Lanci invernali per Lucca

11 Febbraio 2016

Nella seconda prova regionale 73,78 del martellista Falloni a Livorno. Esordio stagionale di Silvia Salis con 67,32 a Genova.


 

Si è conclusa la fase regionale dei Campionati Italiani Invernali di lanci, che vedrà la finale nazionale a Lucca (20-21 febbraio) per il quinto anno consecutivo. Tra i migliori risultati della seconda prova, il record personale nel martello di Simone Falloni (Aeronautica) con 73,78 a Livorno, in una gara che lo ha visto superare per quattro volte i 73 metri. Debutto stagionale della martellista Silvia Salis (Fiamme Azzurre) con 67,32 a Genova davanti a Francesca Massobrio (Fiamme Oro/60,49) con la junior Lucia Prinetti (Fiamme Gialle) a 58,24 mentre l’altra under 20 Sara Fantini (Cus Parma) lancia 59,67 a Modena, dove il discobolo Martin Pilato (La Fratellanza 1874) coglie il personale con 56,01. Nel giavellotto 72,18 di Roberto Bertolini (Fiamme Oro) a Chiari (BS). La parte iniziale della stagione prevede anche per gli azzurri la trasferta di Arad (Romania), sede della Coppa Europa Invernale (12-13 marzo), preceduta dall’incontro internazionale juniores e under 23 che quest’anno si svolgerà a Padova (27 febbraio).

ATLETI AMMESSI ALLA FINALE NAZIONALE (Lucca, 20-21 febbraio)

Campionati Italiani Invernali di lanci - le sedi della prima prova regionale
Abruzzo: Teramo, 10/1; Calabria: Reggio Calabria, 23/1; Campania: Napoli, 17/1; Emilia-Romagna: Reggio Emilia, 24/1; Friuli-Venezia Giulia: Gorizia, 23-24/1; Lazio: Rieti, 10/1; Liguria: Genova, 23-24/1; Lombardia: Milano, 17/1; Milano, 23/1; Bergamo, 24/1; Marche: Fermo, 17/1; Molise: Campobasso, 23/1 (spostata a Isernia); Piemonte: Torino, 24/1; Puglia/Basilicata: Bari, 17/1 (rinviata a Matera, 23/1); Sardegna: Cagliari, 23/1; Sicilia: Palermo, 23/1; Toscana: Lucca, 23-24/1; Umbria: Città di Castello (PG), 24/1; Veneto: Rovigo, 16-17/1

Campionati Italiani Invernali di lanci - le sedi della seconda prova regionale
Abruzzo
: Teramo, 24/1; Calabria: Cosenza, 6/2; Campania: Salerno, 7/2; Emilia-Romagna: Modena, 6-7/2; Friuli-Venezia Giulia: Udine, 6-7/2; Lazio: Roma, 24/1; Liguria: Genova, 6/2; Lombardia: Chiari (BS), 31/1, 6/2 e 7/2; Marche: Ascoli Piceno, 31/1; Molise: Campobasso, 6/2; Puglia/Basilicata: Lecce, 7/2; Sardegna: Sassari, 6/2; Sicilia: Messina, 6/2; Toscana: Livorno, 7/2; Umbria: Bastia Umbria (PG), 31/1; Veneto: Schio (VI), 30-31/1

ABRUZZO - A Teramo in primo piano nel martello il risultato della junior Alessia Beneduce (Aterno Pescara) che ha migliorato di oltre un metro il primato stagionale con 52,28. Nella gara maschile under 20, personal best di Davide Perazzitti (Aterno Pescara) con 50,67. Nel disco uomini 44,68 di Michele Caporrella (Nuova Atletica Lanciano). [RISULTATI/Results]

CALABRIA - Si è svolta, al campo scuola del rione San Vito di Cosenza, la seconda prova regionale. Nel martello vince Pietro Mallamace (Atletica Minniti Reggio Calabria) con una miglior misura di 44,82 e tra i cadetti Alessandro Raneri (Atletica Olympus) ottiene un promettente 41,90 con l’attrezzo da 4 kg. Nel settore femminile in gara Tiziana Chiricosta (Atl. Minniyi), al primo posto con 41,66 davanti a Maria Grandinetti (Atletica Cosenza) più volte medagliata ai campionati master di lanci, che ottiene 32,22 (primato personale con l’attrezzo da 4 kg). Nulla da fare per Aurora Cuzzocrea, martellista reggina della Libertas Arcs Cus Perugia al secondo anno della categoria juniores che, nell’intento di migliorare il 46,18 ottenuto nella prima prova svoltasi due settimane prima a Reggio Calabria, forza più del dovuto, tanto da compromettere la validità dei sei lanci che aveva a disposizione. Nel giavellotto maschile John Barbarello, promessa dell’Atletica Barbas di Reggio Calabria, scaglia il giavellotto a 52,50. [RISULTATI/Results]

CAMPANIA - Lo stadio Vestuti di Salerno ha ospitato il campionato regionale individuale invernale di lanci. Nel giavellotto 64,86 dello spagnolo Jesus Crossa, secondo il salernitano Roberto Orlando (Atl. Virtus Cr Lucca) che con 64,71 ha preceduto Gianluca Tamberi (Fiamme Gialle/63,01). Fra i giovani vittoria di Pietro Calabrò (Fiamme Gialle Simoni) con 55,93 su Giacomo Biserna (Atl. Studentesca CaRiRi) ad appena sette centimetri con 55,86. Al femminile Sara Zappullo (Ideatletica) ha lanciato 35,58 per avere la meglio su Anna Generali (35,33) e Rosa Guida (33,74), entrambe targate Astro 2000. Nel disco Maria Antonietta Basile (Acsi Italia Atletica) primeggia con 48,58 relegando al secondo posto il 47,29 di Valentina D’Urzo (Studentesca CaRiRi). A livello giovanile titolo per Fabiola Caruso (Astro 2000) con 37,97 e secondo posto di Giuliana Cristarella Orestano (Atl.Marano) a 37,42. Nel martello femminile juniores-allieve 48,46 della sannita Martina Paradiso (Libertas Amatori Benevento).

[RISULTATI/Results]

EMILIA-ROMAGNA - In contemporanea alle due giornate del meeting indoor, si è disputata a Modena la seconda prova regionale dei campionati invernali di lanci. Ancora una volta in evidenza, ma non solo, Martin Pilato (Fratellanza 1874 Modena, club organizzatore della manifestazione) e Sara Fantini (Cus Parma). Il discobolo della categoria under 23 ha lanciato 56,01, migliorando di 16 centimetri il primato personale che aveva stabilito nel mese di maggio, invece la martellista junior ha ottenuto con 59,67 la sua terza prestazione di sempre. Tra gli altri risultati 55,85 nel martello per Andrea Poli (Virtus Emilsider Bologna) e 59,01 della promessa Michele Friso (Assindustria Padova). Nelle gare femminili 52,44 nel martello per Greta Zin (Assindustria Padova), senza dimenticare il 43,30 nel disco promesse di Daisy Osakue (Sisport Torino) e il 54,03 nel martello per Noa Ndimurwanko (Gs Valsugana Trentino), con la giavellottista Chiara Bergia (Brixen) a 40,52. Poi anche 47,56 nel martello della junior Matilde Buda (Atl. Estense), primato personale di 45,96 per l’allieva Lucilla Celeghini (Fratellanza) e 44,14 per la junior Cecilia Acquafresca (Cus Bologna), tutte in progresso di circa tre metri. Nel giavellotto 40,45 per l’allieva Emanuela Casadei (Self Montanari Gruzza) che alla seconda gara con l’attrezzo delle assolute si è migliorata di due metri e mezzo. [RISULTATI/Results]

FRIULI-VENEZIA GIULIA - Nel corso della seconda prova regionale al campo Dal Dan di Udine, la sedicenne Isabella Martinis (Atl. Malignani Libertas Udine) ha stabilito il primato regionale allieve del martello da 4 kg con 50,49. L’anno scorso si era aggiudicata i campionati italiani cadette e aveva vestito la maglia azzurra all’Eyof di Tbilisi, in Georgia. Bene anche per lo stesso club la promessa Nadia Maffo e la junior Tiffany Andreutti, rispettivamente 53,01 e 52,15 di martello. Nel disco 48,91 di Giada Andreutti (Atl. Malignani Libertas Udine) e nel giavellotto 37,77 della promessa veneta Gloria Pavan (N.Atl. San Giacomo Banca della Marca). [RISULTATI/Results]

LIGURIA - Esordio stagionale con 67,32 per la martellista Silvia Salis (Fiamme Azzurre) sulla pedana di casa, al campo Villa Gentile di Genova. Nella stessa gara 60,49 di Francesca Massobrio (Fiamme Oro) e tra le juniores 58,24 di Lucia Prinetti (Fiamme Gialle). Al maschile conquista il successo Lorenzo Puliserti (Atl. Piemonte) con 59,86 davanti al compagno di club Giancarlo Massardi, secondo con 58,83. L’allieva Sara Zabarino (Atl. Gaglianico) lancia il giavellotto a 44,54. [RISULTATI/Results]

LOMBARDIA - L’acuto arriva dal giavellotto del milanese Roberto Bertolini (Fiamme Oro), che infilza l’attrezzo a 72,18 con il terzo lancio dopo aver già toccato 70,28 e 71,74 nella seconda fase regionale organizzata in tre giornate al campo comunale di Chiari (BS) dall’Atletica Chiari 1964. Il titolo lombardo va invece alla promessa Matteo Masetti (Pro Patria Arc Busto Arsizio), autore del nuovo personal best con 64,31. Il campione regionale giovanile Davide Ballico (Riccardi 1946) con 57,10 resta invece a 35 centimetri dal proprio limite e a 41 da Jordan Zinelli (Biotekna Marcon/57,51), in pedana fuori concorso. Al femminile Roberta Molardi (Atl. Brescia 1950) piega la migliore under 23, l’onnipresente Sveva Gerevini (Cremona Arvedi) 43,80 a 42,02 (personal best). Il disco patisce invece pesantemente il maltempo. Va comunque evidenziata la gara assoluta maschile, con il 50,39 di Giulio Anesa (Vertovese) non lontano dal PB con l’attrezzo da 2 kg, a tenere a bada la regolarità di Fabio Vian (Riccardi 1946), tra le donne 49,17 di Natalina Capoferri (Atl. Brescia 1950). Nella precedente giornata dedicata al martello, in luce Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo), approdato ancora oltre i 60 metri (60,32) con il 6 kg, ma alle sue spalle arriva il notevole 55,96 di un Gregory Falconi (Vertovese) ancora allievo. Copertina femminile a Simona Previtali (Us Vedano) con 51,83. RISULTATI/Results: peso-martello, giavellotto, disco.

MARCHE - Lo junior Simone Comini (Asa Ascoli Piceno) fa atterrare il suo giavellotto a 60,35 e l’altro under 20 Leonardo Viozzi, suo compagno di società, si aggiudica il martello giovanile con 54,96 al campo scuola Mauro Bracciolani di Ascoli Piceno. Nel giavellotto femminile, la sangiorgese Ilaria Del Moro (Team Atl. Marche) sfiora il record personale con 39,44. [RISULTATI/Results]

MOLISE - Al campo comunale “Nicola Palladino” di Campobasso, l’allievo Davide Pietrangelo (Atl. Isernia) si migliora nel martello con 46,70. [RISULTATI/Results]

PUGLIA/BASILICATA - Vittoria nel giavellotto per Carlo Calabrese (Aden Exprivia Molfetta) con 61,76 al campo scuola Montefusco di Lecce, mentre la junior Eleonora Rollo (Alteratletica Locorotondo) lancia a 41,42. Nel martello 53,10 di Cosimo Leuci (Aden Exprivia Molfetta). [RISULTATI/Results]

SARDEGNA - Nel lancio del disco la promessa Michele Mura (Shardana) realizza il personal best con 40,06 allo stadio dei Pini di Sassari. [RISULTATI/Results]

SICILIA - Al campo scuola Cappuccini di Messina, lo junior Isidoro Mascali (Cus Palermo) prevale nel disco giovanile con 47,39. [RISULTATI/Results]

TOSCANA - Record personale di Simone Falloni (Aeronautica) con 73,78 nel martello, al campo scuola Renato Martelli di Livorno. Il 24enne romano, cresciuto nella Studentesca CaRiRi, riesce a piazzare ben quattro lanci sopra i 73 metri e tutti oltre il suo precedente PB di 73,29. Questa la serie completa: 73,58-73,54-73,78-N-73,69-72,42. Secondo posto di Mario Baldoni (Atl. Monza) con 60,76 e tra le promesse 52,68 per Eric Fantazzini (Atl. Livorno). Tra i giovani 49,35 nel disco di Giacomo Marinai (Atl. Grosseto Banca della Maremma), invece il martellista Niccolò Tarchi (Atl. Firenze Marathon) lancia 55,48 e nel giavellotto appena due centimetri separano Andrea Picchi (Atl. Livorno) e Michele Cerruti (Toscana Atl. Futura): 58,34 a 58,32. Al femminile primo posto nel martello di Vittoria Maria Galgani (Atl. Firenze Marathon) con 54,19 nei confronti di Serena Argenti (Bracco Atletica/52,28), nel disco l’allieva Elena Varriale si impone con 42,63. Nel giavellotto assoluto 49,03 di Eleonora Bacciotti (Atl. Firenze Marathon) e in campo maschile 56,87 della promessa El Mehdi Er Rais (Atl. Prato). [RISULTATI/Results]

UMBRIA - Buone notizie dai lanciatori umbri di punta. La stagione si era aperta infatti con il record regionale umbro del lancio del martello centrato a Roma da Mirko Casavecchia. Il 24enne della Libertas Orvieto ha portato il limite di specialità a 61,05. A Bastia Umbra si è invece disputata la seconda prova regionale dei campionati invernali di lanci. Pur rimanendo sotto i 60 metri, Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) ha ottenuto un 58,94 che lo colloca subito ai vertici stagionali (57,13-N-N-58,37-58,53-58,94). Per lui anche un buon 16,84 nel getto del peso. Note positive per il bronzo tricolore junior Michele Mencarelli (Athlon Bastia), capace di migliorarsi sensibilmente rispetto alla prova inaugurale: 55,55 il suo miglior risultato. [RISULTATI/Results]

VENETO - Nella seconda prova regionale, disputata nell’ultimo weekend di gennaio a Schio (VI), la junior padovana Luisa Sinigaglia (Gs Valsugana Trentino) arriva al nuovo primato personale nel giavellotto con 50,48 davanti a Ilaria Casarotto (Atl. Vicentina/47,48) mentre la promessa bellunese Paola Padovan (Gs Valsugana Trentino) realizza un bel 48,92 e lo junior Samir Masato (Assindustria Sport Padova) supera i 62 metri (62,04) per la terza volta in carriera. Nella gara assoluta, assente l’annunciato Antonio Fent, progressi per le promesse trevigiane Alessio Gobbo (Atl. Mogliano/60,78) e Marco De Nadai (San Giacomo Banca della Marca/59,72) nella gara vinta da Andreas Zagler (Athletic Club 96 Ae) con 62,47. Nuovi record personali anche per lo junior Leonardo Fabbri (Atl. Firenze Marathon) con 57,87 nel disco e della promessa Noa Ndimurkwanko (Gs Valsugana Trentino) con 55,24 nel martello. Da segnalare poi il 59,69 del martellista under 23 Michele Friso (Assindustria Sport Padova). Nel disco, invece, applausi per l’allieva Emma Peron (Atletica Vicentina), ancora vicina ai 40 metri (39,57). [RISULTATI/Results]

l.c.

(hanno collaborato Leonardo Bordoni, Carlo Carotenuto, Mauro Ferraro, Enzo Miceli, Pino Pignata, Cesare Rizzi, Giorgio Rizzoli, Roberto Ragonese)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: