Multiple: azzurri quinti al giro di boa

05 Luglio 2019

A Ribeira Brava (Portogallo), l’eptatleta Cipolloni sesta nel day 1 degli Europei a squadre. Tra gli uomini Cairoli si ferma nel decathlon dopo la prima gara, decimo Taviani con due primati personali


 

Nei Campionati Europei a squadre di prove multiple, l’Italia è al quinto posto dopo la prima giornata della First League, la seconda serie del trofeo continentale a Ribeira Brava (Portogallo), nell’isola di Madeira. Il decathlon di Simone Cairoli, decimo a Berlino nella scorsa stagione, dura soltanto una gara perché l’azzurro si ritira dopo i 100 metri per un’infiammazione tendinea. A portare punti sono quindi tre esordienti in Nazionale assoluta guidati dal 21enne Matteo Taviani, decimo a 3727 con due record personali di 6,92 (+0.3) nel lungo e 49.26 nei 400 metri, ma anche 10.62 ventoso (+3.7) sui 100 metri, e dal ventenne Lorenzo Naidon, undicesimo a quota 3717, poi 22esimo Matteo Di Prima (3431). Nell’eptathlon Enrica Cipolloni è la migliore delle azzurre, sesta con 3282 punti in una giornata iniziata con 14.12 ventoso (+3.9) sui 100hs e 1,77 nell’alto. Alle sue spalle undicesima Federica Palumbo (3121) e dodicesima la campionessa italiana Sveva Gerevini (3096), condizionata da un errore sui 100hs, che poi nei 200 metri chiude in 24.46 (-0.5) mentre Laura Oberto è quindicesima (3022).

DECATHLON - Sui 100 metri vola nel vento il debuttante Matteo Taviani in 10.62 (+3.7). Il 21enne romano ha trascorsi da sprinter, visto che nel 2017 si è dedicato soprattutto alla velocità prima di passare alle prove multiple, e realizza il tempo più rapido in assoluto della giornata. Per il capitano azzurro Simone Cairoli, non al meglio della condizione fisica, 11.21 (+2.0) in apertura. A un soffio dal personale, con anemometro entro la norma, le altre due matricole: Lorenzo Naidon 11.20 (+0.3) e Matteo Di Prima 11.59 (+1.3). Nel salto in lungo si ferma Cairoli per il fastidio al tendine. Sopra i sette metri Naidon con 7,09 (+0.4), che sfiora il suo primato outdoor, e si migliora Taviani, 6,92 (+0.3) e un progresso di dieci centimetri, con 6,54 (-0.6) per Di Prima che poi coglie il personale di 12,17 nel peso, quindi Naidon 11,46 e Taviani 11,21. L’alto è la specialità preferita da Naidon che salta 1,92 ma si fa notare anche Di Prima con 1,89, appena due centimetri in meno del recente PB, e Taviani chiude con 1,74 all’attivo. Sui 400 metri lascia ancora il segno Matteo Taviani che corre il suo miglior giro di pista in 49.26, togliendo tredici centesimi al proprio limite. Non demerita Naidon, 51.20 con il secondo tempo in carriera, e Di Prima fa segnare il crono di 53.31.

EPTATHLON - Parte bene Enrica Cipolloni sui 100 ostacoli, con 14.12 spinta da una forte brezza alle spalle (+3.9) che significa punti preziosi per la classifica. È il suo miglior risultato di sempre in ogni condizione, superando il 14.21 (ventoso anche in quel caso con +2.3) ottenuto cinque anni fa proprio a Madeira, pur non valendo come record personale. Buon riscontro anche di Federica Palumbo con 14.27 (+2.9), mentre Laura Oberto corre in 14.76 (+0.6). C’è rammarico invece per Sveva Gerevini, che colpisce in pieno il quarto ostacolo e perde il ritmo tra le barriere, ma riesce comunque a completare la prova con un modesto 15.52 (+2.9). Nell’alto Cipolloni valica 1,77 al terzo tentativo, prima di tre errori a 1,80. Le altre tre azzurre saltano 1,65: Gerevini, a un centimetro dal personale, Oberto e Palumbo. Sulla pedana del peso Cipolloni va oltre i 12 metri con 12,05 ma Gerevini non fa meglio di 10,92, poi Palumbo al primato stagionale di 10,76 e un metro esatto in meno per la Oberto con 9,76. La giornata si completa con i 200 metri e Sveva Gerevini sprinta in 24.46 (-0.5) cogliendo il secondo tempo della carriera. Poco distante dal suo record anche Palumbo con 25.90 (-0.7), ma Oberto è più veloce in 25.53 (-0.6), infine 26.95 (-1.1) per la Cipolloni.

Luca Cassai

RISULTATI/ResultsORARIO/Timetable - DIRETTA VIDEO STREAMING - LE PAGINE EA SULLA MANIFESTAZIONE

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: