Piemonte: premiazioni tra i ricordi

24 Marzo 2018

A Torino, assegnati gli oscar regionali a Osakue e Polikarpenko, premio speciale al martellista azzurro Lingua. Festa nel ricordo dell’ex presidente Aschieris, scomparso un anno fa.


 

Atletica del Piemonte in festa per la tradizionale celebrazione dei successi della stagione appena conclusa. Il movimento regionale si è ritrovato al Salone Punt & Mes di Eataly Lingotto a Torino per premiare i protagonisti del 2017. Un anno in cui spiccano, tra gli altri risultati, il decimo posto ai Mondiali di Londra del martellista Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever), la medaglia d’argento nei Campionati Europei under 20 sui 10.000 metri di Sergiy Polikarpenko (Cus Torino), la migliore prestazione italiana nel disco under 23 femminile, migliorata due volte, da Daisy Osakue (Sisport) che, sempre nel 2017, ha esordito nella Nazionale assoluta ai Campionati Europei a squadre. Punte di diamante di un’atletica piemontese che visto in evidenza anche i giovanissimi: la MPI nell’esathlon cadetti del campione italiano Alessandro Sion (Safatletica), punteggio migliorato dal torinese stesso più volte durante l’anno, le medaglie di bronzo all’EYOF di Davide Favro (Gs Chivassesi) nel salto triplo e Assia El Maazi (Safatletica Piemonte) sui 3000 siepi, i due titoli italiani (pentathlon indoor e 100 metri) di Rebecca Menchini (Atl. Stronese) che, al primo anno da allieva, ha vestito la maglia azzurra agli Europei under 20 di Grosseto.

Diciassette i titoli italiani individuali conquistati dagli atleti piemontesi tesserati per società del territorio nella stagione appena conclusa, mentre sono 5 le società piemontesi ad aver conquistato tricolori nelle diverse specialità (cross, pista, corsa in montagna). Un bilancio positivo che si arricchisce ulteriormente con i risultati degli atleti tesserati per società militari: tra gli altri, Sara Brogiato campionessa italiana assoluta di mezza maratona, Federico Tontodonati nei 10.000 di marcia, Zahra Bani del giavellotto.

La festa dell’atletica piemontese è iniziata con il doveroso ricordo di Adriano Aschieris, presidente di FIDAL Piemonte scomparso improvvisamente nel febbraio 2017. In sua memoria, Maurizio Damilano, campione olimpico dei 20 km di marcia a Mosca 1980 ed ex presidente FIDAL Piemonte, e Giovanni Maria Ferraris, assessore allo sport della Regione Piemonte, hanno consegnato alla famiglia la Tessera d’Oro, riconoscimento ideato nel 2009 dallo stesso Damilano per celebrare e ringraziare quei piemontesi che hanno dato lustro e si sono spesi per l’atletica regionale in ogni ambito. Nella sua lunga carriera, Aschieris è stato atleta (maratoneta allenato, tra gli altri, anche dall’attuale DT della Nazionale, Elio Locatelli), tecnico, giudice e dirigente.

Di società prima - l’Atletica Susa da lui fondata, ora ribattezzata Atletica Susa Adriano Aschieris - e federale poi.

A fare gli onori di casa, Rosa Maria Boaglio, presidente di FIDAL Piemonte, insieme al consigliere federale Oscar Campari. Graditi ospiti il Direttore Tecnico di Alto Livello della Nazionale, Elio Locatelli, e il Presidente di FIDAL Puglia, ultimo italiano a vincere la Maratona di New York nel 1996, Giacomo Leone. Presente anche il presidente del CONI Piemonte, Gianfranco Porqueddu.

I riconoscimenti più importanti sono andati ad Aldino Galfione Barozzo, presidente dell’Atletica Stronese (premio alla carriera da dirigente), Daisy Osakue (Sisport) e il suo tecnico Maria Marello (rispettivamente oscar atletico femminile e oscar tecnico, tra l’altro Maria Marello, fisioterapista della Nazionale di atletica, allena anche Zahra Bani e in passato ha seguito le discobole azzurre Giorgia Baratella e Giorgia Godino); Sergiy Polikarpenko (Cus Torino) oscar atletico maschile; Assia El Maazi (Safatletica Piemonte) e Rebecca Menchini (Atl. Stronese) oscar atletico giovanile femminile; Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever) premio speciale 2017 all’atleta (il chivassese ha ricevuto anche ufficialmente dal DT Elio Locatelli e dal consigliere nazionale Oscar Campari la medaglia di bronzo conquistata dalla squadra azzurra in Coppa Europa di lanci a Leiria 15 giorni fa); Alessandro Sion (Safatletica) premio speciale MPI cadetti; Maria Grazia Navacchia (Team Marathon) riconoscimento Cesare De Matteis per il miglior atleta master; Mario Generelli, in passato presidente del Comitato Provinciale FIDAL VCO, premio R. Rocca al giudice di gara; Giulia Zonca, giornalista de La Stampa, prima a portare in primo piano lo scorso anno il tema dello ius soli nello sport e in particolare nell’atletica leggera italiana (intervistando proprio, tra gli altri, Daisy Osakue) premio Oscar Press. Come da tradizione, sono poi stati premiati i campioni italiani e le maglie azzurre (tesserati con società piemontesi).

Myriam Scamangas (FIDAL Piemonte)

VIDEO | DAISY OSAKUE NEGLI USA CON MARIA MARELLO E ZAHRA BANI

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il sito FIDAL Piemonte
- Elenco dei premiati


Condividi con
Seguici su: