Riboni, MP mondiale a 100 anni

17 Giugno 2013

Il milanese è diventato il primo centenario a partecipare a una gara FIDAL siglando con 5,50 la miglior prestazione mondiale M100 nel getto del peso. Si allenava con Adolfo Consolini

 

RIBONI, CENTENARIO DA PRIMATO - Mario Riboni, 100 anni compiuti lo scorso venerdì 13 giugno,ieri a Milano durante i campionati di società regionali master ha gettato il peso da 3kg a 5,50 diventando così il primo centenario italiano a partecipare a una gara FIDAL. Al campo Giuriati il milanese classe 1913 ha stabilito, con un miglioramento di oltre due metri e mezzo,  la miglior prestazione mondiale M100 che apparteneva con 5.11 al giapponese Takashi Shimokawara (27.09.08 - Miyazaki). Riboni, conosciuto come ‘Supermario’ sui campi di atletica e plurititolato a livello internazionale, è tesserato per l’Olimpia Amatori Rimini. Già atleta di livello nazionale negli Anni Quaranta e compagno di allenamento di Adolfo Consolini e di Vittorio Colò,era in gara ai campionati di società regionali master grazie a una deroga del Comitato lombardo: dopo un primo lancio nullo, con caduta in avanti sul prato, ecco il lancio a 5,50.

 “La mia è stata più che altro un’esibizione – ha commenta Mario Riboni – perché ero l’unico centenario in gara! Il mio problema, sia in campo che nella vita quotidiana, è l’equilibrio: al primo lancio ho capito subito che sarei caduto  in avanti perché ho cercato di dare  troppa forza al lancio... ma per fortuna so cadere bene!”. A bordo campo era presente Frederic Peroni Ranchet (membro della Commissione nazionale Master) il  medico dello sport che ogni anno visita Mario Riboni per concedergli l’idoneità sportiva: “Riboni ha davvero una padronanza del proprio corpo fuori dal comune relativamente all’età”.Al termine della competizione a Mario Riboni è stato conferito dalla Regione Lombardia il premio ‘La rosa camuna’.

Nella stessa occasione da segnalare anche la MPI italiana M80 nel peso con 12.99 di Carmelo Rado (compagno di squadra di Riboni nell’ l’Olimpia Amatori Rimini), che ha migliorato il suo 12.07 siglato a Forlì lo scorso 7 aprile, e le due MPI M95 fatte segnare dal novantaquattrenne Angelo Rovelli (Daini Carate Brianza) con 5,62 nel peso e 16,80 nel martello (in questa specialità la precedente era proprio di Riboni, 16,72 a Bressanone nel 2008). Un’altra MPI master è arrivata dalla categoria M65 con il31.54 di Antonio Montaruli del Road Runners Club Milano nei 200hs. (ha collaborato Giuliana Cassani/CR FIDAL Lombardia) RISULTATI/Results

MONTECASSIANO, MP MONDIALE M95 DI OTTAVIANI NEL TRIPLO - Cade un record mondiale master anche a Montecassiano (MC), nella prima giornata della fase regionale dei Campionati di società master. Il protagonista è Giuseppe Ottaviani, che durante la gara di salto triplo ottiene subito la misura di 4,67 (+1.2) e migliora così di 21 centimetri il primato iridato della categoria M95 che gli apparteneva: il precedente limite era di 4,46 da lui realizzato a Cosenza il 1° ottobre 2011. L’atleta marchigiano del Gs Effebi Fossombrone ha compiuto da poco 97 anni (è nato il 20 maggio del 1916) e detiene anche il record mondiale master del lungo M95 all’aperto (2,14), e quelli indoor sui 60 metri (14.28). (ha collaborato Luca Cassai/CR FIDAL Marche) RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: