Grosseto: -300 giorni agli Europei U20

22 Settembre 2016

Nel 2017 la città toscana accoglierà la rassegna continentale giovanile per la seconda volta


 

Fra meno di un anno, i Campionati Europei under 20 di atletica torneranno in Italia. Dal 20 al 23 luglio sarà Grosseto ad accogliere uno dei principali appuntamenti nel calendario internazionale della prossima stagione. Oggi, nella sala del consiglio comunale di Grosseto, si è svolta una conferenza stampa introduttiva sull’evento, quando mancano 300 giorni al suo inizio. “Una nuova occasione per dare impulso al panorama sportivo italiano - spiega il presidente FIDAL Alfio Giomi - oltre che una tradizione che si rinnova. Saranno tantissimi i giovani atleti, provenienti da tutti i Paesi del vecchio continente, che parteciperanno. Fra questi, anche una squadra azzurra che si profila come una delle più forti degli ultimi anni”. Il presidente del Comitato regionale FIDAL Toscana, Alessio Piscini, dichiara: “Grosseto ha mantenuto negli anni la capacità organizzativa, senza disperdere le energie profuse. L’atletica è un buon investimento per il suo valore sociale, con l’attività che viene svolta in tutte le categorie di età”.

Per la prima volta nella storia la rassegna continentale segna il bis in una città che l’ha già ospitata, dopo l’edizione del 2001. “Un’opportunità formidabile per il nostro territorio - afferma il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna - e uno straordinario evento che porta con sé importanti riflessi economici e sociali”. Più di mille atleti in competizione provenienti da 47 nazioni diverse, per contendersi 44 titoli allo stadio Zecchini in quattro giornate di gare. Grosseto 2017 sarà la 24esima edizione, mentre quella inaugurale si è tenuta a Parigi nel 1970. Entusiasta l’assessore comunale allo sport, Fabrizio Rossi: “Gli Europei under 20 di atletica incarnano lo spirito migliore dello sport, quello fatto di sani principi e attenzione ai giovanissimi. Sono convinto che sarà uno spettacolo”. Presente inoltre il presidente del Comitato provinciale FIDAL Grosseto, Adriano Buccelli. Un’importante località del territorio offrirà il proprio contributo, perché gli atleti potranno allenarsi anche negli impianti di Casa Mora a Castiglione della Pescaia. “Questi campionati - evidenzia il sindaco castiglionese Giancarlo Farnetani - sono una bella vetrina internazionale, anche dal punto di vista turistico”.

GRANDI NUMERI - All’ultima edizione disputata nel 2015 a Eskilstuna, in Svezia, erano presenti: 1038 atleti, 47 nazioni rappresentate, 113 dirigenti delle federazioni nazionali, 252 tecnici federali, 105 tecnici personali degli atleti, 74 componenti dello staff sanitario, 105 ospiti VIP, 30 giornalisti, 20 fotografi, per un totale di 2588 persone accreditate, compresi volontari, giudici di gara e staff organizzativo. Cifre attese anche a Grosseto, senza contare i tanti accompagnatori e tifosi degli atleti, che saranno in tribuna per assistere alle gare.

UNA LUNGA TRADIZIONE - Dopo i Campionati Europei juniores del 2001, la città è stata la sede dei Campionati Mondiali juniores nel 2004. Grosseto si è poi confermata di recente come punto di riferimento per i grandi eventi dell’atletica. Nel 2015 ha ospitato i Campionati Europei Master non stadia e nel 2016 i Campionati Europei Paralimpici. Una manifestazione preceduta per 4 stagioni consecutive dal meeting internazionale valido per il circuito IPC Athletics Grand Prix, a partire dal 2013. Inoltre a Grosseto si sono disputati 13 Campionati Italiani di atletica, culminati con l’edizione numero 100 degli Assoluti nel 2010.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: