Premio Fiamme Gialle per Filippo Tortu

12 Dicembre 2018

Nel tradizionale appuntamento di fine anno per il club gialloverde, il primatista italiano dei 100 metri è stato proclamato atleta dell’anno


 

Nel Salone d’Onore del CONI si è svolto il tradizionale incontro di fine anno delle Fiamme Gialle con la stampa e le autorità. In apertura la consegna del premio “Atleta dell’Anno Fiamme Gialle” a Filippo Tortu che il 22 giugno 2018 a Madrid ha migliorato, con un fantastico 9.99, il record italiano nei 100 metri di 10.01 che apparteneva alla leggenda dello sprint azzurro Pietro Mennea e che resisteva dal 1979. Il premio gli è stato consegnato dalle olimpioniche Sofia Goggia e Arianna Fontana che lo avevano vinto in passato. “Sono davvero contento - le parole di Filippo Tortu - perché riceverlo da loro due dà ancora più valore a questo premio. È un riconoscimento davvero sentito, di cui sono molto orgoglioso, perché in questa squadra, in questo Corpo ho iniziato a muovere i primi passi. Per questo sarò sempre grato alle Fiamme Gialle. Se sono arrivato sin qui è grazie alla mentalità e al modo di lavorare che ho imparato in questo fantastico gruppo sportivo”.

Presenti altri campioni azzurri dell’atletica e del club gialloverde come Antonella Palmisano, bronzo agli Europei di Berlino nella 20 km di marcia, Alessia Trost, bronzo mondiale indoor di salto in alto, il quattrocentista Davide Re e l’atleta paralimpico Simone Manigrasso.

Per la FIDAL è intervenuto alla cerimonia il presidente Alfio Giomi insieme al Generale Vincenzo Parrinello, Comandante del Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle e vicepresidente vicario federale, alla presenza del presidente CONI Giovanni Malagò, del presidente CIP Luca Pancalli, del segretario generale del CONI Carlo Mornati, del presidente di CONI Servizi, Roberto Fabbricini, dell’amministratore delegato di CONI Servizi, Alberto Miglietta, di molti presidenti federali e altre numerose autorità sportive e militari, sono stati premiati gli atleti delle Sezioni Giovanili e illustrata la prossima stagione agonistica. Assegnato il premio “Alla carriera” a Manuela Moelgg, grande sciatrice gialloverde che ha dato l’addio all’attività agonistica, e al tecnico dello sci alpino Matteo Guadagnini. Durante l’incontro, organizzato martedì 11 dicembre in collaborazione con Unipol Sai Assicurazioni, è stato inoltre presentato il calendario da tavolo 2019.

Ad aprire la serie di interventi il presidente CONI Giovanni Malagò: “Sta diventando una tradizione celebrare questo momento di fine anno di questo meraviglioso gruppo sportivo, a cui lo sport italiano deve dire un infinito grazie. È un percorso che parte da lontanissimo, una storia con risultati che sono sotto gli occhi di tutti”. Poi il presidente CIP Luca Pancalli: “Mi unisco ai ringraziamenti, perché il mondo paralimpico deve essere assolutamente grato e riconoscente per quello che avete saputo fare, per come avete saputo accompagnare un pezzo di famiglia sportiva italiana”. Il Generale Raffaele Romano, Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, ha fatto gli onori di casa: “Ritengo che i risultati che abbiamo raggiunto siano il frutto della bellissima sinergia che esiste tra il CONI, le Federazioni, i Gruppi Sportivi, i tecnici e gli atleti tutti. Se il 2017 è stato un anno eccezionale, per il 2018 sono esauriti gli aggettivi. Grandi risultati anche nell’attività giovanile alla quale storicamente teniamo molto”. Il Generale Romano ha anche ricordato Michele Monti, il grande campione del judo prematuramente scomparso.

(da comunicato stampa Fiamme Gialle)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate