Magglingen: Lambrughi a segno, 46.68

28 Gennaio 2017

In Svizzera, il quattrocentista realizza il secondo crono europeo dell'anno e la migliore prestazione italiana indoor delle ultime otto stagioni


 

Azzurri ancora protagonisti sulla pista svizzera di Magglingen. Dopo il doppio record italiano under 20 sui 60 metri di Filippo Tortu (6.67 e poi 6.64), continuano i progressi anche di Mario Lambrughi nei 400 metri. Per il 24enne dell’Atletica Riccardi Milano un crono vincente di 46.68 che vale il personal best di oltre mezzo secondo e soprattutto il secondo crono europeo dell'anno: 59 centesimi in meno rispetto al 47.27 ottenuto domenica scorsa a Padova, appena sei giorni fa, e il miglior tempo a livello nazionale delle ultime otto stagioni in sala. Era dalla finale degli Europei indoor del 2009 a Torino che un italiano non correva così forte. Nel 2016 Lambrughi è stato l'azzurro più veloce sui 400 ostacoli con 49.35, mentre nei 400 piani all’aperto ha un personale di 46.37. Studente universitario di marketing, per mantenersi nelle ultime due stagioni invernali ha lavorato in una pizzeria per le consegne a domicilio.

FOFANA 7.80 SUI 60HS - Sui 60 ostacoli vittoria per Hassane Fofana (Fiamme Oro) in 7.80, un crono inferiore al 7.82 indicato come standard di iscrizione per gli Europei indoor e a cinque centesimi dal suo miglior risultato in carriera, dopo aver fatto segnare 7.90 in batteria. Alle sue spalle Ivan Mach di Palmstein (Fiamme Gialle) con 7.86 abbassa il suo precedente record personale, che era di 7.90, mentre Lorenzo Perini (Aeronautica) è rimasto ai box a causa dell’influenza. Nei 60 femminili 7.55 e PB in batteria per Marta Maffioletti (Bracco Atletica), sui 200 metri 24.60 della compagna di club Daniela Tassani.

l.c.

VIDEO | MARIO LAMBRUGHI VINCE I 400 METRI IN 46.68

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: