’interruzione; in subordine in caso di impossibilità di farlo:2.       devono essere recuperate al più presto e comunque il primo giorno utile; esplorate senza successo le ipotesi n. 1 e n. 2, in ogni caso si deve:3.       tenere conto che il periodo minimo che deve intercorrere tra la data del recupero e la Finale Nazionale è di 10 giorni. Ciò premesso la Giunta Esecutiva ha deliberato di fissare la data del 2 giugno p.v. quale termine ultimo ed ulteriormente non rinviabile per il recupero delle gare non effettuate in occasione della 1^ prova della fase regionale del Campionato Assoluto di società su pista. Si coglie infine l’occasione per comunicare che l’eventuale recupero della 2^ prova della fase regionale deve rispettare la sequenza di priorità sopra richiamate ed, in ogni caso, essere effettuata entro la settimana successiva a quella programmata.

 




Condividi con
Seguici su: