Internazionale, la grande atletica dal mondo




 

Le notizie e i risultati più importanti dall'atletica internazionale, nella consueta rubrica del tardo lunedì sera. Asafa Powell e il francese Tamgho in primo piano, ma anche un Lemaître ormai stabilmente sotto i dieci secondi, e gli altri avvenimenti che hanno caratterizzato gli ultimi giorni di attività sul continente europeo.

"Athletissima", Asafa Powell mette la freccia

Un Asafa Powell degno dei tempi in cui stabiliva record mondiali a ripetizione, ha fatto registrare, assieme a Teddy Tamgho, il miglior risultato tecnico del meeting di Losanna. Rinfrancato dall'esito dei campionati nazionali di Kingston, Powell ha destato grande impressione tecnica vincendo i 100 metri sulla pista elvetica in 9"78, miglior prestazione mondiale stagionale, precedendo uno sfavillante Mike Frater (9"88!..rabbioso per la mancata qualificazione mondiale sui 100 metri) ed un semper più stupefacente Christophe Lemaître, ancora capace di fissare il cronometro elettrico a 9"95, primato francese e record europeo under 23 eguagliati. Un altro escluso dalla gara individuale di Daegu, Nesta Carter, ha corso in 9"99, così come il norvegese ex-Gambia Jaisuma Saidy Ndure: per la statistica, Ndure è l'ottantesimo velocista della storia dell'atletica ad aver infranto la barriera dei dieci secondi.

Eccezionale anche Teddy Tamgho, alla ricerca dei diciotto metri, andatoci vicino anche stavolta (17,91, limite mondiale stagionale), con Idowu a guardare (si fa per dire) con 17,52. Prova positiva anche per David Rudisha, appena rientrato a Nancy-Tomblaine dopo l'infortunio, che ha vinto gli 800 in 1'44"15. Bellissia gara anche sui 110 ostacoli, vinti in 13"12 da Dayron Robles, in una gara dove sono andati velocissimi anche il giamaicano Thomas (13"16), lo statunitense Richardson (13"17) e il campione d'Europa Turner, al primato personale in 13"22. Mondiale stagionale eguagliato per il francese Lavillenie nell'asta con 5,83. Importante banco di prova per Andreas Thorkildsen (88,11): il giavellottista norvegese era già tornato in pedana in una gara in Finlandia, ma qui c'era da giocarsi la pressione da incutere agli avversari che troverà a Daegu. Missione compiuta. 

Donne: sembra imbattibile Amantle Montsho (50"23), la miglior quattrocentista africana degli ultimi anni, ma dà segni di vita Sanya Richards-Ross, alla ricerca di conferme e sensazioni positive da un po' di tempo: alla fine l'americanatrova fiducia col secondo posto e col tempo (50"61). All'arrivo in Europa Sally McLellan-Pearson appare subito un bruttissimo cliente per le americane degli ostacoli alti: 12"48 il verdetto (col vento esagerato), paritempo con Danielle Carruthers, ma l'australiana danza meglio tra le barriere. Ancora una caduta per la Vlasic, che dopo aver superato i due metri a Spalato si arena a 1,90 e finisce addirittura sesta.

Grandi salti in Germania

Nel meeting di salti in estensione di Bad Langensalza, in evidenza i lunghisti di casa. Il campione europeo Reif ha chiuso la gara con un 8,38 ventoso all'attivo, e 8,20 con vento nei limiti (la stessa misura del britannico Tomlinson, secondo, ma con vento eccessivo). Solo settimo Sebastian Bayer, mentre la gara femminile è stata vinta da Bianca Kappler con 6,90 (ma aiutata da una tormenta alle spalle) davanti all'olimpionica Maggi (6,75, anche in questo caso non omologabile). Anche l'asta in evidenza in Germania: a Mannheim 4,70 di Martina Strutz e della britannica Holly Bleasdale, che ha migliorato il record nazionale della Dennison.

Russia, Borzakosvkiy 1'43"99

Eccellente 800 metri di Yuriy Borzakovskiy nello Znamensky Brothers Memorial (IAAF World Challenge). Il suo 1'43"99 rappresenta il miglior tempo di un atleta europeo nella stagione in corso. Ha fatto ancora meglio la pesista bielorussa Ostapchuk, che ha stabilito la miglior performance mondiale con un lancio di 20,94. Si è rivisto a buon livello ahche il campione olimpico di salto in alto Silnov (2,32).

Lalova velocissima

La bulgara Ivet Lalova ha realizzato la miglior prestazione europea stagionale dei 100 metri a Sliven, in Bulgaria, nel corso dei Campionati dei Balcani, correndo in 10"96. Nessuna atleta del vecchio continente scendeva al di sotto degli undici secondi da sei anni. Un'altra bulgara, Vania Stambolova, ha vinto i 400 ostacoli in 54"23.

Abakumova al mondiale stagionale

La russa Mariya Abakumova ha migliorato il record mondiale stagionale di lancio del giavellotto a Velenje, in Slovenia. In una serie di sei lanci tutti validi, la Abakumova ha ottenuto la miglior misura al quinto turno, con 67,98, lasciando ad oltre sette metri la campionessa d'Europa Stahl, seconda in classifica. nella gara di asta successo di Svetlana Feofanova con 4,70, e conferma ad alta quota della cubana Silva (4,60, record nazionale eguagliato).

Kaki-Rudisha, botta e risposta

A David Rudisha, rientrato Nancy e poi vittorioso anche a Losanna, risponde il sudanese Kaki, il principale avversario in pista sugli 800 metri. Nel meeting svedese di Sollentuna, Kaki è tornato a gareggiare dopo i problemi fisici palesati nel meeting di New York, imponendosi in 1'44"39.

Dischi spagnoli

Frank Casanas e Mario Pestano allungano le traiettorie: nello spazio di due giorni, prima l'ex-cubano Casanas ha ottenuto 67,18 a Castellon, superando Pestano (65,69), poi lo stesso "El Canario" (Pestano) ha lanciato 24 ore dopo a 64,39 a Barcellona.

Dal Baltico

A Kohila (Estonia) 6,89 della lunghista russa Balayeva. Nella gara di disco maschile 67,30 di Gerd Kanter, ultimamente un po' oscurato dai risultati della coppia Harting-Malachowski, e in animo di presentarsi al meglio a Daegu.

Settimana nuova, si parte con Reims

Dopo Justin Gatlin, promosso per il viaggio iridato e al debutto stagionale in Europa, il meeting "Athle Pro Tour" di domani a Reims (Francia) prevede nei cento maschili anche la partecipazione dell'antiguano Daniel Bailey, dell'argento olimpico Richard Thompson, dell'altro sprinter di Trinidad Keston Bledman (recentemente a 9"93) e del campione mondiale junior Dexter Lee (10"06). Sui blocchi anche Dayron Robles nei 110 ostacoli. Curiosità per il ritorno dopo lunga assenza di Alonso Edward, il panamense medagliato sui 200 a Berlino. Il nome di maggior spicco nel cast femminile è quello di Veronica Campbell.

Birmingham

I migliori atleti del mondo si ritroveranno domenica a Birmingham, dopo essere passati (venerdì) per Parigi. A Birmingham ci sarà anche Asafa Powell, ma non Tyson Gay, ancora alle prese col fastidio che gli ha precluso la semifinale dei 100 metri ai Trials di Eugene.

Perkovic sospesa

La federazione croata ha sospeso per sei mesi la discobola Sandra Perkovic, in seguito a due controlli positivi a una sostanza stimolante, registrati in occasione dei due meetings di Shanghai e di Roma, entrambi validi per la Diamond Leaguue. Sia a Shanghai che al Compeed Golden Gala, la Perkovic aveva vinto la gara di lancio del disco, dove è campionessa europea in carica. Oltre alle vittorie e ai risultati ottenuti nei due meetings, per la Perkovic si profila l'annullamento del record nazionale, ottenuto a Varazdin con 69,99.

Incredibile Topic

A quarant'anni compiuti, Dragutin Topic ci riprova e dopo un periodo di inattività torna in pedana e supera 2,21, nuovo record mondiale master. Per il serbo ora l'obiettivo è il minimo olimpico (2,28) per gareggiare a Londra 2012, la sua (eventuale) sesta Olimpiade.

Marco Buccellato




Condividi con
Seguici su: