Prove Multiple: dai Tricolori il transito per Gote




 
Firenze offre da venerdì un gustoso anticipo del triangolare assoluto di atletica. Lo stadio Ridolfi ospita infatti da venerdì a domenica i Campionati Italiani di prove multiple, test fondamentale non solo per la composizione della squadra italiana che poi gareggerà nella Coppa Europa di specialità, ma soprattuttop per capire se e chi potrà andare agli Europei di Goteborg. Partecipare alla rassegna continentale è infatti l’obiettivo primario del settore, si punta anzi a promuovere più di un atleta, ma servono risultati importanti: la preparazione è stata tuta dedicata a questo bersaglio, anche la stagione indoor è stata per lo più messa da parte per centrare il traguardo di agosto. Ora è il momento di produrre risultati. Alla gara fiorentina si sono iscritti tutti i migliori. Se il favorito d’obbligo è William Frullani (Carabinieri), atteso quest’anno al raggiungimento del fatidico muro degli 8.000 punti, con curiosità è attesa la presenza di Paolo Casarsa, l’atleta della Forestale con un personale di 8.056 punti, selezionato per i Giochi di Atene ma da allora scomparso dalle scene del decathlon per dedicarsi a prove individuali. L’eventuale sfida fra i due sarebbe un piatto forte, ma non vanno sottovalutate le ambizioni degli altri azzurri di punta, da Paolo Mottadelli (Lib.Cento Torri) a Luca Ceglie (Aeronautica) abbastanza convincente alla gara internazionale di Desenzano, dove è finito quarto non lontano da Frullani, secondo. Attenzione anche a Marzio Viti (Carabinieri) e Matteo Kranner (Aeronautica): il vincitore non dovrebbe scaturire al di fuori di questo lotto. Va sottolineato come gli iscritti alla gara fiorentina siano 79, un numero davvero eccezionale per la specialità. Fra le donne i favori del pronostico sono tutti per Elisa Trevisan (FF.AA.) che a Desenzano ha fatto vedere un incoraggiante salto di qualità in termini di tenuta agonistica. Contro di lei le più accreditate appaiono Valentina Boffelli (Forestale) e la sua compagna di squadra Cecilia Ricali. Qui la ricerca del minimo per Goteborg non è semplice, ma dalla pista fiorentina potrebbe scaturire qualche piacevole sorpresa. Da venerdì si comincerà a gareggiare, oltre che nell’eptathlon, anche nei due concorsi riservati alla categoria allievi. Molti i reduci dalla seconda fase dei Societari, come Matteo Piazza (Atl.Firenze) reduce da un’ottima prestazione nei 100hs, oppure Luca Marsi (Atl.Livorno) salito nell’asta a 4,10. Il miglior punteggio d’iscrizione è pero di Nicolò Castro (Sportlife La Spezia) secondo ai Tricolori Indoor dietro Matteo De Carli (Icm Bentegodi) contro il quale è pronto a prendersi la rivincita. Nell’esathlon allieve le favorite appaiono Genesis Delgado (Univ.Alba Docilia, Eleonora Bacciotti (Assi Banca Toscana) ma attenzione anche a Teresa Di Loreto (Centro Ester) già seconda ai Tricolori in sala e autrice nel fine settimana di un probante 1,67 nell’alto. Inizio delle gare venerdì alle ore 10. Nella foto: William Frullani (foto Omega/FIDAL)

Condividi con
Seguici su: