Mondo: Ingebrigtsen, saga nordica

20 Agosto 2018

Gli Ingebrigtsen Brothers e Karsten Warholm allungano la striscia di successi ai campionati norvegesi. Record mondiale Master nella mezza maratona femminile.


 

di Marco Buccellato

HAPPY FAMILY - Jakob, Henrik e Filip Ingebrigtsen, archiviato il sensazionale europeo dei primi due, meno per l'ex-campione europeo Filip, il trio di fratelli si è ripresentato a meno di una settimana dalla rassegna di Berlino nel contesto dei campionati nazionali di Norvegia, disputati a Byrkjelo. Giocoforza, vista una concorrenza non trascendentale in casa, il fenomeno 17enne Jakob ha vinto i 1500 metri in un quasi jogging-style 4:03.54, dopo aver corso la batteria in 3:55.94. Il primogenito Henrik ha vinto il titolo dei 5000 metri (una settimana dopo l'argento europeo) in 14:13.80. Filip ha trovato terreno meno spianato sugli 800, secondo in 1:50.78 preceduto da quel buon specialista di Thomas Roth (1:50.63).

Passarella trionfale anche per Karsten Warholm, che sui 400 ostacoli ha ovviamente vinto con un crono tutt'altro che trascurabile, 49.01, prima di assicurarsi anche i 400 piani in un morbido 49.44.

RIMPIANTO JUSKA - Il lunghista e primatista nazionale ceco Radek Juska, reduce da un Europeo incolore (dodicesimo) ha ritrovato tutti i tempi e la misura in un meeting in patria a Zlin, volando a 8,16, un atterraggio nella sabbia che gli avrebbe garantito la medaglia d'argento a Berlino. Presente anche lo sprinter slovacco Jan Volko, che ha vinto i 100 metri in 10.49 per poi perdere sui 200 in 20.93, battuto dal ceco Jirka (20.90).

MEZZA MARATONA MASTER, RECORD DEL MONDO - Grande risultato della 41enne australiana Sinead Diver, che nella baia di Gold Coast, sede degli ultimi Giochi del Commonwealth, ha abbassato il primato mondiale master over-40 di mezza maratona, in occasione dei campionati nazionali sulla distanza.

L'eccellente 1h09:20 della Diver toglie ben diciassette secondi al limite precedente, che apparteneva alla statunitense Deena Kastor-Drossin in 1h09:37.

GIOCHI ASIATICI - Sabato start per il programma di atletica della diciottesima edizione dei Giochi Asiatici in Indonesia, a Giakarta. Alcuni dei big del continente diserteranno le finali di Diamond League per partecipare alla seguitissima rassegna. Tra i nomi più in vista, il quattrocentista qatarino Haroun e il primatista asiatico dei 100 metri, il cinese Su Bingtian.

MEMORIAL SKOLIMOWSKA - Il meeting intitolato alla scomparsa campionessa olimpica di lancio del martello, giunto alla nona edizione, si disputa mercoledì a Chorzow con un cast di altissimo livello. Oltre ai migliori atleti polacchi, è previsto il ritorno in pedana dell'altista "neutrale" Danil Lysenko, di Caster Semenya sui 400 metri (se avrà pienamente recuperato l'infortunio successivo ai campionati africani), del campione del mondo di getto del peso Tom Walsh e di buona parte delle stelle mondiali della velocità: su tutti il centometrista statunitense Ronnie Baker e il bahamese Steven Gardiner, al rientro sui 400 metri dopo l'infortunio patìto in Diamond League a Stoccolma. Ancora gran sfida Kszczot-Bosse-Lewandowski sugli 800, Lavillenie contro Lisek nell'asta, quest'ultimo reduce da un 5,90 allo Slusarski Memorial di venerdì scorso. Assente Shelly-Ann Fraser-Pryce, che ha cancellato la prevista presenza dando l'arrivederci alla pista nel 2019.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: