Indoor, a Modena è rientrato Abate

10 Gennaio 2015

Il primatista italiano assoluto dei 110 ostacoli ha corso oggi la prima gara dopo la rottura del tendine d'Achille nel luglio 2013. Sempre sui 60 metri 7.48 per l'allieva Dosso a Modena, 7.47 per Caravelli ad Ancona

 

L’impianto indoor di Modena oggi è stato il teatro di un rientro agonistico molto atteso, quello di Emanuele Abate. Il primatista italiano assoluto dei 110 ostacoli (13.28 a Torino nel 2012) subì la rottura del tendine d’Achille del piede destro nel luglio 2013, in occasione dei Tricolore Assoluti di Milano. Ora, dopo l’operazione e il recupero, il primo assaggio di competizione: il ligure di Alassio, portacolori delle Fiamme Oro, ha corso due volte i 60 metri: in batteria in  6.99 alle spalle di Alberto Boretti (Cus Genova, 6.76) migliorandosi poi sino a 6.96 nella finale vinta sempre da Boretti in 6.78.

Sempre a Modena si fa subito notare, all'esordio da Allieva, la sprinter 15enne Zaynab Dosso (Corradini Rubiera). La campionessa italiana cadette 2013 e 2014 degli 80 metri oggi fa segnare 7.45 e 7.48 nei 60 metri, due prestazioni inferiori alla Miglior Prestazione Italiana di categoria.

Dosso, in attesa della cittadinanza italiana, è originaria della Costa d’Avorio. La MPI allieve sui 60 metri è il 7.52 di Anna Bongiorni del 2010, ma negli annali c’è anche - fra le non ancora italiane - il crono di un’altra atleta emiliana: Judy Ekeh corse 7.46 nel 2010. RISULTATI/Results

ANCONA, CARAVELLI 7.47 - Oggi è ripresa l’attività anche nell’impianto indoor di Ancona, che ha visto l’esordio stagionale delle due azzurre Marzia Caravelli (Aeronautica) e Chiara Bazzoni (Esercito), entrambe impegnate nei 60 metri. Nel pomeriggio marchigiano la più veloce è stata l’ostacolista di Pordenone (che nella distanza in sala vanta un primato personale di 7.41 del 2012), capace di correre prima in 7.48 in batteria per poi migliorarsi di un centesimo (7.47) in finale. 7.84 e 7.77 invece i crono fatti segnare dalla quattrocentista Bazzoni.

 Al Banca Marche Palas si mette in evidenza anche l’under23 Lucia Pasquale (Olimpia Club Molfetta) che corre i 400 metri in 54.94, vicina al personale di 54.83 del 2013.  RISULTATI/Results

MULTIPLE A PADOVA, SPORTOLETTI OK - Giulia Sportoletti inizia il 2015 con un primato personale nel pentathlon. La junior del Team-A Lombardia, vicecampionessa italiana di categoria in carica, si è imposta nella gara di prove multiple che ha inaugurato la stagione al Palaindoor di Padova. La Sportoletti ha messo insieme 3.873 punti, ampio primato personale, vincendo tutte e cinque le gare del pentathlon. I suoi parziali: 8.81 nei 60 ostacoli, 1,72 nell’alto, 10,70 nel peso, 5,72 nel lungo e 2:29.11 negli 800 metri. (Mauro Ferraro/CR FIDAL Veneto) RISULTATI/Results

a.c.s.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it 



Condividi con
Seguici su: