Salti, progressi nel sabato dei meeting

27 Aprile 2019

A Savona il 21enne Chahboun si migliora a 7,70 sulla pedana del lungo. Nell’asta la veneta Molinarolo centra il personale outdoor con 4,26 a Bovolone.


 

Giovani in crescita a Savona nei campionati regionali universitari open, validi come 5° Trofeo Roberto Benvenuti. Sulla pedana del lungo Mohamed Reda Chahboun (Atl. Cento Torri Pavia) firma il personale con 7,70 (+0.3) e aggiunge 12 centimetri al suo miglior risultato in carriera, il 7,58 in sala di quest’anno ad Ancona. Finora all’aperto invece il 21enne bergamasco di Treviglio aveva 7,43 come primato. In pista si fa notare la velocista Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) che sui 100 metri in 11.73 (+1.1) riesce a migliorarsi di 17 centesimi. La non ancora ventenne di Vigevano si era già rivelata nella stagione invernale, conquistando il tricolore promesse dei 60 indoor. Nel lungo da segnalare anche il notevole 6,75 (-0.8) dell’azzurro paralimpico Roberto La Barbera (Vittorio Alfieri Asti), classe ’67, superiore al suo 6,69 da record italiano della categoria amputati T64. [RISULTATI/Results]

MOLINAROLO AL PB OUTDOOR - Parte con il piede giusto la stagione all’aperto di Elisa Molinarolo. A Bovolone (Verona) la 25enne veneta ha realizzato il personale outdoor con 4,26 al terzo tentativo, un centimetro in più rispetto al 4,25 con cui aveva vinto il tricolore assoluto nel 2017 a Trieste. La portacolori del Gruppo Atletico Coin ha invece un primato in sala di 4,35 ottenuto l’anno scorso. [RISULTATI/Results]

AGROPOLI - Primo test stagionale nei 400 ostacoli di Alessandro Sibilio, impegnato sulla pista di Agropoli (Salerno).

Il partenopeo delle Fiamme Gialle, campione mondiale under 20 della 4x400, chiude in 52.34 nel giorno del suo ventesimo compleanno. Una settimana fa si era migliorato sulla distanza piana con 46.50 a Grosseto, per guadagnarsi la convocazione in azzurro alle World Relays di Yokohama. Sugli 800 metri il compagno di allenamento Andrea Romani (Atl. Riccardi Milano 1946) prevale invece con 1:53.43. [RISULTATI/Results]

CATANIA - Seconda edizione per Meeting internazionale EAP, a Catania, con la vittoria di Nicholas Artuso (Fiamme Gialle) nei 150 metri. Lo sprinter messinese, 21 anni da compiere tra pochi giorni, si aggiudica in 16.02 (+0.7) la sfida davanti a Thomas Manfredi (Acsi Campidoglio Palatino, 16.23) e Mario Marchei (Atl. Futura Roma, 16.24). Doppio successo al femminile di Alessia Carpinteri (Cus Catania), che in meno di un’ora conquista i 100 in 11.90 (+2.4) e si ripete sui 200 con 24.44 (+0.4). Tra i protagonisti della manifestazione l’irlandese Leon Reid. Il due volte argento europeo giovanile nei 200 metri (juniores nel 2013 e under 23 nel 2015) ferma il cronometro su 10.45 (+0.7) e 21.04 (+0.6) nelle due gare di velocità. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: