Lanci azzurri in Coppa Europa

10 Marzo 2016

Il 12 e 13 marzo ad Arad (Romania) sono 17 gli atleti italiani in gara per il trofeo continentale


 

L'Italia dei lanci fa rotta su Arad. Sabato 12 e domenica 13 marzo la città della Romania - 167.000 abitanti ad una trentina di chilometri dal confine ungherese - accoglierà la sedicesima edizione della Coppa Europa riservata agli specialisti di peso, disco, giavellotto e martello. 17 gli azzurri (12 uomini e 5 donne) convocati dal Direttore Tecnico Organizzativo Massimo Magnani che traccia l'identikit dell'Italia Team: "L'obiettivo di questa trasferta è quello di offrire ai nostri lanciatori, soprattutto i più giovani, l'opportunità di un confronto a livello internazionale nell'avvio di una stagione importante come questa. In particolare abbiamo scelto di schierare al completo le squadre maschili, sia senior che under 23, con il debutto in Nazionale assoluta del pesista Sebastiano Bianchetti. Al femminile attendiamo invece il rientro della martellista Silvia Salis, in ripresa da un problema fisico, mentre Chiara Rosa fa già parte della spedizione azzurra per i Mondiali Indoor di Portland".

UOMINI - Il martellista Marco Lingua si presenta all'appuntamento continentale con un 75,87 che vale la quarta misura dell'anno a livello mondiale, la terza in Europa. Il piemontese, alla prima convocazione in azzurro dopo la costituzione della sua nuova società "asd Marco Lingua 4ever", è appena diventato papà per la terza volta: a fine febbraio, infatti, è nato il piccolo Dylan. In gara il 37enne troverà due degli atleti che attualmente lo precedono nel ranking mondiale stagionale ovvero il moldavo Serghei Marghiev (78,48) e l'olimpionico ungherese Krisztian Pars (77,38). A difendere i colori dell'Italia in questa specialità è chiamato anche il 24enne Simone Falloni (Aeronautica), recentemente miglioratosi a 73,78, mentre nella formazione U23 sarà la volta del friulano Marco Bortolato (Fiamme Oro) a caccia di una martellata che lo porti nuovamente oltre la fettuccia dei 70 metri.

Nel peso - con 6 atleti che hanno all'attivo un PB superiore ai 20 metri - è il giorno della matricola per Sebastiano Bianchetti. Il possente reatino un mese fa è stato capace di riscrivere la migliore prestazione italiana Promesse indoor con un 19,40 che ha "spodestato" dall'albo dei primati l'olimpionico Alessandro Andrei. Domenica scorsa agli Assoluti Indoor di Ancona il ventenne della Studentesca CaRiRi - malgrado un piccolo fastidio alla mano destra - ha dato vita ad una bella sfida con il compagno di allenamento Daniele Secci. Proprio il romano delle Fiamme Gialle era riuscito ad imporsi per 19,35 a 19,18 su Bianchetti con la "Dal Soglio crew" a monopolizzare i primi due gradini del podio. Terzo agli Assoluti Indoor era finito il discobolo Giovanni Faloci (16,91): il trentenne umbro delle Fiamme Gialle ad Arad è accreditato con un season best di 59,52 realizzato in occasione della vittoria ai Tricolore invernali di Lucca. Con lui il romano Federico Apolloni (Aeronautica, SB 59,27) in una prova che vede iscritto lo spagnolo, numero 1 mondiale stagionale, Lois Maikel Martinez (65,73). Sulla pedana del giavellotto attenzione ad Antonio Fent. Il carabiniere trevigiano si è laureato campione invernale con il personale incrementato a 77,94. Una spallata che al momento lo vede terzo nelle liste europee 2016 con il migliore accredito stagionale delle final entries di Coppa Europa. Cinque in tutto gli atleti con un PB over 80 metri presenti alla manifestazione a partire dal lettone, primatista mondiale junior, Zigismunds Sirmais (PB 86,61). Un elenco che comprende anche l'azzurro Norbert Bonvecchio (Atletica Trento), arrivato ad 80,37 nel 2014, ma che quest'anno non ha ancora fatto meglio di 72,18. Il resto del team under 23 sarà, invece, composto dal discobolo Martin Pilato (La Fratellanza 1874 Modena), dal pesista Andrea Caiaffa (Fiamme Oro) e dal giavellottista Roberto Orlando (Atl.

Virtus CR Lucca). Nel 2015 a Leiria (Portogallo), gli azzurri chiusero al secondo posto con la squadra senior e al settimo con quella Promesse.

DONNE - In azzurro le due discobole, protagoniste del duello all'ultimo lancio degli Invernali di Lucca ovvero la tricolore Natalina Capoferri (Atl. Brescia 1950) e il bronzo dell'Universiade 2015  Stefania Strumillo (Atletica 2005). La lombarda Capoferri con il 54,46 vincente degli Assoluti è giunta a soli 33 centimetri dal personale (54,79 nel 2015), mentre la Strumillo, nativa di Portomaggiore (Ferrara), ha un PB di 58,22 che l'ha resa la sesta italiana alltime. In testa all'elenco delle iscritte che attendono le due azzurre in Romania ci sono l'esperta francese Mélina Robert-Michon (PB 66,28 e sempre sul podio delle ultime 4 edizioni di Coppa Europa) e la lituana Zinaida Sendriute (PB 65,97). La terza componente del team senior è la giavellottista Sara Jemai (Esercito, PB 57,20), leader dei Campionati Invernali con 52,20, mentre a livello under 23 sarà la volta delle tricolore di categoria Giada Andreutti (Malignani Libertas Udine) nel disco e Paola Padovan (GS Valsugana Trentino) nel giavellotto. Tra le big attese in gara spicca il nome della martellista tedesca, iridata 2007 ed ex primatista mondiale, Betty Hidler.

Alessio Giovannini

DIRETTA STREAMING

ISCRITTI/Entries - ORARIO/Timetable

LE PAGINE EA SULLA MANIFESTAZIONE

IL SITO DEGLI ORGANIZZATORI LOCALI

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 Coppa Europa di Lanci Invernali