Lotta per gli scudetti: tutte le sfide di Caorle

16 Settembre 2021

Finale Oro dei Societari Assoluti sabato e domenica in DIRETTA STREAMING su www.atletica.tv, DIFFERITA TV RaiSport+HD lunedì e martedì. Ecco gli atleti più attesi gara per gara

 

Caorle, sabato e domenica: chi vince gli scudetti dell’atletica italiana? Dodici società al maschile, tra cui i campioni in carica dell’Athletic Club 96 Alperia di Bolzano, e altrettanti club al femminile, compresa l’Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco che ha trionfato nell’ultima edizione: il verdetto lo darà la Finale Oro dei Campionati di Società Assoluti, al via in provincia di Venezia sabato pomeriggio alle 16, con il martello femminile, per terminare nella tarda mattinata di domenica con le staffette 4x400. Si va verso la fine della stagione ma sono tanti gli atleti di primo piano che difendono i colori delle proprie società (o dei club d’origine) nella lotta per il tricolore. Tutte le sfide sono in diretta su www.atletica.tv sabato e domenica, e in differita tv su RaiSport+HD, lunedì dalle 17 alle 19.15 e martedì dalle 21 alle 23.30.

SPRINT E OSTACOLI - Ha avuto il privilegio di gareggiare nella finale di Zurigo della Diamond League: il rettilineo di Caorle ospita Yupun Abeykoon (Atl. Futura Roma) nei 100 metri, il cingalese che vive e si allena nella Capitale (a Castelporziano) e che quest’anno è sceso a 10.15. Tutto da seguire il confronto con Luca Lai (Athletic Club 96 Alperia) e con il terzo classificato degli Assoluti Alex Zlatan (La Fratellanza 1874 Modena). Nei 200 e nei 400 l’Atletica Virtus Lucca schiera il nigeriano Ifeanyi Emmanuel Ojeli (20.78 e 45.99), in gara alle Olimpiadi con la 4x400 mista, stavolta opposto ad Andrea Federici (Atl. Biotekna) e allo stesso Abeykoon nel mezzo giro di pista, e a Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia), Emanuele Grossi (Atl. Biotekna) e Giuseppe Leonardi (Enterprise Sport&Service) nei quattrocento. Tra le donne, 100 e 200 metri per Alessia Pavese (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), quest’anno a 11.48 nella distanza più veloce, dove trova Ludovica Galuppi (Bracco Atletica), e invece si confronta con la lunghista-sprinter Arianna Battistella nei 200. Tante azzurre si danno battaglia nei 400 metri: Mariabenedicta Chigbolu (Studentesca Rieti Milardi), Raphaela Lukudo (La Fratellanza 1874 Modena), Anna Polinari (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), Virginia Troiani (Cus Pro Patria Milano). Il “faro” negli ostacoli è il bronzo degli Europei indoor (60hs) e primatista italiano dei 110hs Paolo Dal Molin (Fiamme Oro): gli contende lo scettro l’olandese dell’Enterprise Sport&Service Koen Smet. Elena Carraro (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) e Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) ai blocchi di partenza nei 100hs, Alice Muraro (Atl. Vicentina) e Aurora Casagrande Montesi (Cus Pro Patria Milano) nei 400hs, al maschile Giuseppe Biondo (Cus Palermo) nel giro di pista con barriere.

MEZZOFONDO E MARCIA - In pista c’è uno dei mezzofondisti azzurri che hanno corso la finale olimpica. È Ala Zoghlami (Fiamme Oro), nono a Tokyo nei 3000 siepi, chiamato al doppio impegno a Caorle (siepi e 5000) con i colori del Cus Palermo. La strada verso il successo è più semplice nelle siepi (iscritto Abdoullah Bamoussa dell’Atletica Brugnera Friulintagli) rispetto ai 5000, il set dell’ugandese Oscar Chelimo (Athletic Club 96 Alperia), 13:06.79 in maggio. Anche negli 800 metri guida gli accrediti un portacolori della squadra altoatesina campione d’Italia, come Abdessalam Machmach: potrebbe essere un testa a testa con Enrico Brazzale (Atl. Vicentina). Mohamed Zerrad (Atl. Biotekna, 3:37.86 in stagione) è invece il più quotato nei 1500 metri. Tra le donne, in azione due azzurre di Tokyo, entrambe di casa nell’Atletica Vicentina: Elena Bellò negli 800 (2:00.44 nel 2021), opposta a Serena Troiani (Cus Pro Patria Milano), e Federica Del Buono nei 1500, decisa a respingere gli assalti di Elisa Bortoli (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), Ludovica Cavalli (Bracco Atletica) e Micol Majori (Pro Sesto Atletica). Majori parte da favorita nei 5000 metri, territorio nel quale possono muoversi con disinvoltura Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina) e Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano), quest’ultima iscritta anche nei 3000 siepi. Nella marcia, spazio al quindicesimo classificato della 20 km olimpica di Tokyo Francesco Fortunato (Enterprise Sport&Service), al via dei 10.000 su pista insieme a Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia) e al bronzo degli Europei U23 Andrea Cosi (Atl. Firenze Marathon). Per le donne del tacco-e-punta, l’impegno è sui 5000: attese le azzurre Nicole Colombi (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), Lidia Barcella (Bracco Atletica) ed Eleonora Dominici (Acsi Italia).

SALTI - Da Tokyo al suo Veneto: Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta) ha fatto il salto di qualità in un 2021 che l’ha portata fino alle Olimpiadi nell’asta e vuole coronare la stagione con tanti punti per la propria società. Occhio anche alla crescita di Alessandra Lazzari (Atl. Arcs Cus Perugia), domenica scorsa 4,33 in piazza a Barletta. I riflettori nei salti al femminile sono anche su Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina) che tenta l’accoppiata triplo-lungo: nell’hop-step-jump incontra la junior Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta) finalista mondiale ed europea di categoria, nel lungo affronta la lettone Mara Griva (Gs Valsugana Trentino), l’allieva da 6,34 Marta Amani (Cus Pro Patria Milano) e Veronica Crida (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco). Tre nomi, in particolare, per il successo dell’alto: Rebecca Mihalescul (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), Teresa Maria Rossi (Cus Pro Patria Milano) e Nicole Romani (La Fratellanza 1874). E al maschile, sempre nell’alto, tocca a uno dei medagliati giovanili della fantastica estate azzurra: si tratta di Manuel Lando (Atl. Vicentina), euroargento a Tallinn tra gli under 23, qui faccia a faccia con Eugenio Rossi (Atl. Biotekna) e i due promettenti allievi da 2,16 Mattia Furlani (Studentesca Rieti Milardi) e Edoardo Stronati (Pro Sesto Atl.). Lungo per Antonino Trio (Athletic Club 96 Alperia) e Andrea Pianti (Cus Palermo), triplo per Edoardo Accetta (Atl. Virtus Lucca), Daniele Cavazzani (Studentesca Rieti Milardi) e Samuele Cerro (Enterprise Sport&Service), asta per il lettone Marek Arents (Enterprise Sport&Service), Andrea Marin (Atl. Vicentina) e Nicolò Fusaro (Athletic Club 96 Alperia). 

LANCI - Per valore dei protagonisti, il peso maschile può essere considerata “la” gara dell’intero weekend: appuntamento domenica mattina alle 11.25. Si rinnova il duello tra i compagni d’allenamento e principali pesisti azzurri Zane Weir (Enterprise Sport&Service) e Leonardo Fabbri (Atl. Firenze Marathon), ormai ai vertici europei (e non solo: Weir quinto ai Giochi) della specialità. Il lanciatore nato in Sudafrica ha mostrato una spettacolare costanza di rendimento oltre i ventuno metri, a Tokyo e poi nei meeting internazionali di fine stagione, mentre il fiorentino ha vissuto un 2021 più altalenante, nel quale comunque spicca il sontuoso 21,71 del Golden Gala davanti al pubblico di casa. Iscritti anche Riccardo Ferrara (Cus Palermo) e Sebastiano Bianchetti (Studentesca Milardi Rieti). Fabbri, Ferrara e Bianchetti gareggiano anche nel disco, mentre nel giavellotto si propone per un buon risultato Roberto Orlando (Atl. Virtus Lucca), unico azzurro oltre gli ottanta metri in stagione (80,35): dovrà vedersela con il lettone dell’Enterprise Sport&Service Janis Griva. Nel martello, in rappresentanza della Studentesca Rieti Milardi, c’è Simone Falloni. Stesso club anche per altre due leader delle startlists: Valentina Aniballi nel disco (con Diletta Fortuna dell’Atletica Vicentina e Valentina D’Urzo dell’Acsi Italia) e Cecilia Desideri, che nel martello trova Noa Ndimurwanko (Gs Valsugana Trentino) ed Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta). Nel giavellotto ambiscono alla vittoria soprattutto Luisa Sinigaglia (Bracco Atletica) ed Emanuela Casadei (La Fratellanza 1874 Modena), nel peso Monia Cantarella (Atl. Arcs Cus Perugia), Martina Carnevale (Studentesca Rieti Milardi) e Sydney Giampietro (Cus Pro Patria Milano).

TV E STREAMING - La Finale Oro di Caorle sarà trasmessa in diretta streaming su www.atletica.tv sabato 18 e domenica 19 settembre. Due ampie sintesi televisive su RaiSport + HD sono in programma lunedì 20 settembre dalle ore 17.00 alle 19.15 (prima giornata) e martedì 21 settembre dalle 21.00 alle 23.30 (seconda giornata).

Finale Oro, Caorle (Venezia), 18-19 settembre 2021
Uomini: Athletic Club 96 Alperia Bolzano, Enterprise Sport & Service, Atl. Biotekna, Studentesca Rieti Milardi, Atl. Vicentina, Atl. Firenze Marathon, Atl. Virtus Lucca, Cus Palermo, Pro Sesto Atletica, Atl. Brugnera Friulintagli, Atl. Futura Roma, La Fratellanza 1874 Modena.
Donne: Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco, Atl. Vicentina, Bracco Atletica, Cus Pro Patria Milano, Studentesca Rieti Milardi, Acsi Italia Atletica, La Fratellanza 1874 Modena, Pro Sesto Atletica, Atl. Arcs Cus Perugia, Us Quercia Trentingrana, Atl. Riviera del Brenta, Gs Valsugana Trentino.

CdS Assoluti 2021 - La composizione completa delle finali:   Uomini  -  Donne

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI
- INFO UTILI


Condividi con
Seguici su: