Nel weekend ben 7 raduni del Talento




 
Nel prossimo fine settimana sono in programma ben 7 raduni legati al Progetto Talento: un’attività che abbraccia tutta Italia e che coinvolgerà più di 100 ragazzi scelti dai vari comitati regionali Cominciamo da Lecco, dove sabato e domenica presso il Centro Sportivo AlBione si svolgerà un raduno riservato ai mezzofondisti di Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Ragazzi e allenatori di riferimento saranno a confronto con il tecnico nazionale Silvano Danzi e i referenti regionali. Ad Aosta raduno per i ragazzi delle stesse regioni, ma per le specialità della velocità e dei salti in elevazione. Teatro del raduno, alla presenza dei tecnici Fabio Pilori, Davide Sessa, Roberto Piscitelli e Sergio Biagetti, sarà il Palaindoor. Restiamo al Nord per il raduno per martello, peso, giavellotto e alo che si svolgerà a Schio, al Centro di Preparazione Olimpica. Lo stage è riservato ai ragazzi e ai tecnici di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Trento e si svolgerà con la supervisione dei tecnici nazionali Domenico Di Molfetta, Renzo Roverato, Enzo Agostini ed Enzo Del Forno. A Modena l’incontro interregionale riguarda gli specialisti di disco, ostacoli, lungo e triplo di Emilia Romagna, Veneto, friuli Venezia Giulia e Trento. Allenamenti presso il Campo Comunale di Atletica in Via Alfonso Piazza 70, con la partecipazione dei tecnici nazionali Lorenzo Campanelli, Enrico Lazzarin e Aldo Maggi. A Milano presso il Campo Saini stage per giavellottisti e discoboli di Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta, alla presenza dei tecnici Maria Marello e Francesco Angius. A Piombino toccherà agli specialisti di velocità ed ostacoli di Toscana, Marche e Lazio. I lavori si terranno presso lo Stadio di Piombino, sotto la direzione dei tecnici nazionali Andrea Presacene, Giuseppe Mannella e Giorgio Frinolli. A Marina di Pietrasanta, presso il Campo Scuola, incontro interregionale per pesisti e giavellottisti di Toscana, marche, Lazio e Umbria, alla presenza di Claudia Coslovich, Valter Superina e i referenti regionali di specialità come per tutti gli altri raduni.


Condividi con
Seguici su: