New York: Tamgho 17,98, quarto Gibilisco




 

Ieri quarto posto di Giuseppe Gibilisco nell'asta dell'Adidas Gran Prix di New York, tappa numero cinque della IAAF Diamond League. Il siracusano della Bruni Vomano è dovuto ricorrere al terzo salto per superare 5,40, salendo a 5,60 al secondo assalto per chiudere con tre "X" a 5,70 misura che aveva, invece, valicato sabato scorso a Firenze. La vittoria con 5,85 è andata al francese campione europeo indoor Renaud Lavillenie che ha poi tentato senza fortuna la soglia dei 6,02, un centimetro sopra il suo record nazionale del 2009. Battuto l'iridato australiano, Steven Hooker secondo a quota 5,80. Nell'alto vinto dallo svedese Thornblad (2,30), decimo il carabiniere Alessandro Talotti con 2,20 e tre errori a 2,24. Ma la vera impresa del giorno è stata quella che ha lasciato il segno sulla pedana e nella sabbia del triplo maschile. A marzo un 17,90 lo aveva fatto diventare a Doha il campione e il primatista del mondo indoor. Ieri a New York il francese Teddy Tamgho con 17,98 (+1.2) è arrivato a meno di un passo da quel muro dei 18 metri che nella storia del triplo hanno saltato soltanto in due: la leggenda Jonathan Edwards (18,29) e lo statunitense Kenny Harrison (18,09). Tamgho, 21 anni il 15 giugno, ha collezionato nella stessa gara una serie lunghissima che, dopo un 16,47 (+1.5) iniziale e un nullo, ha infilato, uno dietro l'altro, hop-step-jump da 17,61 (+1.2), 17,60 (-0.2) e 17,84 (+1.7). Tutto europeo anche il resto del podio completato dallo svedese Olsson (17,64/+3.4) e dall'iridato britannico Idowu (17.31/+1.9). Il meeting della Grande Mela ha, inoltre, visto l'olimpionica giamaicana Veronica Campbell-Brown avere la meglio, 21.98 a 22.03 (+1.4), sulla pluricampionessa iridata Allyson Felix. Nei 1500 femminili convincente affermazione della keniana, oro dei Giochi di Pechino, Nancy Langat al traguardo in 4:01.60, migliore prestazione mondiale dell'anno. Nei 400hs, quindi, successo dell'iridato Clement (47.86), mentre sui 100hs LoLo Jones domina in 12.55 (+2.0). Nei lanci, infine, 87,02 per il giavellottista norvegese Thorkildsen. Prossimo appuntamento con la Diamond League ancora negli Stati Uniti, il 3 luglio ad Eugene.

a.g.

Nella foto, l'astista azzurro Giuseppe Gibilisco; in quella in basso il triplista francese Teddy Tamgho ai Mondiali Indoor di Doha (Giancarlo Colombo/FIDAL)

File allegati:
- RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: