Lubiana, ancora Collio-Donati, OK le staffette




 
L\'incontro internazionale di Lubiana (Slovenia, per squadre nazionali) conferma la crescita della coppia reatina - in realtà uno è lombardo, ma a Rieti si allenano entrambi - formata da Simone Collio e Massimiliano Donati, già in evidenza lo scorso fine settimana a Valencia, in Coppa dei Campioni. Il 10.66 (-2.6) con cui hanno chiuso i 100 metri, viene assegnato a tutti e due, ma Collio risulta vincitore, dopo la lettura del photofinish, per soli tre millesimi di secondo. Scuderi, in un\'altra serie, si ferma a 10.68 (-2.0), confermando il discreto momento della velocità azzurra. Bene Daniela Graglia, seconda nei 200 con 23.72, ottenuto con il solito vento in faccia (-0.7). Le cose migliori sono comunque venute fuori dalle due staffette: quella maschile, con Scuderi, Collio, Donati e Checcucci, ha corso in solitaria in 39.34; quella al femminile (Bellanova, Calì, Grillo, Graglia), ha chiuso in 44.26. Risultati incoraggianti, se si considerano le assenze illustri (Torrieri, Levorato, per fare solo due nomi), e la pochezza degli avversari. Successo per Barbara Lah nel triplo, con 13,69 (vento regolare) Bene anche Nicola Trentin, secondo nel lungo con 7,83, stessa misura del croato Ergotic, primo. Nel martello, vittoria per uno dei personaggi più illustri tra quelli presenti al meeting, l\'ungherese Adrian Annus (campione europeo in carica, un personale di 82,74), che ha lanciato a 79 metri esatti. Nella stessa gara, disavventura fortunatamente solo sfiorata per Marco Lingua, che prima di concedersi al pubblico per i suoi ormai abituali salti mortali di saluto, ha \'messo a segno\' un paio di lanci fuori settore che hanno seminato il panico in campo. Vittoria finale italiana con gli uomini, secondo posto con le donne. RISULTATI – UOMINI – 100 (I, -2.6): 1. Collio 10.66, 2. Donati 10.66, 3. Predanic (Slo) 10.72, 4. Checcucci 10.73. (II, -2.0): 1. Dubois (Svi) 10.67, 2. Scuderi 10.68, 3. Vujonovic (Cro) 10.68, 4. Barber (Gbr) 10.71, 5. Doyle (Sco) 10.89, 6. Jerancic (Slo) 10.96. 400: 1. Sestak (Slo) 46.30, 2. MacKye (Sco) 46.83, 3. Amanfu 47.29, 4. Vrtacic (Slo) 47.71. 1500: 1. Balgac (Cro) 3:44.84, 2. Maaru (Ken) 3:45.19, 3. Tomic (Slo) 3:45.72, 4. Lettieri 3:45.92, 5. Bobbato 3:46.06, 6. Arpati (Ung) 3:46.81. 110hs (I, -0.8): Palagyi (Ung) 14.16; (II, -0.3) 1. Baillie (Sco) 13.85, 2. Kiss (Ung) 13.98, 3. Alterio 14.12, 4. Hudec (Aut) 14.33, 5. Buttari 14.48, 6. Voglar (slo) 14.83. 400hs: 1. Bortolaso 51.23, 2. Salamon (Slo) 52.45, 3. Polimac (Slo) 53.32, 4. Bertha (Ung) 53.79; Alto: 1. Staufer (Svi) 2,21, Trezelj (Slo) 2,21, 3. Campioli 2,18, 4. Poros (Ung) 2,15, 5. Simundic (Cro) 2,05. Asta: 1. Piantella 5,10, 2. Vaczi (Ung) 4,80. Lungo: 1. Ergotic (Cro) 7,83 (+0.6), 2. Trentin 7,83 (+1.0), 3. Ritchie (Sco) 7,82 (+2.1), 4. Zumer (Slo) 7,75 (+0.9). Triplo: 1. Tolgyesi (Ung) 16,04. Disco: 1. Kovago (Ung) 65,37, 2. Malina (Cec) 63,28, 3. Prskalo (Cro) 58,84, 4. Andrei 58,09, 5. Kirchler 57,78, 6. Lomater 56,39. Martello: 1. Annus (Ung) 79,00, 2. Botfa (Ung) 77,94, 3. Kozmus (slo) 73,86, 4 Lingua 72,84 (72,84, n, n, 70,71, n,n), 5. Pars (Ung) 72,54, 6. Kerr (Sco) 60,15. 4x100: 1. Italia (Scuderi, Collio, Donati, Checcucci) 39.34, 2. Slovenia 40.05, 3. Scozia 40.62, 4. Ungheria 40.68, 5. Slovenia 40.96, 6. Croazia 41.35. Classifica: 1. Italia p. 56, 2. Slovenia 41, 3. Ungheria 39, 4. Scozia 32, 5. Slovenia 2 30, 6. Croazia 26. DONNE – 100 (I, -0.9): 1. Marchetti 11.83, 2. Grillo 12.03, 3. Pistone 12.08; (II, -2.1): 1. Oyepitan (Gbr) 11.74, 2. Nose (Slo) 11.90, 3. Szabo (Ung) 11.91, 4. Zumer (slo) 11.92, 5. Bellanova 11.97, 6. Markt (Cro) 12.33. 200 (-0.7): 1. Oypeitan (Gbr) 23.57, 2. Graglia 23.72, 3. Nose (Slo) 23.83, 4. Bicar (Slo) 23.85, 5. Szabo (Ung) 23.87, 6. Murphy (Gbr) 24.43. 800: 1Rovan (Slo) 2:04.91, 2. McKay (Sco) 2:06.99, 3. Cziraki (Ung) 2.07.53, 4. Piticek (Cro) 2:08.14, 5. Cvetkovic (Cro) 2:08.43...7. Di Santo 2:12.49. 3000: 1. Papp (Ung) 9:16.20, 2. Rinicella 9:18.49, 3. Fagan (Sco) 9:39.51, 4. Zivko (Slo) 10:26.79, 5. Volf (Cro) 10:30.30. 100hs (-0.4): 1. Tomic (Slo) 13.41, 2. Macchiut 13.44, 3. Vari (Ung) 13.55, 4. Vukmirovic (Slo) 13.79, 5. Davidson (Sco) 14.24, 6. Ivancevic (Cro) 14.48. 400hs: 1. Glover (Usa) 55.21, 2. Dudgeon (Sco) 58.33, 3. Macus (Slo) 58.39, 4. Rocco 58.82, 5. Gasselseder (Aut) 58.88, 6. Oresnik (Slo) 59.99. Asta: 1. Szabo (Ung) 4,10, 2. melink (Slo) 4,00, 3. Giordano Bruno 4,00. Lungo: 1. Carman (Slo) 6,19. Triplo: 1. Lah 13,69 (-1.1), 2. Valant (slo) 13,37, 3. Petricevic (Cro) 12,92, 4. Vukmirovic (Slo) 12,86, 5. Ajkler (Ung) 12,63. Martello: Kriznik (Slo) 56,46. Giavellotto: 1. Fraijka (Ung) 57,10, 2. Bani 53,17, 3. Storga (Slo) 48,74, 4. Novak (Slo) 47,72. 4x100: 1. Italia (Bellanova, Calì, Grillo, Graglia) 44.26, 2. Ungheria 46.04, 3. Scozia 46.38, 4. Croazia 46.63, 5. Slovenia 46.97. Classifica finale: 1. Slovenia 46, 2. Italia 45, 3. Ungheria 41, 4. Slovenia II 32, 5. Scozia 24, 6. Croazia 22.


Condividi con
Seguici su: