Multiple: a Vigliotti il titolo dell'eptathlon

24 Gennaio 2016

Il 21enne campano vince il suo primo Tricolore assoluto e il terzo consecutivo nella categoria promesse. Ritirato, dopo tre errori alla misura d’entrata nell’asta, il tricolore uscente Cairoli.


 

Vincenzo Vigliotti (Studentesca CaRiRi) è il nuovo campione italiano assoluto indoor di prove multiple. Oggi, al Palaindoor di Padova, il ventunenne casertano della Studentesca Cariri ha totalizzato 5.225 punti nell’eptathlon, andando a vestire la sua prima maglia tricolore assoluta. A Vigliotti, così com’era successo ieri per la vincitrice del pentathlon Ottavia Cestonaro, è andato anche il titolo italiano promesse: è il suo terzo oro consecutivo di categoria. I 5.225 punti rappresentano pure il nuovo primato personale di Vigliotti. Decisiva, per l’assegnazione del titolo tricolore, la gara di asta, con i tre nulli del campione in carica Simone Cairoli sulla misura d’entrata a 2,80. “Non mi aspettavo il titolo assoluto, ma questa volta la fortuna è stata dalla mia parte. Sono contentissimo, ho fatto anche il personale. Ora punto ai Tricolori di categoria di Ancona, dove farò i 60 e forse anche il triplo”. L’argento assoluto è stato conquistato da Roberto Paoluzzi (Studentesca Cariri). Bronzo, invece, per Luca Dell’Acqua (Fanfulla Lodigiana), che è anche secondo tra le promesse, categoria in cui il bronzo è finito al collo di Valentino Arrigoni (Nuova Atletica Astro). Marco Leone (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni) si è aggiudicato l’eptathlon juniores, precedendo Thomas Schifferegger (Ssv Bruneck) e Riccardo Nicola (Gs Ermenegildo Zegna). Nel pentathlon allievi, titoli per Riccardo Miglietta (Atletica Vicentina) e per Sofia Montagna (Atl. Vigevano Parco Acquatico). Quest’ultima, arrivando a 3.586 punti, ha realizzato anche la nuova miglior prestazione italiana di categoria (che ha però poca profondità storica, visto che le graduatorie partono dal 2015), strappandola a Gloria Gollin (Atletica Vicentina) – 3.515 punti il 10 gennaio sempre a Padova – oggi seconda. Nelle gare di contorno, 1,84 della poliziotta Desiree Rossit nell’alto, stessa misura superata anche dall’italo-svizzera Giovanna Demo (Atl. Vicentina). Nei 200, alle spalle della slovena Mihalinec (23.67), applausi per le juniores Sofia Bonicalza (Pro Sesto Atl.) e Rebecca Borga (Atl. Riviera del Brenta), separate di un centesimo (24.84 contro 24.85). Nella gara maschile, 21.62 della promessa Pietro Pivotto (Brixia Atletica). 

EPTATHLON – Nella seconda giornata Michele Calvi (Esercito) non ha rivali nei 60 ostacoli (8.16). Ma la situazione in classifica non cambia: Simone Cairoli (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni) mantiene la testa dell’eptathlon con 134 punti di vantaggio su Vincenzo Vigliotti (Studentesca Cariri). Per l’assegnazione della maglia tricolore è però decisiva la gara di asta. Il più bravo è Matteo Miani (Silca Ultralite), con 4,80. Vigliotti finisce nel gruppo (4,00), ma Cairoli sbaglia per tre volte la misura d’entrata a 2,80. Il suo sogno di un tris tricolore, dopo i successi del 2014 e 2015, finisce qui. Vigliotti diventa leader con 4.553 punti. Loris Pinter (Us Quercia Trentingrana) sale al secondo posto, con un distacco di oltre 200 punti da Vigliotti. Nei 1000 metri finali il migliore è Stephen Kobena Asamoah (Virtus Castenedolo) in 2:42.95. Vigliotti controlla (2:59.26) e conquista un doppio titolo tricolore, migliorando di 23 punti il primato personale. Argento per Roberto Paoluzzi (Studentesca Cariri) con 5.015 punti, bronzo per Luca Dell’Acqua (Nuova Atl. Fanfulla Lodigiana) con 4.965 punti.        

EPTATHLON JUNIORES – Marco Leone (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni) è il più veloce nei 60 ostacoli (8.60) e conferma la leadership in classifica, portando a 75 punti il vantaggio su Alessandro Meliconi (Pontevecchio Bologna). L’atleta lombardo è anche secondo nell’asta, con 4.00 metri, alle spalle di Alessio Comel (Us Albatese), anch’egli capace di superare i 4 metri. Nei 1000 finali il più veloce è, in 2:41.43, Riccardo Nicola (Gs Ermenegildo Zegna). Ma Leone resta primo con 4.905 punti. Alle sue spalle, Thomas Schifferegger (Ssv Bruneck) con 4.672 punti e Riccardo Nicola (Gs Ermenegildo Zegna) con 4.664 punti.      

PENTATHLON ALLIEVI – Riccardo Miglietta (Atl. Vicentina) domina i 60 ostacoli (8.35). Poi è terzo, con 6,40, nel lungo vinto da Riccardo Filippini (Studentesca Cariri) con 6,61. Amar Kasibovic (Atl. Vicentina) brilla nel peso (14,23). Leadership provvisoria, dopo tre gare, per Riccardo Miglietta, davanti a Luca Barbini (Sg Amsicora) e Marco Gerola (Atl. Casorate Primo): tre atleti nell’arco di una cinquantina di punti. Miglietta è il migliore anche nell’alto (1,98), davanti a Lorenzo Naidon (Gs Valsugana Trentino) e Gerola, fermatisi a 1,95. Nei 1000 taglia il traguardo per primo, in 2:52.34, Andrea Cerrato (Atl. Fossano ’75). Miglietta chiude in 2:59.88 e la prestazione gli consegna il titolo italiano con 3.627 punti. Argento per Marco Gerola (Atl. Casorate Primo) con 3.538 punti; bronzo per Luca Barbini (Sg Amsicora) con 3.424 punti.

PENTATHLON ALLIEVE – Anna Polinari (Bentegodi) è la più veloce nei 60 hs (8.80) ed è poi terza nell’alto (1,62) vinto da Pamela Croce (Us Quercia Trentingrana) con 1,65. Il doppio podio parziale regala alla veronese la leadership provvisoria con 102 punti di vantaggio su Pamela Croce. Nel peso, però, sale in cattedra Gloria Gollin (Atl. Vicentina). L’atleta berica, fresca primatista italiana, vince la gara con 12,52 e balza in testa alla classifica. Sofia Montagna (Ilpra Atl. Vigevano Parco Acquatico) – 11,06 nel peso – è seconda con un distacco di 40 punti dalla Gollin. Polinari terza a 69 punti dalla leader. Decolla la sfida annunciata alla vigilia. Il lungo premia Sofia Montagna che, saltando 5,60, riduce il distacco da Gloria Gollin (5,51). Quattordici punti separano le due atlete prima dei 400 finali. Ma il doppio giro di pista consegna il titolo a Sofia Montagna che taglia il traguardo per prima in 59.69. Il suo risultato finale, 3.586 punti, rappresenta anche la miglior prestazione italiana di categoria. Seconda Gloria Gollin (Atletica Vicentina) con 3.507 punti; terza Rebecca Gennari (Nuova Atl. Varese) con 3.364 punti.  

Mauro Ferraro (CR FIDAL Veneto)

RISULTATI/Results

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it


Il podio allievi (foto Passerini)


Condividi con
Seguici su: