Lanci italiani in Coppa Campioni




 

Via col vento l'avventura in Coppa Campioni del team maschile delle Fiamme Gialle e di quello femminile delle Fiamme Azzurre. A Vila Real de Santo Antonio (Portogallo) le due squadre italiane, impegnate nella prima giornata di gare, devono, infatti, fare i conti anche con i vistosi "più" e "meno" registrati dall'anemometro. Significativo in tal senso il 10.61 del velocista Fabio Cerutti, secondo dietro al portoghese di origini nigeriane Francis Obikwelu (10.52), entrambi al traguardo contro un muro di vento a -3.5. Stesso piazzamento (46.13) per il quattrocentista Claudio Licciardello che ai 200 cambia marcia e resta in testa fino a 40 metri dell'arrivo, quando viene, però, raggiunto e superato dal sudanese Yousif (45.90). Vittoria, invece, per il capitano gialloverde Nicola Vizzoni, senza rivali per la quarta volta in Coppa, grazie ad una martellata di 76,29 metri. Bene anche Andrea Lalli. Il molisano arriva terzo sui 5000 fermando il cronometro a 13:47.51 dietro soltanto al portoghese Rui Silva e al turco Akkas. Nell'alto Andrea Lemmi sale al secondo posto valicando 2,20. Terza in 39.93, la 4x100 condotta da un'ottima seconda frazione dello sprinter Simone Collio. Fabrizio Donato, nei panni del lunghista, regala un nullo millimetrico ad un terzo salto che avrebbe potuto portarlo in testa, e chiude al quinto posto con 7,64 (+2.8). Domani sarà in gara nel "suo" triplo, opposto al primatista mondiale indoor Teddy Tamgho. Si difende, anche, il discobolo Giovanni Faloci, sesto nel peso (16,58) come Leonardo Capotosti nei 400hs dove trova il primato personale con 51.28. Settimo (3:48.19), infine, Cosimo Caliandro, "prestato" di nuovo ai 1500 per esigenze di squadra.       

Il miglior piazzamento individuale in casa delle Fiamme Azzurre è, invece, quello della giavellottista Zahra Bani, seconda con 56,44 all'ultimo lancio. Terzi posti, quindi, per Anna Incerti sui 3000 (9:24.59), l'ottocentista Daniela Reina (2:04.10) e la discobola Laura Bordignon (53,79). Idem sui 100 per Audrey Alloh che chiude in 11.94 (-3.3), mentre è quinta la triplista torinese Eleonora D'Elicio che torna in gara con un hop-step-jump da 13 metri (+0.3). Come lei l'astista Tatiane Carne (3,40), con Valeria Roffino, sesta nei 3000 siepi (10:46.56). Fanno la loro parte anche le giovani provenienti dai club civili "reclutate" per l'occasione, ovvero Valentina Zappa, quinta nei 400 (54.97), e Giulia Latini, ottava nei 400hs (1:01.19). Quarta, in chiusura di giornata, la staffetta veloce con Alloh, Tomasini, Bellanova e Riva che portano il testimone al traguardo in 46.05. 

Al termine della prima giornata di gare, quindi, terzo posto nella classifica parziale per i finanzieri, mentre le atlete della Polizia Penitenziaria, al debutto assoluto nella manifestazione, sono attualmente in quarta posizione.

EUROPEAN CHAMPION CLUBS CUP
Vila Real de Santo António (POR), 29-30 Maggio 2010
Le classifiche dopo la prima giornata

UOMINI
1. Sporting C. Portugal 61.0
2. SC Luch Moscow 59.0
3. GA Fiamme Gialle 53.0
4. Newham & Essex Beagles 49.0
5. AK Kromeriz 47.5
6. Club Playas de Castellon 41.0
7. Fenerbahce Spor Kulübü 35.0
8. CA Montreuil 93 13.5

DONNE
1. SC Luch Moscow 53.0
2. Valencia C.A. Terra i Mar 46.0
3. USK Praha 47.0
4. GS Fiamme Azzurre 36.0
5. Fenerbahce Spor Kulübü 34.0
6. Sporting C. Portugal 32.0
7. AK Spartak Dubnica 20.0
8. CA Montreuil 93 15.0

Nella foto, il martellista Nicola Vizzoni (Giancarlo Colombo/FIDAL)

File allegati:
- RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: