Master, primi record ai Tricolori indoor




 

Prima giornata dei Campionati Italiani Master indoor ad Ancona, dedicata alle prove multiple e ai 3000 metri. E cadono due record nazionali proprio nella distanza più lunga del mezzofondo in sala: Spiridoula Souma (Hobby Marathon Catanzaro), al debutto tra le MF45, demolisce il precedente limite correndo in 10:09.19, con un miglioramento di oltre mezzo minuto rispetto al 10:41.27 che apparteneva a Maria Lorenzoni. Al maschile, uno dei pionieri del movimento “over 35”, Luciano Acquarone (Olimpia Amatori Rimini), fa suo il primato MM80 in 12:42.61. E potrebbe essere l’inizio di una lunga serie nel corso della stagione, per l’imperiese che compirà 80 anni il prossimo 4 ottobre e riesce ancora ad allenarsi quattro volte al giorno. Nelle altre gare sui 3000, da segnalare la vittoria nella categoria MM35 con 9:09.41 di Manuel Dalla Brida (Athletic Club 96 AE), alla prima uscita agonistica in carriera tra i master. Anche il pentathlon ha visto diverse prestazioni di spessore, pur non essendo direttamente confrontabili con quelle del passato, a causa delle nuove tabelle per il calcolo del punteggio. Tra gli MM65 si è imposto Lamberto Boranga (Olimpia Amatori Rimini), celebre ex portiere di Perugia e Fiorentina, ora medico e atleta master di successo (ad esempio, lo scorso anno ha vinto l’oro mondiale nel salto in lungo). Era alla prima esperienza con le prove multiple indoor e ha chiuso le cinque fatiche con 4021 punti: tra i suoi vari risultati, 4.88 nel lungo e 1.51 nell’alto. “La vittoria è importante ma non è essenziale, contava soprattutto trascorrere una bella giornata di sport”, ha commentato il 67enne Boranga. Nel pentathlon MM55, titolo con uno score di 3414 per Ercole Sesini (Atl. Cento Torri Pavia). Fra le donne, in evidenza la primatista MF45 Rossella Zanni (Mollificio Modenese Cittadella): dopo aver praticato salto in alto da giovanissima, si è avvicinata al mondo master quattro anni fa, accompagnando al campo di atletica la figlia (che si è piazzata quarta la scorsa settimana nei Campionati italiani juniores sui 60 ostacoli), e da allora si cimenta nelle prove multiple. Al suo ingresso nella categoria MF50, l’ex mezzofondista Fioretta Nadali, da quest’anno portacolori dell’Asi Veneto, sigla 2868 punti e un buon 2:39.46 sugli 800 metri conclusivi. Domani al Banca Marche Palas la seconda giornata di gare, che inizierà di buon mattino alle 8.30 e andrà avanti per oltre dieci ore di sfide tra pista e pedane.

Luca Cassai

Nella foto in alto, Spiridoula Souma; in quella in basso, Lamberto Boranga

 

File allegati:
- RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: