Il riassunto del lungo weekend italiano




 
Un inaspettato blackout del server ci costringe a riassumere in ritardo la notevole attività podistica svoltasi nel lungo fine settimana coincidente con la festività del 1 Maggio. Andiamo per ordine iniziando dalla Maratona di Brescia, giunta alla quarta edizione e dominata dal keniano James Kwambai nel notevole tempo di 2h10:19. Una prestazione la sua che va sottolineata per molti fattori: il vento contrario alla corsa innanzitutto, poi il fatto che il giovane vincitore della Maratonina Roma-Ostia 2005 era al debutto in maratona e infine perché l’ha completata in assoluta solitudine, infliggendo al secondo arrivato, l’altro keniano Philip Biwott, quasi 5 minuti di distacco (2h15:13). Primo italiano Pietro Cilento, terzo in 2h20:45, nella prova feminile vittoria per l’etiope Salomie Kassa in 2h42:42. A Teramo erano in programma i Tricolori Master di mezza maratona, coincidenti con la Maratonina Pretuziana che alla sua 27esima edizione ha radunato qualcosa come 1.350 partenti, attirati dalla qualifica di Campionato Italiano. La gara è stata dominata dagli africani: vittoria per Paul Kipkemei Kogo (Ken/Atl.Castello) in 1h04:25, davanti a Philemon Tanui (Ken/Atl.Riccardi) in 1h07:03 e a Abdelkerim Kabbouri (Margs Cologna Spiaggia) in 1h07:43. Fra le donne vittoria della neocampionessa italiana di maratona Marcella Mancini (Runners Team 99) in 1h18:09. Questi i campioni italiani Master: MM35: Daniele Grande (Mezzofondo Recanati) 1h09:56 MM40: Pietro Carpenito (Asd Montemiletto) 1h11:34 MM45: Maurizio Vagnoli (Cus Perugia) 1h09:53 MM50: Giuseppe Simone (Am.Atl.Carrara) 1h17:17 MM55: Aurelio Moscato (Pod.Lib.Cernuschese) 1h17:18 MM60: Giulio Passot (Gs Gabbi) 1h20:25 MM65: Gioacchino De Palma (Bari Road Runners) 1h24:15 MM70: Benito Rapali (Atl.Am.Velletri) 1h37:25 MM75: Luciano Acquarone (Cus Torino Fondiaria) 1h34:08 MM80: Sergio Agnoli (Pod.Maratona Roma) 1h46:16 MF35: Marcella Mancini (Runners Team 99) 1h18:09 MF40: Margherita Grosso (Gs Brancaleone Asti) 1h23:25 MF45: Tiziana Semeraro (Atl.Saluzzo) 1h26:26 MF50: Danila Moras (Leoni San Marco Stevenà) 1h30:10 MF55: Franca Costantini (Am.Teramo) 1h37:55 MF60: Teresa Riga (Atl.Nichelino) 1h48:36 MF65: Ofelia Mariani (Runners Chieti) 1h45:21 Passiamo al 1 Maggio. A Oderzo l’11esima edizione della Oderzo Città Archeologica, una delle principali gare brevi su strada del calendario primaverile, ha visto interrompersi dopo cinque anni il predominio degli atleti italiani. La vittoria è andata infatti all’ugandese Wilson Busienei, che in questo scorcio di stagione sta facendo man bassa di successi sul suolo italiano. Busienei si è aggiudicato la prova sulla distanza di 9,8 km in 28:25, precedendo il keniano Philemon Kipkering (28:28) e il finanziere Salvatore Vincenti (28:34. Fra le donne riconferma per Silvia Weissteiner (Sv Sterzing) già prima lo scorso anno, che ha fatto fermare i cronometri della prova sui 5,4 km in 17:40 davanti alla compagna di squadra Renate Rungger (17:43) e alla maratoneta della Forestale Bruna Genovese (17:46). Da un capo all’altro d’Italia. Nella 21esima edizione della Trecastagni Star, sulla distanza di 10,200 km, la vittoria è andata al keniano Jackson Kirwa Kiprono, che col tempo di 29:32 ha migliorato il record della gara. Buona alle sue spalle la prestazione di Michele Gamba (FF.GG.) tornato alle gare dopo tre mesi di assenza per infortunio, che ha chiuso in 30:17 precedendo il carabiniere Denis Curzi (30:48) Fra le donne vittoria per la maratoneta delle Fiamme Azzurre Anna Incerti in 15:50 (la gara era su 4,760 km) davanti alla primatista italiana dei 3000 siepi Marzena Michalska (FF.OO./16:30) e a Sofia Biancarosa (Cover Mapei/17:02). Nel weekend sono stati assegnati anche i titoli italiani Iuta di ultramaratona per la specialità delle 48 Ore su strada, disputato a San Vito al Tagliamento (Pn). I titoli sono andati a Vito Piero Ancona (Pro Patria) che ha percorso 316,158 km e a Marina Mocellin (Atl.Lolli Bologna) con 253,322 km. Nella foto: il vincitore della prova di Oderzo Wilson Busienei (foto organizzatori)


Condividi con
Seguici su: