Lingua 76,01 in Portogallo

26 Aprile 2015

Il piemontese ha vinto il V Torneo di lanci “Vila das Artes” a Vila Nova de Cerveira, in Portogallo.


 

Exploit di Marco Lingua al V Torneo di lanci “de Cerveira” a Vila Nova de Cerveira, in Portogallo. Il 36enne portacolori dell’Atletica Calvesi, oggi domenica 26 aprile, ha lanciato il martello a 76,01 (il piemontese era l'unico partecipante alla gara assoluta maschile). Lingua, nato a Chivasso nel 1978, ha un primato personale di 79,97 ottenuto a Bydgoszcz nel 2008, anno in cui si laureò anche campione italiano assoluto nell’edizione di Cagliari. In quell’anno riscrisse più volte il limite personale, partecipando anche ai Giochi Olimpici di Pechino, conclusi con tre nulli in qualificazione. La misura ottenuta oggi è superiore allo standard di partecipazione per i Campionati Mondiali di Pechino (i criteri di partecipazione stabiliscono che il risultato sia ottenuto in gare di carattere Internazionale, secondo i criteri IAAF che prevedono la presenza di almeno 2 stranieri per ciascuna gara del programma). A Vila Nova de Cerveira il martello femminile è stato vinto dalla francese Alexia Sedykh con 67,42.

NAPOLI, RICCARDI 33.28 SUI 300 - Crono di rilievo sui 300 metri ieri al campo Virgiliano di Napoli. Il 22enne Ciro Riccardi, portacolori dell'Enterprise Sport & Service, ha corso la distanza in 33.28. Il crono è stato ottenuto nelle gare di contorno ai Campionati Campani di prove multiple. Alle spalle del vincitore è arrivato il compagno di squadra Massimiliano Ferraro autore di un 34.82. Riccardi ha un personale di 10.56 (-0.4) nei 100 metri ottenuto ad Avellino nel 2014 e di 21.48 (0.0) nei 200 siglato a Torino nello stesso anno. (Enzo Miceli/CR FIDAL Campania)

DECATHLON ALLIEVI, MPI DI LEONE - Cade dopo soli sette giorni la MPI Allievi di decathlon di Michele Brini: Marco Leone, alfiere dell'Atletica Lecco Colombo, oggi a Busto Arsizio ha portato il limite da 6.336 a 6.528 punti. L'atleta allenato da Stefano Longoni (per l'asta é seguito da Nicolò Rumi), già campione d'Italia Allievi nel pentathlon indoor, nella due giorni bustocca ha migliorato sette personali in 10 gare: 12.06/100 (PB), 6.32/lungo (PB), 12.68/Peso, 1.86/alto (PB), 53.33/400 (PB), 15.45/110 Ostacoli (PB), 39.39/Disco (PB), 4.00/asta, 49.28/giavellotto, 4:54.20/1500 (PB). Nell'eptathlon femminile duello tra Sara Bianchi Bazzi (Lecco Colombo) e Federica Palumbo (US Sangiorgese): vince quest'ultima con 5.109 punti, nuovo PB, davanti ai 4.830 della lecchese. Nel decathlon Assoluto Simone Cairoli (Lecco Colombo) si ferma nei 110 ostacoli e rinuncia al 1500 conclusivo in ottica Multistars: il titolo va così a Gianluca Simionato (NA Fanfulla), d’oro con 6864 punti.

(Hanno collaborato Myriam Scamangas/CR FIDAL Piemonte, Cesare Rizzi/CR FIDAL Lombardia)

a.c.s.



Condividi con
Seguici su: