Mondiali Militari: Collio oro, Piantella argento




 

Si chiude con il successo di Simone Collio nei 200 metri l’avventura degli azzurri con le stellette alla 43ª edizione dei Campionati Mondiali militari di atletica leggera, disputati in Bulgaria nello stadio “Vassil Levski” di Sofia. Lo sprinter delle Fiamme Gialle ha fatto sua la gara correndo in 20”84 con un vento contrario di 1,1 m/s, davanti al francese De Lepine (20”91) ed al brasiliano Pachero (20”94). Per la finale dei 200 si era qualificato anche l’altro azzurro Alessandro Cavallaro (21”74 in semifinale con vento -4,3 m/s) ma lamentando un dolore ad un tendine ha rinunciato ad andare sui blocchi di partenza. Grande prestazione anche per l’astista dei Carabinieri Giorgio Piantella che ha conquistato l’argento eguagliando il suo primato personale di 5.55 alla prima prova. Un po’ di amarezza per l’atleta dell’Aeronautica Stefano Tremigliozzi, quarto nel salto in lungo con 7.60, a soli due centimetri dal bronzo. Una giornata di gare condizionata dal forte vento e che ha disturbato anche la finale dei 200 metri femminili dove era in gara l’atleta dell’Esercito Rita De Cesaris, finita sesta in 24”69 (-2,9 m/s). La squadra italiana torna a casa con un totale di nove medaglie (3 d’oro, 3 d’argento e 3 di bronzo).

IL MEDAGLIERE DELL'ITALIA 
Oro: Simone Collio (200m), Libania Grenot (400m), Federica Dal Rì (5.000m)
Argento: Andrea Bettinelli (alto), Giorgio Piantella (asta), Marco Lingua (martello)
Bronzo: Emanuele Di Gregorio (100m), Giovanni Faloci (disco), Nicola Vizzoni (martello)

Nella foto, il velocista Simone Collio (Giancarlo Colombo per Omega/Fidal)

File allegati:
- RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: