Marcia: a Cassino 20km di marcia per il Tricolore

23 Marzo 2017

Domenica 26 marzo la prima prova dei Societari decide i tricolore assoluto, promesse e juniores. La gara femminile assegna il Trofeo Annarita Sidoti.


 

di Anna Chiara Spigarolo

Domenica 26 marzo sarà di nuovo Cassino, per il terzo anno consecutivo, ad assegnare i titoli italiani della 20 chilometri di marcia assoluti, promesse e juniores. Il X Trofeo Kronos di Marcia, sul circuito allestito nel centro della cittadina frusinate, oltre che come seconda prova dei Societari è valido per l’ottenimento dello standard di partecipazione per i Mondiali di Londra, ma la rassegna sarà utile anche in vista dei prossimi appuntamenti in chiave azzurra, come la Coppa Europa di marcia in agenda a Podebrady (Repubblica Ceca) il 21 maggio. Organizzata dall'ASD Kronos Roma, vede iscritti 277 atleti, fra cui 63 assoluti (39 uomini e 24 donne) e 41 juniores. Particolarmente significativa sarà la 20 chilometri femminile, la cui vincitrice sarà premiata con il Trofeo Annarita Sidoti: all’indimenticabile campionessa mondiale ed europea, scomparsa il 21 maggio 2015, è dedicato anche il docu-film che esordirà domani nelle sale. In programma anche una 10 chilometri allievi (che attende al via 66 under 18) valida come seconda prova del Campionato di Società e la 6 chilometri cadetti valida come prima prova del trofeo nazionale di marcia e che consta di ben 107 iscritti. A margine le prove regionali del Trofeo Villa per ragazzi ed esordienti.

UOMINI - La caccia al titolo tricolore sarà tutta da gustare. Ad eccezione di Matteo Giupponi e Massimo Stano ancora in fase di recupero, la lista iscritti annuncia tutti i migliori specialisti italiani, in una sfida che potrebbe iniziare a delineare le nuove gerarchie nazionali del tacco e punta. Il ruolo di favorito spetta a Marco De Luca: 35 anni e 3 partecipazioni olimpiche sulle spalle, l’azzurro della 50km (ma con 1h22:01 sulla distanza più corta) è alla seconda gara della stagione dopo il buon test sui 35km di gennaio a Grosseto (2h34:48). Passato dalla guida di Patrizio Parcesepe a quella di Giovanni De Benedictis (bronzo olimpico nei 20km a Barcellona 1992), per il romano delle Fiamme Gialle quello di domenica sarà il primo impegno su una distanza olimpica dopo il cambio di allenatore. Un’uscita che avverrà a pochi giorni dal rientro da Albuquerque, in Nuovo Messico, dove per tre settimane si è allenato in altura insieme a Giorgio Rubino (l’altro neo allievo di De Benedictis), anche lui osservato speciale a Cassino. Un anno fa, sullo stesso circuito, fu però Federico Tontodonati ad aggiudicarsi il primo posto con un 1h21:56 che tuttora rimane il suo miglior tempo di sempre sulla distanza, oltre che il secondo crono italiano del 2016 dopo l’1h20:27 di Giupponi a Rio. Il torinese dell’Aeronautica è reduce dal 1h26:01 nello IAAF Challenge di Ciudad Juarez, in Messico, a conclusione di un mese in alta quota, e per confermarsi dovrà dare un deciso scossone al season best.

Attenzione poi a Francesco Fortunato (Fiamme Gialle), il campione italiano assoluto 2016 della 10km che proprio a Cassino siglò il PB di 1h22:57, e all’altro classe 1994 Vito Minei (Fiamme Oro): entrambi, in questa stagione che porta a Podebrady e Londra, finora hanno marciato solo al coperto. Oltre a De Luca, al via ci sarà però un secondo cinquantista azzurro dei Giochi di Rio: il beneventano Teodorico Caporaso (ora con la maglia della nuova Ass. Sportiva e Culturale Orionina), che sta conseguendo un dottorato in Ingegneria Industriale, si è preparato a Tirrenia insieme ai colleghi. La corposa lista iscritti evidenzia poi i nomi di Michele Antonelli (Atl. Recanati), Andrea Agrusti (I Guerrieri del Pavone) e Lorenzo Dessi (Fiamme Gialle), con particolare curiosità per la prova di un giovane in grande crescita come Gianluca Picchiottino (Libertas Runners Livorno). Fra gli juniores attenzione a Giacomo Brandi (Sport Atletica Fermo).

DONNE - Con il recente ritiro dalle competizioni di Elisa Rigaudo, Eleonora Giorgi in ripresa dall’infortunio al ginocchio e Antonella Palmisano che si rimetterà il pettorale solo a primavera inoltrata, il parterre femminile manca dei nomi di primissimo piano a livello internazionale. La più vicina al titolo sembra essere la milanese Valentina Trapletti: già azzurra ai Mondiali e in due edizioni della Coppa del Mondo, dopo aver abbassato il PB a 1h31:28 nel giugno scorso, quest’anno è tornata ad indossare la maglia dell’Esercito. Troverà la concorrenza della campionessa in carica Sibilla Di Vincenzo (Bracco Atletica) e dell’U23 Nicole Colombi (Atletica Brescia 1950). Al via anche Eleonora Dominici (Acsi Italia Atletica) e Giada Ciabini (Toscana Empoli Nissan), con Anthea Mirabello (Fiamme Gialle Simoni) e la tricolore indoor Annalisa Russo (Astro 2000 Benevento) fra le U20. Non ci sarà invece Noemi Stella, che ha rimandato il debutto.

ISCRITTI/Entries

ANNA RITA SIDOTI NEI CINEMA - UNA STORIA SEMPLICE, il film su Anna Rita Sidoti, sarà da domani venerdì 24 marzo nei cinema di tutta Italia. Il racconto della vita privata e sportiva dello scricciolo d’oro dell’Atletica Italiana è distribuito da Movieday – con la collaborazione e il supporto della Federazione Italiana di Atletica Leggera – in 15 sale di tutta la penisola. 51 minuti in cui Giuseppe Garau e Goffredo d’Onofrio mettono in scena il viaggio, anzi la marcia, di Anna Rita Sidoti attraverso le testimonianze di amici, familiari, ex compagne di squadra e allenatori. Passo dopo passo, attraversando tutte le sfaccettature di una donna che ha lasciato un segno profondo in chi l’ha incontrata. NEWS - INFO E PRENOTAZIONI

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: