Indoor: Chesani apre con 2,21

21 Gennaio 2017

A Hirson, in Francia, il vicecampione europeo chiude terzo al suo debutto stagionale


 

Prima uscita agonistica dell’anno per Silvano Chesani. Il vicecampione europeo indoor di salto in alto si è piazzato terzo a Hirson (Francia), in un meeting internazionale dedicato alla specialità, con la misura di 2,21 valicata al secondo tentativo. Poi il 28enne delle Fiamme Oro ha commesso tre errori alla successiva quota di 2,25, in una gara iniziata con un percorso netto a 2,08 e 2,13 così come a 2,17. Vittoria al bielorusso Pavel Seliverstau con 2,28, mentre il secondo posto è andato al britannico Allan Smith che ha superato 2,25. Terzo a pari merito con l’azzurro il tedesco Eike Onnen, bronzo negli Europei all’aperto. “Era un test per capire a che punto mi trovo - commenta il trentino - e ho avvertito buone sensazioni, come da tempo non mi accadeva, soprattutto nelle prime due prove a 2,25. Poi non mi ha dato problemi la caviglia di stacco, che invece aveva condizionato la scorsa stagione. Il risultato in sé dice poco, ma non avevo particolari aspettative per questo esordio. Credo che la strada sia quella giusta, tornerò in pedana l’8 febbraio a Banska Bystrica”. [RISULTATI/Results]

BERGAMO - Notevole miglioramento nell’alto di Christian Falocchi (Brixia Atletica 2014), vent’anni da compiere il 30 gennaio, che a Bergamo sale fino a 2,21 per aggiungere ben sei centimetri al personale outdoor nei campionati regionali juniores e promesse. Alle sue spalle 2,12 del non ancora 18enne Andrea Motta (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter). Da segnare sul taccuino anche l’1.88 di Marco Segatel: il veterano dell’Olimpia Amatori Rimini firma la nuova MPI indoor dell’alto SM55. (ha collaborato Cesare Rizzi) [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: