Padova: avanti Rigali, Dester-Gerevini in testa

28 Agosto 2020

Day 1 degli Assoluti: 10.39 ventoso sotto la pioggia per lo sprinter nei 100. Migliori tempi per Tricca e Mangione nei 400. I favoriti al comando di decathlon ed eptathlon. Mori primato U18 nel martello

 

di Nazareno Orlandi

Prima giornata in parte condizionata dalla pioggia ai Campionati Italiani Assoluti di Padova. Nelle batterie Roberto Rigali (Bergamo Stars) è il più veloce nei 100 metri con 10.39 agevolato da +2.1 di vento: nel day 2 affronterà le stelle Filippo Tortu (Fiamme Gialle) e Marcell Jacobs (Fiamme Oro), esentati dal primo turno. Nel round iniziale dei 400, miglior tempo per Michele Tricca (Fiamme Gialle) al maschile con 47.18 e per Alice Mangione (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) tra le donne con 53.67. Negli 800 Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre, 2:05.17) e Gabriele Aquaro (Team-A Lombardia, 1:48.81) i più performanti nel turno che qualificava per la finale. Dario Dester e Sveva Gerevini, come prevedibile, chiudono al comando la prima metà del decathlon e dell’eptathlon. I due specialisti della Cremona Sportiva Atletica Arvedi svettano in classifica, rispettivamente con 4104 e 3361 punti. Il ventenne Dester al termine delle dieci prove potrà diventare il primo uomo del 2000 campione d’Italia: nel riepilogo della prima giornata, illuminata dal netto progresso di 48.12 nei 400, è decisamente in vantaggio rispetto al day 1 di Firenze (4042), a inizio agosto, quando ha realizzato il primato personale (7655). Precede Michele Brini (Atl. Imola Sacmi Avis, 3874) e Jacopo Zanatta (Silca Ultralite Vittorio Veneto, 3821). Gerevini, tre volte tricolore, oggi al personale nei 200 con 23.86 (-1.5), andrà a caccia domani del quarto titolo e dovrà respingere gli assalti delle junior Sara Chiaratti (Trionfo Ligure, 3020) e Marta Giaele Giovannini (Atl. Livorno, 2949). Anche un primato nella giornata inaugurale di Padova. Lo firma la 17enne Rachele Mori (Atl. Livorno), nipote del campione del mondo dei 400hs del 1999 Fabrizio Mori: il martello da 4kg vola a 61,75, migliore prestazione italiana under 18. Nelle eliminatorie del lungo 6,23 (+1.5) per Elisa Naldi (Virtus Cr Lucca). Sabato la seconda giornata dalle ore 10, con venti titoli da assegnare e tante star in gara: differita su RaiSport+HD dalle 13.30-14.20 e diretta dalle 17.30.

CLICCA QUI - L'ORARIO AGGIORNATO (agg. sabato 29 agosto)
Tra le novità, anticipata la finale dell'asta maschile alle 10 di sabato mattina e la finale dell'alto maschile alle 11.30 di sabato mattina. Nuovi orari anche per le qualificazioni di asta donne e alto donne e per l'asta del decathlon.

IN PISTA: 100 - Comincia a piovere nel momento esatto in cui Roberto Rigali (Bergamo Stars) è sui blocchi. Poco male, per lui, perché sul display riesce a stampare un 10.39 che risulta il tempo più veloce nelle batterie dei 100 metri, seppur viziato da troppo vento alle spalle (+2.1). Nelle altre batterie, asciutte, esce un 10.54 (-0.2) per Andrea Federici (Atl. Biotekna Marcon), con Michael Kyereme (Self Atl. Montanari Gruzza) a 10.61, stesso tempo di Giovanni Cellario (La Fratellanza 1874 Modena) 10.61 con vento -0.3. Domani pomeriggio semifinale e finale in meno di un’ora: grande attesa per Filippo Tortu (Fiamme Gialle), Marcell Jacobs (Fiamme Oro) e Luca Lai (Athletic Club 96 Alperia).

400 - Il minimo indispensabile: passeggiano in batteria nei 400 metri Vladimir Aceti (Fiamme Gialle) con 47.38 ed Edoardo Scotti (Carabinieri) con 47.58. Saranno loro i protagonisti del match di domani nella gara che mette in palio lo scettro di campione italiano dei 400. Preme un po’ di più sull’acceleratore Michele Tricca (Fiamme Gialle) che guida il riepilogo del turno d’apertura con 47.18. Per il podio, occhio anche allo junior Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) oggi 47.49 spalla a spalla con Aceti. Nei 400 al femminile la seconda batteria è quella che risparmia meno: Alice Mangione (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) con 53.67 arriva praticamente appaiata a Virginia Troiani (Cus Pro Patria Milano), 53.69. Rebecca Borga (Fiamme Gialle) spinge per duecento metri e poi controlla, conservando energie per la finale di domani: con 53.95 la capolista stagionale all’aperto prevale, per il momento, nel confronto a distanza con Raphaela Lukudo (Esercito), 54.22. In evidenza anche Anna Polinari (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) che toglie oltre due decimi al personale con 54.28.

800 - Gaia Sabbatini nella prima, Elena Bellò nella seconda: le mezzofondiste delle Fiamme Azzurre si aggiudicano le batterie degli 800. Sabbatini parte da 2:05.17, crono di riferimento della serata, stesse cifre di Eleonora Vandi (Avis Macerata). Bellò, leader 2020 e tricolore al coperto, la spunta con 2:06.78 nel testa a testa con Irene Baldessari (Esercito, 2:07.17). Arrivederci a domani per la lotta al titolo. Tra gli uomini guida Gabriele Aquaro (Team-A Lombardia) con 1:48.81 e le altre batterie se le aggiudicano Joao Bussotti (Esercito, 1:49.60) e il campione in carica Simone Barontini (Fiamme Azzurre, 1:50.08). Da segnalare anche il progresso fino a 1:49.12 di Victor Curcuianu (Acsi Campidoglio Palatino).

MARTELLO CON PRIMATO - Cade subito una migliore prestazione italiana, a livello giovanile, nella mattinata inaugurale dei Campionati Italiani Assoluti di Padova. A firmarla è l’allieva Rachele Mori nel martello: la portacolori dell’Atletica Livorno, classe 2003, aggiorna la MPI under 18 con l’attrezzo da quattro chilogrammi, primato che già le apparteneva dall’inverno. Nel turno di qualificazione fa volare il martello a 61,75, ottanta centimetri in più rispetto al 60,95 di febbraio a Lucca. Il cognome rivela le origini di questo talento dei lanci azzurri, già argento lo scorso anno al Festival Olimpico della Gioventù Europea a Baku: suo zio è il campione mondiale dei 400hs di Siviglia 1999 Fabrizio Mori. Anche Lucia Prinetti (Fiamme Gialle, 59,02) e Francesca Massobrio (Cus Torino, 58,37) conquistano al primo lancio il pass diretto per la finale di domani (ore 14.20) dove troveranno tra le altre Sara Fantini (Carabinieri) e Cecilia Desideri (Studentesca Rieti Milardi), già ammesse di diritto.

VIDEO | IL 61,75 DI RACHELE MORI A PADOVA

MULTIPLE - Nel decathlon è Dario Dester (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) a portarsi subito in testa alla classifica correndo in 11.06 (vento nullo) sui 100 metri, a tre centesimi dal suo primato, e si mantiene su buoni livelli con 7,40 (+0.6) nel lungo e 13,30 nel peso. In queste due gare riesce a far meglio Michele Brini (Atl. Imola Sacmi Avis): 7,43 ventoso (+3.1) e un lancio da 13,43 che vale il personale, ma era già cresciuto anche nei 100 con 11.38 (0.0). Jacopo Zanatta (Silca Ultralite Vittorio Veneto) il più efficace nell’alto con 1,98 davanti a Dester (1,95) e Riccardo Miglietta (Atl. Vicentina, 1,95). Dopo quattro gare Dester (3201) inseguito da Brini (3049), risale Zanatta (3022). Il “colpo” del giorno, per Dester, è però l’ultima fatica, quella dei 400 metri, affrontata dopo una mezz’ora di attesa per il temporale che si abbatte su Padova: 44 centesimi di primato personale (48.12) ed è sempre più saldo al comando.

Il vento frena invece le protagoniste dell’eptathlon nei 100 ostacoli: 14.29 (-2.2) per la campionessa tricolore Sveva Gerevini (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) che poi nell’alto non va oltre 1,62. Al comando balza quindi la junior Sara Chiaratti (Trionfo Ligure) pareggiando il personale con un salto a 1,71 e appena due punti di vantaggio (1699 contro 1697) sulla lombarda, mentre è terza un’altra under 20, Marta Giaele Giovannini (Atl. Livorno, 1623). Gerevini si riporta al comando dopo la prova del peso: la tre volte campionessa italiana lancia 12,14, Chiaratti 11,11, e meglio di lei fa Lucia Quaglieri con 11,58. E poi Sveva, la ragazza del fumetto che ha spopolato sui social, legittima la prima piazza centrando il primato personale nei 200 metri con 23.86, peraltro con vento contrario di -1.5, un centesimo meglio di quanto corso nella stagione passata agli Assoluti di Bressanone.

QUALIFICAZIONI IN PEDANA - In quattro a 4,90 (tra cui il tricolore in carica Max Mandusic, Trieste Atletica), in sei a 4,70: i qualificati per la finale dell’asta, anticipata alle 10 di sabato mattina, si aggiungono a Claudio Stecchi (Fiamme Gialle) e Alessandro Sinno (Aeronautica). Per Stecchi l’impegno tricolore è un antipasto della doppia serata di Diamond League che lo attende a Losanna (2 settembre) e Bruxelles (il 4). Nel lungo, il 6,23 (+1.5) di Elisa Naldi (Virtus Cr Lucca) è il top di giornata, mentre Eleonora Filippetto (Team Treviso) allunga a 6,13 (+0.9): domani tocca a Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon), Laura Strati (Atl. Vicentina) e Tania Vicenzino (Esercito). Nel giavellotto Norbert Bonvecchio (Atl. Trento) passa il turno con la miglior misura (70,36), seguito da Norberto Fontana (Cus Parma) con 68,89 e dallo junior del 2002 Giovanni Frattini (La Fratellanza 1874 Modena) che si iscrive alla bella giornata dei baby lanciatori e porta il personale a 67,70. Raggiungono in finale Mauro Fraresso (Fiamme Gialle), Roberto Bertolini (Fiamme Oro) e Roberto Orlando (Virtus Cr Lucca). Interrotta per la pioggia la qualificazione dell’alto: sarà finale a 15, anticipata alle 11.30 di sabato per “dribblare” il maltempo. Sarà dunque di mattina la sfida tra Gianmarco Tamberi (Atl. Vomano) e Stefano Sottile (Fiamme Azzurre). Daniel Compagno (Athletic Club 96 Alperia) davanti a tutti nel primo round del disco (54,32), che vedrà entrare in azione domani Giovanni Faloci (Fiamme Gialle), Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) e Alessio Mannucci (Atl. Livorno). Nel peso donne il grande cuore di Assunta Legnante (Acsi Italia): avanza con il lancio più lungo (14,87) e troverà in finale Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) e Monia Cantarella (Atl. Arcs Cus Perugia).

LE PREVIEW:  SPRINT | 400-800OSTACOLI | SALTI UOMINI | SALTI DONNE | LANCI UOMINI | LANCI DONNEMULTIPLE

RISULTATI/Results - FOTO/PhotosORARIO/Timetable (agg. 29 agosto) - BIGLIETTI/Tickets - I CAMPIONI ITALIANI DEL 2019 - TUTTE LE NOTIZIE/News

DIRETTA TV E STREAMING - I Campionati italiani assoluti di Padova saranno trasmessi da RaiSport nelle tre giornate di gare. QUI gli orari. Per gli appassionati ci sarà la possibilità di seguire tutta la manifestazione anche con la diretta streaming su atletica.tv negli orari non coperti dalla diretta Rai.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: