Master: scudetti a Olimpia Rimini e Romatletica

30 Settembre 2018

Nella rassegna nazionale per club “over 35”, a Modena, il tricolore dopo quattro anni torna ai romagnoli e alle capitoline. Un altro record mondiale M85 per Rado nel martello, Mazzenga al primato europeo W85 dei 200


 

A Modena, nei Campionati italiani di società master su pista, titoli nazionali per gli uomini dell’Olimpia Amatori Rimini e le donne della Romatletica Footworks. Entrambi i club tornano a festeggiare il tricolore, quattro anni dopo l’ultima volta: è il sesto successo per i romagnoli, il quinto delle capitoline. Al maschile si interrompe così la striscia vincente dell’Atletica Virtus Castenedolo, leader nelle tre precedenti edizioni e stavolta nettamente sconfitta (1270 punti a 1234,5) mentre i padroni di casa della Fratellanza 1874 Modena salgono sul terzo gradino del podio (1226,5) davanti a Liberatletica Roma, Athlon Bastia e Atletica Vicentina. Anche al femminile le campionesse uscenti dell’Atletica Virtus Castenedolo si piazzano seconde, con le bresciane superate però di appena mezzo punto al termine di due giornate di sfide combattute: il verdetto è di 1254,5 contro 1254, ma anche le altoatesine del Südtirol Team Club finiscono molto vicine in terza posizione a quota 1251, poi Atletica Santamonica Misano, Liberatletica Roma e Assi Giglio Rosso Firenze. Per la quinta volta le due squadre vincitrici festeggiano in coppia, come era già accaduto nel 2008, 2010, 2013 e 2014, mentre i riminesi si erano imposti anche nel 2009.

ALTRI TRE RECORD - Nella seconda giornata della rassegna tricolore, a livello individuale, spiccano tre nuove imprese. Ancora un record mondiale per Carmelo Rado (Atl. Ambrosiana) che nel martello M85 spedisce l’attrezzo a 38,93 e ritocca il limite iridato per la terza volta in un mese, con un brindisi in pedana, dopo il 37,80 di Aosta all’inizio di settembre e il 38,35 due settimane più tardi ad Ancona. L’intramontabile Emma Mazzenga (Expandia Atl. Insieme Verona) migliora il suo primato europeo dei 200 metri W85 con 44.47 (+0.5), per battere il 45.38 che aveva già ottenuto a San Biagio di Callalta. E così la sprinter padovana, ex insegnante di scienze e chimica, realizza un’ennesima prestazione da guinness.

Non è da meno Antonio Nacca (Amatori Masters Novara), 95 anni da compiere a dicembre: dopo quella dei 1500 si prende anche la migliore prestazione italiana SM95 degli 800 metri in 4:48.83. Applausi a scena aperta anche per Elisa Cusma. L’ex ottocentista azzurra, bronzo europeo indoor e finalista mondiale nel 2009, alla sua prima gara da master per i colori della Fratellanza 1874 Modena, club organizzatore dell’evento, taglia il traguardo per prima nei 3000 SF35 in 10:20.87, anche se il miglior punteggio in base alla categoria è quello di Rosa Pattis (SF65/Südtirol Team Club) con 12:53.60.

I PROTAGONISTI - L’Olimpia Amatori Rimini vince lo scudetto maschile con un ampio margine sulle formazioni avversarie: 35 punti e mezzo nei confronti dell’Atletica Virtus Castenedolo che quindi cede il titolo dopo la tripletta delle ultime stagioni. Per i “canarini” guidati da Werter Corbelli, quattro successi individuali con i campioni mondiali Gianni Becatti (6,03 nel lungo SM55) e Marco Segatel (1,81 sulla pedana dell’alto SM55), lo sprinter Vincenzo Barisciano nei 100 metri (13.21 tra gli SM70) e con la staffetta 4x100 metri SM60 lanciata da Zaccaria Facchini, Paolo Mazzocconi e Giulio Morelli. Notevole anche il contributo del mezzofondista Giuseppe Ugolini (SM55), secondo negli 800 e terzo sui 1500 metri. Nessuna affermazione parziale invece della Romatletica Footworks, ma una serie di piazzamenti decisivi con la capitana Anna Micheletti seconda (32.84 nei 200 metri SF65) come Paola D’Orazio (nei 3000 SF65 con 13:12.45), ma anche i terzi posti di Patrizia Buracchia (1:06.84 sui 400 SF50) ed Ewa Kepa (2:39.88 negli 800 SF55). Presente alla manifestazione il consigliere federale Gerardo Vaiani Lisi. Tra i momenti più significativi, la premiazione nella giornata inaugurale per alcuni dei medagliati mondiali di Malaga.

Luca Cassai

(ha collaborato Andrea Lolli - La Fratellanza 1874 Modena)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: