Mezza maratona: Verona per il tricolore

11 Febbraio 2020

Sui 21,097 chilometri del campionato italiano, domenica 16 febbraio, al via Straneo ed Epis. Difendono il titolo Incerti e Neka Crippa.


 

Tornano a Verona, domenica 16 febbraio, i Campionati italiani di mezza maratona. La rassegna nazionale metterà in palio sei titoli sui 21,097 chilometri: assoluti, promesse e juniores, sia al maschile che al femminile. L’ultima volta nella città veneta è stata quella di sei anni fa, nel 2014, con il successo tricolore di Valeria Straneo (Laguna Running), annunciata di nuovo in gara. Per la primatista italiana di maratona c’è l’obiettivo del quarto titolo, già vinto anche nel 2012 e nel 2018. All’inizio di febbraio è rientrata con 1h12:14 a Puerto de Sagunto, in Spagna, mentre nello scorso novembre ha fatto segnare il crono di 1h11:42 a Crema e nella passata stagione a Verona si è aggiudicata la Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon, arrivata all’edizione numero 13. Tra le maggiori candidate alla vittoria Giovanna Epis (Carabinieri), azzurra nella maratona mondiale di Doha, che ha un personale sulla mezza di 1h11:44 realizzato in ottobre a Valencia. Ma saranno al via le tre atlete salite sul podio tricolore di Palermo nel 2019, a cominciare dalla campionessa in carica Anna Incerti (Fiamme Azzurre), oro europeo di maratona nel 2010, insieme all’altra siciliana Federica Sugamiele (Caivano Runners), 23enne che ha esordito sulla distanza proprio in quella gara con 1h14:43, e alla torinese Sara Brogiato (Aeronautica), vincitrice del titolo nel 2017. Presenti inoltre Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), capitana della Nazionale di campestre, che in autunno si è migliorata a Lodi in 1h15:23, e Fatna Maraoui (Esercito), tricolore dei 10 chilometri su strada.

UOMINI - Anche al maschile sono attesi i migliori tre dell’ultima edizione: Nekagenet Crippa (Trieste Atletica) difende il suo titolo per vedersela ancora con Ahmed El Mazoury (Atl. Casone Noceto), che lo ha conquistato nel 2018, e Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro), campione italiano nel 2016. Puntano alle posizioni di vertice quindi Xavier Chevrier (Atl.

Valli Bergamasche Leffe), bronzo europeo di corsa in montagna, e Francesco Bona (Aeronautica), senza dimenticare l’azzurro del cross Michele Fontana (Aeronautica), al debutto in mezza maratona. Nella gara in azione alcuni big del panorama internazionale come il norvegese Sondre Moen (59:48 di record personale), il tedesco Arne Gabius (1h02:09) e due keniani: Solomon Koech (1h01:58) e Evans Saitoti Mara, alla sua prima gara europea. L’evento, organizzato da Gaac 2007 Veronamarathon in collaborazione con il Comune di Verona, sarà valido come prima prova del Campionato italiano assoluto di società di corsa. Partenza alle ore 10.00, mentre la gara élite femminile scatterà alle 9.45. Sono oltre 6000 gli iscritti alla Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon, ma sono previste anche la camminata Monument Run di 5 km e la staffetta non competitiva Duo Marathon.

LA PRESENTAZIONE - Questa mattina la presentazione nella Sala Arazzi del Comune di Verona: sono intervenuti tra gli altri l’assessore allo sport del Comune di Verona Filippo Rando, il presidente Veronamarathon Matteo Bortolaso, il consigliere di ammnistrazione di Agsm Francesca Vanzo e il presidente FIDAL Veneto Christian Zovico, con Marco Giaracuni, presidente dell’Accademia Belle Arti di Verona, e Anna Calabrese, responsabile del title sponsor Gensan. La manifestazione rientra nel programma ufficiale di “Verona in Love - Se ami qualcuno portalo a Verona”, con quattro giorni di eventi che animeranno il centro della città scaligera.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Nekagenet Crippa


Condividi con
Seguici su: