Lignano: Rodgers 10.11, Galvan allo stagionale

09 Luglio 2019

Su pista bagnata al 30° Meeting Internazionale Sport Solidarietà lo statunitense comanda i 100 metri, l'azzurro dei 400 si porta a 46.51. Cresce Migliorati negli 800


 

Matteo Galvan migliora il primato stagionale nella serata bagnata dello stadio Teghil di Lignano Sabbiadoro (Udine). Nel 30° Meeting Internazionale Sport Solidarietà, su pista umida dopo il temporale che si è abbattuto sulla località friulana, il quattrocentista azzurro delle Fiamme Gialle corre in 46.51 nella seconda serie e lima quattro centesimi al tempo che aveva realizzato all’esordio a Nembro il 28 giugno (46.55): settimo posto complessivo e un altro passetto in attesa delle prestazioni che gli appartengono. Manca il confronto diretto con Machel Cedenio (Trinidad & Tobago), vincitore del giro di pista nella serie con gli accrediti migliori: il campione del mondo della staffetta 4x400 è il più veloce di tutti con il crono di 45.34 nella lotta a tre con il giamaicano Nathon Allen e il nigeriano Emmanuel Bamidele, entrambi 45.39. L’altro azzurro dei 400 Daniele Corsa (Fiamme Oro) si esprime in 46.87. Nei 100 metri Fausto Desalu (Fiamme Gialle) resta fuori dalla finale: lo sprinter azzurro, 20.26 nei 200 pochi giorni fa a La Chaux-de-Fonds, sotto la pioggia non riesce a far meglio di 10.68 (-0.9) nel primo round, mentre la vittoria nel turno decisivo va allo statunitense Mike Rodgers, la stella del meeting con 10.11 (+0.4): in batteria aveva già sprintato in 10.22 (-0.9) nonostante condizioni meteo proibitive. Nei 1500 metri, dà una sforbiciata al tempo del 2019 il finalista europeo Mohad Abdikadar (Aeronautica) che è quinto con il crono di 3:40.22 in una prova di marca tutta australiana con i primi tre posti occupati da Matthew Ramsden (3:37.35), Rorey Hunter (3:37.63) e Ryan Gregson (3:38.91).

LE ALTRE GARE - Tra gli altri risultati della serata, vittorie internazionali per il britannico Jamie Webb negli 800 metri (1:46.16) con il buon quinto posto e il PB di Stefano Migliorati (Cs San Rocchino) in 1:47.43, della brasiliana Rosangela Santos nei 100 (11.63/-0.6), della keniana Eunice Sum negli 800 (2:02.23), della portoricana Jasmine Camacho-Quinn nei 100hs (13.15/-1.5), nonché dello statunitense Robert Grant nei 400hs (49.81) e della connazionale Rachel Schneider nei 1500 (4:08.83) con la quinta posizione di Joyce Mattagliano (Esercito) in 4:14.97, seconda prestazione in carriera. Un centimetro divide nel lungo la statunitense Kate Hall (6,52/+0.5) e l’australiana Brooke Stratton (6,51/+0.3): in pedana anche l’azzurra paralimpica Martina Caironi (4,84/+0.3). Alto per la slovena Marusa Cernjul (1,83), disco per il montenegrino Danijel Furtula (63,11).

IN SVIZZERA - A Lucerna, in Svizzera, 72,16 nel martello per Marco Lingua (Asd Marco Lingua 4ever), 53,07 nel giavellotto per Zahra Bani (Fiamme Azzurre) [RISULTATI/Results].

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: