La mezza di Torino va a Kemboi




 
Podio tutto straniero alla Turin Half Marathon, la mezza maratona torinese che, per numero di partecipanti, si è confermata nella Top 5 del panorama italiano della specialità. La vittoria, sotto una pioggia battente che ha condizionato fortemente la gara piemontese, è andata al favorito della vigilia, il qataregno Nicholas Kemboi, che per soli 6 secondi ha mancato il record della corsa, chiudendo in un comunque notevole 1h02:04. Kemboi, reduce dalla finale iridata dei 10000 metri nella quale si era leggermente infortunato, ha ripreso la preparazione da soli 10 giorni, potendo svolgere solamente un paio di lavori specifici. Nelle prime battute di gara il favorito è rimasto guardingo alle spalle del gruppetto di testa, composto dai keniani Joseph Keino, Joseph Ngeny e Elijah Nyabuti, rientrando su di loro intorno al 9. chilometro. Dopo 13 km l’attacco decisivo di Ngeny, al quale solo Kemboi rispondeva con convinzione, per poi contrattaccare a sua volta al 17. km, all’ingresso nel Parco Valentino, con due chilometri a ritmo di 2:40-2:45. Nella prova femminile esito a sorpresa della sfida fra la keniana Anne Jelagat, vincitrice dell’edizione 2004, e la tanzaniana Nkoki Zaituni, che si imponeva in 1h13:25. Da notare che sono state ben 210 le donne che hanno tagliato il traguardo, un numero che si spera possa crescere il prossimo anno, quando la classica mezza maratona torinese tornerà alla sua collocazione primaverile essendo fissata in calendario per il 9 aprile. RISULTATI Uomini: 1. Nicholas Kemboi (Qat) 1h02:10; 2.Joseph Ngeny (Ken) 1h03:39; 3. Elijah Nyabuti (Ken) 1h04:21. Donne: 1. Nkoki Zaituni (Tan) 1h13:25; 2. Anne Jelagat (Ken) 1h13:41; 3. Tiziana Di Sessa 1h17:34. Nella foto piccola: il podio maschile, da sinistra Nyabuti, Kemboi e Ngeny. Nella foto grande: l'arrivo di kemboi sotto l'acqua (foto organizzatori)


Condividi con
Seguici su: