L'Umbria celebra i suoi campioni

27 Gennaio 2019

Dai giovanissimi ai master, la festa a Perugia con i protagonisti del movimento regionale


 

Premiati i tanti protagonisti dell’ultima stagione, nella Festa dell’atletica umbra che si è svolta sabato 26 gennaio nell’auditorium della Figc a Perugia. Un’atletica che si è dimostrata “più viva che mai e non solo per i risultati ottenuti dagli atleti di punta, ma anche per la crescita costante del movimento”, ha sottolineato Carlo Moscatelli, presidente FIDAL Umbria. Anche nel 2018 la regione è stata fra quelle che hanno registrato l’aumento maggiore di tesserati, tanto che si è arrivati dai 4230 del 2017 agli oltre 4500 del 2018. E se per tre anni di seguito l’incremento dei tesserati umbri era stato il migliore (+25%, +27% e +35%), questa volta solo l’Abruzzo è salito di più. “In quattro anni siamo passati da 1900 a più di 4500 atleti, una crescita importante - ha sottolineato Moscatelli - e il trend continua a essere positivo. Al di là delle punte, è cresciuto il movimento come testimoniano i risultati delle rappresentative sia di cross, che su pista”. Presente per l’occasione Silvia Salis: “Sono davvero felice di essere stata invitata, ho parenti umbri e vedere tanti martellisti sul palco mi riempie di gioia”, ha detto l’azzurra in due Olimpiadi (Pechino e Londra) e consigliere federale in quota atleti.

Una festa, quella presentata dal vice presidente regionale Fabio Pantalla, che ha visto in passerella i “big”, cioè gli atleti che sono saliti sul podio ai campionati italiani. Come non ricordare i titoli tricolori di Francesca Zafrani (asta allieve indoor) e Melissa Fracassini (1000 metri cadette), i secondi posti di Alessandra Lazzari (asta assoluti indoor), Eleonora Schertel (alto promesse sia indoor che all’aperto), Gregorio Giorgis (martello allievi) ed Elisabetta Barreca (martello cadette) oltre alla terza posizione di Michele Mencarelli (martello promesse). Tanti martellisti per la soddisfazione di una che il martello lo ha lanciato sempre lontano (71,96 di personale), Silvia Salis. Menzione speciale anche per Valeria Pedetti, atleta europea dell’anno nella marcia fra i master, e per Romolo Pelliccia, protagonisti di titoli a ripetizione a livello nazionale e internazionale. La Salis ha premiato anche i tanti giovani, che hanno lasciato il segno con record regionali, e i più piccoli che rappresentano il futuro dell’atletica umbra.

Sul palco quindi le società che si sono messe in luce nel 2018 a cominciare dall’#iloverun Athletic Terni (premiato anche il presidente Francesco Corsetti), per la partecipazione alla Coppa Europa per club di cross in Portogallo, proseguendo con l’Arcs Cus Perugia e ancora l’Athlon Bastia che si è qualificata alle finali dei Societari master, Libertas Arcs Perugia, Libertas Orvieto, Atletica Capanne, Winner Foligno, Csain Perugia, Libertas Città di Castello e Gubbio Runners. Premiati anche giudici e collaboratori che con il prezioso aiuto rendono possibile l’attività federale. La serata, a cui era presente anche Luigi Tardioli componente la Giunta del Coni, si è conclusa con le premiazioni del Gran Prix 2019. Sono così saliti sul palco, dopo le 31 prove disputate, i protagonisti della stagione e le migliori società.

Leonardo Bordoni (FIDAL Umbria)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il sito FIDAL Umbria
- Elenco dei premiati

La premiazione dei big dell'atletica umbra


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate