Quaglia vince le Due Perle

13 Marzo 2016

L’azzurra prima sul traguardo della mezza maratona a Santa Margherita Ligure


 

Prima gara stagionale con vittoria per Emma Quaglia. La 35enne del CUS Genova conquista il successo nella Mezza Maratona Internazionale delle Due Perle, sull’impegnativo tracciato di 21,097 km da Santa Margherita Ligure (GE) a Portofino e ritorno, con il tempo di 1h16:26. Per l’azzurra è in programma la prossima maratona di Parigi, che si svolgerà il 3 aprile. Secondo posto al traguardo di Claudette Mukasakindi (Atletica 2005) in 1h18:30, completa il podio Emanuela Mazzei (Cambiaso Risso Running Team Genova/1h25:48). Al maschile, nell’undicesima edizione dell’evento che era stata rinviato lo scorso 7 febbraio per l’allerta meteo, tripletta keniana con Wilson Meli (Run2gether/1h04:17) tallonato da Julius Rono (Atl. Recanati/1h04:19) e Paul Tiongik (Athletic Terni/1h04:20).

Nella 14ª Brescia Art Marathon, si impone il keniano Reuben Kerio con il record della manifestazione di 2h09:05. Un notevole risultato per il 22enne esordiente sulla distanza, davanti ai connazionali Emmanuel Kichwen (2h10:15) e Edwin Kipchom (2h12:52). Migliore italiano Nicola Venturoli (Free-Zone), quarto in 2h29:01. Fra le donne l’etiope Abebu Gelan trionfa in 2h37:31, seguita da Monica Baccanelli (Europa Sporting Club/3h04:13) e Laura Gotti (Runners Capriolese/3h08:02). Leader della mezza maratona sono invece lo specialista della corsa in montagna Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana) con 1h09:05 e Barbara Bani (New Athletics Sulzano) in 1h22:42.

Festa per i 10 anni della Scarpadoro Half Marathon vinta per la prima volta da una portacolori dell’Atletica Vigevano, la società organizzatrice di questa classica, figlia della Scarpa d’Oro internazionale nata nel 1980 con Sebastian Coe come padrino. Davanti a tutte, in una mattinata dal cielo grigio e l’aria frizzante, c’è Karin Angotti in 1h23:14. L’altra storia è quella di Halim Rabai (Us Milanese), nato nel 1981 a Kasba Tadla, cittadina antica nel centro del Marocco, arrivato in Italia nel 2003 e primo in 1h10:54, mentre Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate) ha fatto segnare 1h11:36, cinque secondi in più del tempo che gli aveva consentito di vincere l’anno scorso. Terzo con il personal best Giulio Molinari (Escape Team/1h12:19), campione europeo 2014 e vice 2015 di triathlon medio. Allo stadio Dante Merlo di Vigevano (PV), dove si allena con regolarità, Giusy Versace è stata ancora una volta l’anima della Scarpadoro Ability.

Doppietta keniana alla 17ª Maratonina Comune di Brugnera-Alto Livenza, in provincia di Pordenone: crono vincente di 1h05:28 per David Kiplagat Tum (Atl. Castello) sul ruandese Sylvain Rukundo (Toscana Atl. Futura/1h05:40), terzo Alessandro Brancato (Atl. Casone Noceto) in 1h07:17. Nella gara femminile Ruth Chebitok (Athletic Terni) si afferma nettamente con 1h17:45, alle sue spalle Erika Bagatin (Maratonina Udinese/1h22:54) e Naima Masoudi (Atl. Brugnera Friulintagli/1h24:04).

Nel weekend, due gare a Putignano (BA): la quinta 6 Ore di San Giuseppe, in cui svettano per primi Antonio Mario Fiadone (Gruppo Podistico Il Crampo) con 74,840 km ed Emma Delfine (Nadir on the Road - Put), che ha percorso 64,588 chilometri, poi la 37ª Marcialonga di San Giuseppe di 10,800 km conquistata da Alessandro Marangi (Atl. Aden Exprivia Molfetta/35:07) e Mara Lavarra (Amatori Putignano/44:29).

l.c.

(da comunicati stampa Organizzatori)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it 



Condividi con
Seguici su: