Gran fermento a Casa Italia Atletica




 

Emozioni italiane anche durante l’apertura della Mostra di pittura: “La Leggerezza nello Sport e nell’Arte” curata da Massimo Caggiano con l’esposizione di giovani artisti figurativi provenienti da varie parti d’Italia."Il tema della mostra è lo sport e l'atletica leggera – le parole di Caggiano - in particolare; si tratta di opere realizzate appositamente per i mondiali di Berlino con particolare attenzione al gesto atletico e agli impianti che hanno ospitato competizioni storiche come ad esempio lo stadio dei Marmi di Roma." L'idea nasce dalla volontà di dare maggior forza e rilevanza alla Maratona del Gusto e delle Bellezze d’Italia, progetto con finalità di promozione del Made in Italy accostato ad importanti eventi sportivi internazionali attraverso il coinvolgimento della cultura e dell'arte figurativa italiana, da sempre fiore all'occhiello del nostro Paese. Alla cerimonia di apertura che ha visto anche la benedizione di Don Mario Lusek, hanno partecipato anche il responsabile di Casa Italia Atletica Mario Ialenti,  il consigliere federale Stefano Mei ed il campione olimpico di maratona ad Atene 2004, Stefano Baldini.
[segue sul sito Casa Italia Atletica]

Serata di gala per Ambasciata, Enit e Ice
Si inizia subito con il tutto esaurito: oltre 200 gli invitati alla serata di gala di ieri, dedicata ad Ambasciata, Enit ed Ice con tante personalità e numerosi atleti presenti nella elegante sala dell’Ellington Hotel caratterizzata da una scenografia che richiama le bellezze storico-artistiche italiane.
«Vogliamo lanciare un forte messaggio per la promozione del Made in Italy in Germania – ha detto il responsabile di Casa Italia Atletica, Mario Ialenti – e per questo ringrazio gli enti e le istituzioni che hanno lavorato al nostro fianco per fare sistema».
Poi la parola al consigliere Meucci dell’Ambasciata italiana: «Spero che  vi arrivi un po’ di quello spirito degli alimenti che avete mangiato – le sue parole – uno spirito legato certamente ai sapori ma anche ai valori italiani».
Sul concetto di sistema Italia è intervenuto anche Paolo Pesce dell’Ice: «L’Istituto ha collaborato perché crede molto nello spirito del prodotto mediterraneo, nella consapevolezza che i prodotti tipici italiani sono molto apprezzati dai consumatori tedeschi. In fondo il motto dell’italianità è : l’arte del vivere. E questo vogliamo trasmettere pure ai nostri amici tedeschi».
[segue sul sito Casa Italia Atletica]

Giovanni Esposito

File allegati:
- Il sito di Casa Italia Atletica



Condividi con
Seguici su: