Mondiali U18, Poole in orbita: 2,24

15 Luglio 2017

Quarta giornata iridata con il record di sempre in tribuna: 50mila spettatori. Cinque migliori prestazioni mondiali dell'anno, domani la chiusura.


 

di Nazareno Orlandi

Cinque migliori prestazioni mondiali dell'anno in una scoppiettante quarta giornata dei Mondiali Under 18 di Nairobi (Kenya). Ma il vero record è quello del pubblico: cinquantamila spettatori allo stadio Kasarani, la folla maggiore mai registrata in una rassegna iridata della categoria allievi o juniores. Tra tutti i lampi di giornata, da segnalare il decollo a 2,24 del sudafricano Breyton Poole nel salto in alto. Saltatore tascabile (solo 1.72!), si è messo l'oro al collo con una misura di dieci centimetri superiore rispetto al secondo della classe, il tedesco Chima Ihenetu (2,14), mentre il bronzo se l'è aggiudicato l'ucraino Vladyslav Lavskyy (2,11). Poole si è migliorato in finale di sei centimetri (aveva 2,18) e ha fallito tre assalti a 2,27. Curiosità: quinto si è classificato il fratellino della campionessa olimpica dei 400 Shaunae Miller, Shaun (2,11).

Nel miglior 800 uomini dell'anno, colpaccio dell'Etiopia in casa dei rivali di sempre. E in tre sotto 1:48: Melese Nberet e Tolesa Bodena, a colpi di primato personale, hanno impressionato e si sono sfidati fino all'ultimo centimetro (1:47.12 e 1:47.16), lasciando al Kenya soltanto la medaglia di bronzo, conquistata da Japhet Kibiwott Toroitich (1:47.82). 

Ha preso il volo nel triplo donne la cinese Qiujiao Tan capace di atterrare a 13,64 (0.0). Il tentativo di rimonta della bulgara Aleksandra Nacheva si è fermato a 13,54 (+0.5). Per la terza piazza, si è fatta trovare pronta la cubana Zulia Hernandez (13,29, +1.6).

E poi i lanci: nessuna quest'anno aveva scagliato il martello a un super 71,12, impresa riuscita oggi alla cubana Amanda Almendariz che sul podio ha festeggiato un progresso di quasi tre metri insieme alla connazionale Yaritza de la C. Martinez (69,75). Nella foto-ricordo anche il bronzo della bielorussa Katsiaryna Valadkevich (68,17). E nel disco ha fatto "fiesta" il cileno Claudio Romero con una bordata al mondiale stagionale di 64,33, misura che al penultimo lancio gli ha permesso di sopravanzare l'ucraino Oleksiy Kyrylin, alla fine argento, che guidava i giochi dal secondo turno con 63,98. Terzo al mondo il sudafricano Morne Brandon con 58,34.

LE ALTRE FINALI Thriller la finale dei 400hs donne. Clamorosa la rimonta della sudafricana Zeney Van der Walt (58.23) sulla giamaicana Sanique Walker (58.27), crollata negli ultimi dieci metri e beffata proprio sulla linea del traguardo. Con la tedesca Gisele Wender (59.17) che si godeva la scena mentre ultimava la rincorsa al bronzo. Neanche la minima incertezza, invece, nella prova maschile: come da pronostico, si è confermato troppo superiore il primatista del mondo Zazini Sokwakhana che ha schiantato i poveri concorrenti in uno spaziale 49.27. Un'altra dimensione. Gli altri lontanissimi: argento Kenya con Moitalel Mpoke Naadokila (52.06), bronzo Francia a Baptiste Christophe (52.21), entrambi spinti al personale dal tentativo di restare in scia al fenomeno che li precedeva.  

un'altra doppietta dell'Etiopia oltre a quella degli 800 l'hanno regalata i 1500 donne: Lemlem Hailu è la nuova campionessa del mondo con 4:20.80. Ha avuto la meglio della connazionale Sindu Girma (4:22.14) e della keniana Edina Jebitok (4:23.16)

Nell'asta Chunge Niu si è accomodata sul gradino più alto saltando fino a 4,20, uno scalino più su del 4.15 della tedesca Leni Freyja Wildgrube (4,15) e due in più della francese Anna Airault (4,10). 

Festa Ecuador nei 5000 di marcia, risolti al fotofinish con l'affermazione di Glenda Morejon (22:32.30). Ed è la Spagna a poter vantare la regina dell'eptathlon: Maria Vicente ha confermato la leadership della prima giornata e ha brindato con 5612 punti grazie ai successi nei 100hs, nei 200 e nel lungo. Domani la quinta e ultima giornata dei Mondiali.

RISULTATI/Results - ORARIO/Timetable - ISCRITTI/Entries - DIRETTA STREAMING

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana| Twitter @atleticaitalia| Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate