Partono i Societari con qualche sorpresa




 
Tradizionalmente, con la fase regionale dei Societari l’atletica italiana su pista entra nel vivo. Nel weekend dedicato alle prove nelle varie regioni iniziano infatti ad arrivare i primi segnali di vitalità da parte dei principali nomi italiani, senza dimenticare chi proviene dall’estero, gli “stranieri” sempre più importanti anche nell’economia del campionato atletico. Alla vigilia della fase regionale, ecco quindi la situazione riguardante i principali sodalizi, per avere un’idea di chi ci sarà e di chi invece inizierà più avanti la propria caccia alla qualificazione per gli Europei di Goteborg. FIAMME GIALLE (in gara a Rieti) La squadra campione d’Italia fra i maschi sta preparando la Coppa dei Campioni in programma nel fine settimana successivo, quindi molti grossi calibri vengono tenuti in naftalina: Donato, Gibilisco, Vizzoni saranno tutti al loro esordio stagionale a Valencia. La squadra per Rieti ha comunque elementi interessanti da seguire, a cominciare da Lingua, reduce dagli oltre 77 metri nel martello, e Mazza, che in funzione del lavoro per i 10000 (tenterà il minimo per gli Europei in giugno, presumibilmente ai campionati Spagnoli) gareggerà sui 1500 per velocizzare l’azione. Da seguire anche Anceschi nei 100, Dacastello nei 200, Giaconi e Alterio nei 110hs, Ottoz nei 400hs, Giungi nella marcia. FONDIARIA SAI (in gara a Rieti) Anche le campionesse d’Italia della Fondiaria saranno a Valencia, ma la strategia di Palleri è ben diversa: saranno tutte in gara questo fine settimana per testarsi in vista dell’appuntamento iberico. Mancherà solo la keniana Kiptum, reduce dalla miglior prestazione mondiale sui 3000 siepi. Le altre dci saranno tutte, dalla Macchiut nei 100hs alla Ceccarelli al suo primo 400hs stagionale, dalla Cadamuro nell’alto alla Ndoye nel lungo, poi la Graglia nei 200, la Coslovich nel giavellotto, la Claretti nel martello. CARABINIERI (in gara a Modena) Il sodalizio bolognese dovrà fare a meno di Nicola Ciotti in raduno con gli altri saltatori in alto, poi di Sardano nel triplo in quanto impegnato in Sudamerica nei meeting del Grand Prix e di Carabelli che preferisce rientrare un po’ più avanti nella stagione. Punta della squadra a Modenasarà quindi Maurizio Bobbato impegnato in un doppio test su 800 e 1500. Con curiosità sono attesi Mariani nell’asta (opra è allenatoda Vittori) insieme a Piantella, e Bettin nel giavellotto. Nei 400 ci saranno Salvucci e Galletti, nel disco Kircher e Fortuna, nel peso Dal Soglio. Attenzione anche a Povegliano in continua crescita nel martello. Mancherà ancora Schwazer, che si sta allenando dopo l’infezione contratta in Sudamerica. FIAMME ORO (in gara a Marcon) La punta della squadra delle Fiamme Oro dovrebbe essere Andrea Longo. Il condizionale è d’obbligo in quanto il mezzofondista azzurro vuole essere sicuro delle sue condizioni, ma è assai probabile che a Marcon il padovano faccia il suo esordio sugli 800 metri, un tassello importante per l’intera stagione dell’atletica italiana. Le altre punte della squadra saranno Vallet sui 400, Lomater nel disco, Gandellini nella marcia e Citterio nei 400hs. Fra le donne qualche dubbio ancora sulla partecipazione di alcune atlete non richieste dalle loro precedenti società civili (i sodalizi militari possono presentarsi solo o fra gli uomini o fra le donne, lasciando liberi gli atleti di gareggiare per le società di precedente militanza). AERONAUTICA (in gara a Rieti) Le stelle dell’Aeronautica renderanno incandescente sabato la pista di Rieti sui 100 metri. Vedremo infatti all’opera sia Torrieri che Howe, intenzionato invece a rinunciare al salto in lungo. I due potrebbero subito fermare i cronometri su un tempo importante. La squadra di Vigna di Valle punta anche su Ricatti dato in ottima forma per i 5000, su Finesi nell’alto, Di Maggio nel peso, Baudone nel giavellotto, Iucolano e Tremigliozzi nel lungo. Mancheranno Sciandra, De Marco e Lettieri: quest’ultimo ha un leggero problema al tendine, gli altri hanno concordato di partecipare al successivo meeting di Conegliano per guadagnarsi la convocazione per la nazionale. FIAMME AZZURRE Sono la grande novità dell’edizione 2006 dei Societari. La squadra degli agenti di custodia si presenterà in gara con il team femminile che punta in particolare sulla Reina nei 400 e 800, la Incerti che per esigenze di società si schiererà su 1500 e 5000, la Canella tricolore indoor nel lungo, la Rosa nel peso, la Gibilisco nel martello, la Bordignon nel disco. Tra le atlete recuperabili per le finali nazionali di settembre, ci sono la velocista Daniela Bellanova (reduce da maternità: due settimane fa ha avuto il piccolo Davide) e la giavellottista Tiziana Rocco (che ha ormai esaurito la fase di riabilitazione dopo l’operazione al gomito e sta iniziando la preparazione tecnica). Per quanto riguarda Vincenza Calì, la velocista palermitana è data in fase di recupero dopo i problemi invernali, ma deciderà solo a Rieti se effettuare almeno una frazione della staffetta veloce. FORESTALE (in gara a Rieti) Il team della Forestale avrà qualche assenza di peso in questa prima fase a cominciare dalla Artuso, che dovrebbe posticipare il suo esordio sugli 800. Mancheranno anche le maratonete Toniolo e Genovese, mentre i 5000 saranno coperti da Silvia La Barbera. Grande curiosità per la marcia dove è possibile il rientro della Perrone, mentre la Arcioni farà i 200 e le staffette e la Spacca i 400 e i due impegni a squadre. Doppio impegno anche per la Checchi con peso e disco. CAMELOT (in gara a Vigevano) Priva della levorato, che dovrebbe esordire a giugno, e della Inzikuru, anche lei di ritorno in Italia solamente il prossimo mese, il sodalizio lombardo schiera comunque una formazione altamente competitiva. La squadra, che verrà ufficialmente presentata alla stampa venerdì a Milano alla presenza del Presidente federale Franco Arese, comprende come punte la Sordelli su 100 e 200, la Sirtoli nei 400, la Dossena nei 5000, la Farfalletti nell'asta (la primatista italiana torna alle gare dopo due anni e tre operazioni), la Legnante nel peso, la Gabrielli nella marcia. JAKY TECH APUANA (in gara a Firenze) La formazione toscana si presenta al via in questa sua prima stagione con una squadra molto giovane ma ugualmente ambiziosa, ricca di atlete juniores e priva solamente della mezzofondista tanzaniana Mrisho. Le atlete più esperte sono la Michalska che farà 1500 e 5000 metri, la De Angeli impegnata su 400 e 400hs oltre alla staffetta del miglio, la O'Reilly nel lungo e nel triplo. Sarà per molte atlete un battesimo del fuoco come anche per i loro tecnici, tra cui nomi prestigiosi quali Fabrizio Mori che segurà le ostacoliste ma anche tutta la rappresentativa junior. ESERCITO (in gara a Rieti) Esordio anche per il team femminile dell’Esercito, a scap’ito di quello maschile lasciato libero di gareggiare per altre società. Le stelle della formazione saranno la Di Grazia che farà 400 e 800, dove invece verranno prudenzialmente tenute a riposo sia la Cusma che la Oberstolz reduci dal record italiano nella 4x800. Nei 1500 gareggeranno Dal Ri e Sicari (in preparazione quest’ultima della Coppa dei Campioni per la Fondiaria), nei 5000 Dal Ri e Barbara La Barbera, nei 3000 siepi la Libertone. La squadra è equilibrata anche se mancano molte atlete come Costanza, Rinicella, Romagnolo, Marin, Palmas e Pistone perché tesserate fuori tempo massimo. g.g. Nella foto: Andrew Howe, punta dell’Aeronautica a Rieti (foto Omega/Fidal) File allegati:
- TUTTE LE SEDI DI GARA



Condividi con
Seguici su: